FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO
RISULTATI
Torna

Nazionale A maschile

FIBA WC Qualifiers, Italia-Ucraina 85-75 (Mannion 28)

23 Febbraio 2023

Livorno. Gli 8.000 festanti del Modigliani Forum. Il rispetto per lo spirito del gioco. La voglia di tornare a vincere. L’energia di un gruppo che si diverte e tanto, a giocare insieme. Così l’Italia di Gianmarco Pozzecco ha sconfitto l’Ucraina (85-75), eliminando di fatto la squadra di coach Bagatskis dal prossimo Mondiale.

Il miglior marcatore è stato Nico Mannion, al suo career high in Azzurro con 28 punti: in doppia cifra anche Marco Spissu (21) e Amedeo Tessitori (11). Esordio con la Senior per Riccardo Visconti, che ha chiuso a quota 7.

Nel corso del primo quarto Paul Biligha ha riportato un trauma distorsivo al ginocchio destro. Le sue condizioni saranno rivalutate domani.

Così coach Pozzecco a fine partita: “Per noi non era un’amichevole, l’avevamo detto alla vigilia e i miei giocatori in campo l’hanno dimostrato interpretando una partita tosta, solida. Sapevamo quanto fosse importante questa sfida per l’Ucraina, mi spiace per il mio amico Sasha Volkov ma questo è lo sport e noi l’abbiamo voluto rispettare fino in fondo. La stessa cosa avremmo fatto con un altro avversario. Sono orgoglioso dei miei giocatori, che hanno ripagato l’affetto di Livorno nel migliore dei modi. Le emozioni ti tengono giovane, tornare qui dopo 30 anni mi ha emozionato. L’unica nota stonata di una serata così bella è l’infortunio riportato da Paul Biligha: è il nostro capitano, spero davvero non sia nulla di grave”.

Le parole di Nico Mannion. “Atmosfera davvero straordinaria, qui a Livorno. Sono contento di aver giocato bene e di aver ritoccato il career high in Maglia Azzurra ma senza questo straordinario gruppo non potrei fare nulla. Pozzecco è il nostro tredicesimo uomo in campo, ci dà una carica incredibile”.

Spissu, Mannion, Moraschini, Ricci e Tessitori il quintetto scelto dallo staff tecnico Azzurro. L’entusiasmo degli 8.000 del Modigliani Forum è straordinario ma le polveri in avvio di partita sono bagnate in entrambi le metà campo: il primo sussulto arriva con la schiacciata di Tessitori, il contropiede di Mannion (13-9) costringe l’Ucraina al primo timeout. Nico interpreta un primo quarto perfetto, 0 errori al tiro e 16 punti sui 22 Azzurri, con l’Italia che tocca il +10 (19-9) e poi però si fa rimontare (23-21).

All’intervallo lungo si va sul 43 pari, con Sanon (14 in 11’) a portare avanti gli ospiti in più occasioni: per l’Italia brilla Visconti, 7 punti in un amen al debutto, senza paura. Coach Pozzecco schiera in campo tutti e 12 gli Azzurri in meno di 20 minuti, spazi e responsabilità condivise in un gruppo che ama passarsi la palla.

Al ritorno in campo Tessitori e un Mannion in serata di grazia ispirano il +7 (52-45) ma l’Ucraina, nonostante sia scesa in campo con solo 10 elementi, non perde lucidità e mette insieme l’8-0 che vale il nuovo vantaggio gialloblu. Nel finale di parziale è la tripla di Spissu a infiammare il Modigliani Forum e a riportarci avanti (58-57). La spinta del playmaker sardo non si esaurisce dopo l’ultimo intervallo, suoi i 7 punti per il 67-60 a 6’ dalla fine: è la spallata decisiva, il sigillo lo mette poi la tripla di Nico (74-61) con poco più di 4 minuti da giocare.

Può iniziare sugli spalti la festa Azzurra del Modigliani Forum. Livorno non tradisce mai.

Pochi minuti prima della palla a due le due squadre si sono strette a centrocampo in un abbraccio emozionante e significativo. Domani 24 febbraio ricorre un anno esatto dall’invasione della Russia in territorio ucraino. Entrambi gli Inni Nazionali sono stati eseguiti dalla Fanfara dell’Accademia Navale di Livorno.

Il tabellino

Italia-Ucraina 85-75 (23-21, 20-22, 15-14, 27-18)
Italia: Spissu* 21 (4/7, 4/8), Mannion* 28 (3/7, 4/7), Biligha, Flaccadori (0/1), Tessitori* 11 (5/7, 0/2), Ricci* 3 (0/3, 1/3), Bortolani 3 (0/1, 1/2), Moraschini* 4 (0/2, 1/2), Caruso (0/1), Visconti 7 (2/3, 1/6), Severini 8 (1/1, 2/6), Woldetensae (0/1 da tre). All. Pozzecco
Ucraina: Lukashov 6 (2/6 da tre), Lypovyy* (0/3 da tre), Bobrov 10 (4/4, 0/4), Voinalovych 11 (3/3, 1/2), Pustovyi* 11 (2/4, 1/1), Sanon 15 (4/6, 2/4), Bliznyuk* 6 (1/4, 0/1), Kovliar 3 (1/2 da tre), Herun* 4 (1/2), Sydorov* 9 (3/4, 1/5). All. Bagatskis

Tiri da due Ita 15/33, Ucr 18/27, Tiri da tre Ita 14/37, Ucr 8/28, Tiri liberi Ita 13/18, Ucr 15/25. Rimbalzi Ita 40 (Severini 7), Ucr 37 (Herun 7). Assist Ita 23 (Spissu 7), Ucr 19 (Lypovyy, Bobrov, Sanon, Heru 3).
Usciti 5 falli: nessuno
Arbitri: Aleksandar Glisic (Serbia), Wojciech Liszka (Polonia), Martin Vulic (Croazia)
Spettatori: 8.000

Calendario


Gruppo L

Data Gara Risultato Stat. Live
24 Agosto
Georgia
VS
Paesi Bassi
77 - 66
24 Agosto
Ucraina
VS
Italia
89 - 97
24 Agosto
Spagna
VS
Islanda
87 - 57
27 Agosto
Paesi Bassi
VS
Spagna
64 - 86
27 Agosto
Italia
VS
Georgia
91 - 84
27 Agosto
Islanda
VS
Ucraina
91 - 88
11 novembre
Paesi Bassi
VS
Ucraina
77 - 96
11 novembre
Islanda
VS
Georgia
85 - 88
11 novembre
Italia
VS
Spagna
84 - 88
14 Novembre
Ucraina
VS
Islanda
79 - 72
14 Novembre
Georgia
VS
Italia
84 - 85
14 Novembre
Spagna
VS
Paesi Bassi
84 - 72
23 Febbraio
Paesi Bassi
VS
Georgia
80 - 88
23 Febbraio
Islanda
VS
Spagna
61 - 80
23 Febbraio
Italia
VS
Ucraina
85 - 75

Classifica

Punti Squadra
17
Spagna
16
Italia
14
Georgia
13
Islanda
12
Ucraina
9
Paesi Bassi