FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO
RISULTATI
Torna

Altre notizie

Nazionale Sorde. E’ semifinale contro gli USA ai Mondiali! Battuta la Polonia

19 Giugno 2023

L’Italia approda fra le prime quattro del mondo battendo la Polonia nei quarti di finale dei Mondiali di basket sordi a Creta (59-52 il risultato finale). Partenza devastante nei primi minuti (22-4 al 7’), poi le polacche entrano nel vivo della gara e il resto del match è una vera battaglia dove le azzurre non trovano più la fluidità dell’inizio in attacco, ma riescono comunque a non farsi mai raggiungere (41-39 il minimo scarto al 28’) difendendo con ardore. Mvp della giornata Simona Sorrentino che trova la prestazione migliore nel giorno più importante, confezionando una doppia doppia: 23 punti conditi da 11 rimbalzi, ai quali aggiunge anche 6 assist e 4 recuperi.

La Nazionale di coach Braida e della sua vice Franzese comincia con lo sprint giusto, giocando in velocità e trovando anche diversi canestri con fallo che ampliano il vantaggio; al 14’ la tripla di Sautariello firma il 29-15, ma la Polonia non demorde e dal secondo quarto l’esperta Krygowska comincia a rendersi pericolosa nonostante sia costretta a giocare con la maschera protettiva, mentre si rivela una bella sorpresa la 14enne Wojtysiak che farà strada nelle competizioni cestistiche dei sordi. Le polacche ricuciono sfruttando i vantaggi fisici e riescono ad andare all’intervallo ancora dentro la partita (34-27). Il terzo quarto è pura sofferenza, ma le azzurre sono riconosciute come una delle squadre più tenaci e compatte quando è il momento di stringere i denti e nemmeno l’infortunio di Viana (distorsione alla caviglia) le deprime. Sorrentino prende per mano le compagne e le tiene col muso avanti fino all’ultimo intervallino (43-39). In apertura dell’ultimo quarto la bomba di Strazzari fa respirare l’Italia (46-39), poi arriva un bell’arresto e tiro di Ziccardi che sembra far ripartire l’Italia, ma la Polonia attacca il ferro e risale ancora (48-45). Il 4° fallo di Sorrentino costringe lo staff a toglierla dal parquet in un momento delicato, Viana rientra con la caviglia fasciata e tiene botta, le operazioni passano in mano a Sautariello che nonostante una gara complicata non tradisce la fiducia, guadagna liberi e anche un gioco da tre punti cruciale (57-48) a 3’ dal gong. Una palla persa fa ancora tremare i tifosi dell’Italia, poi le ragazze mettono la parola fine all’incontro dalla lunetta e volano in semifinale dove affronteranno gli Stati Uniti. 

“Siamo soddisfatte anche se potevamo chiuderla prima perché abbiamo fatto un primo quarto stellare, rispettando perfettamente il piano partita – dicono le due coach azzurre – ma la Polonia è una squadra fisica e di grande carattere e ci ha fatto soffrire fino alla fine. La nostra, però, è una squadra vera che nel momento critico sa sempre trovare le risorse per cavarsela, un grazie a Noemi Viana che è voluta tornare in campo con una caviglia gonfia”.

Commosso il Dt azzurro Beatrice Terenzi: “E’ la prima volta che ci qualifichiamo fra le prime quattro a un Mondiale, il nostro miglior risultato era stato un quinto posto a Taiwan quindi è già un risultato storico che dedico alla Fssi, un premio per tanti anni di sacrifici”.

Ufficio Stampa Nazionale Sorde