FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO
RISULTATI
Torna

Comunicazioni Istituzionali

Contributi a Fondo Perduto: domande dal 19 giugno 2023

27 Giugno 2023

A partire dalle ore 12:00 del 19 giugno p.v., e per i successivi 30 giorni, sulla nuova piattaforma messa a disposizione dal Dipartimento, le ASD e SSD che risultano iscritte al Registro Nazionale delle attività sportive dilettantistiche alla data del 24 marzo 2023 possono fare richiesta di accesso ai contributi a fondo perduto per:

• gestori di impianti sportivi (risorse a disposizione 58 milioni di euro);
• gestori di impianti natatori (risorse a disposizione 67 milioni di euro)

Le domande vanno presentate esclusivamente tramite la nuova piattaforma, che accessibile all’indirizzo https://avvisibandi.sport.governo.it: eventuali richieste presentate tramite altri canali non verranno prese in considerazione.

I requisiti richiesti per le ASD ed SSD che gestiscono impianti sportivi, indicati nell’art. 4 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 24 marzo 2023, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, pubblicato il 19 giugno 2023 sono i seguenti:

  • Iscrizione al Registro Nazionale delle attività sportive dilettantistiche alla data del 24 marzo 2023;
  • gestione, in virtù di un titolo di proprietà, di un contratto di affitto, di una concessione amministrativa o di altro negozio giuridico che ne legittimi il possesso o la detenzione, di un impianto sportivo;
  • avere un numero di tesserati, presso gli organismi affilianti alla data di pubblicazione del presente decreto, pari ad almeno 20 unità.

Il contributo è assegnato ai soggetti aventi diritto come segue:

  1. per ogni tesserato, fino al numero di 50, è corrisposto un contributo pari ad euro 400,00;
  2. per ogni tesserato ulteriore rispetto a 50 è corrisposto un contributo pari ad euro 200,00 per tesserato.

Le istanze saranno validate dagli organismi affilianti (FIP) direttamente in Piattaforma.

I contributi spettanti alle Associazioni e Società Sportive ammesse, in relazione al numero delle richieste pervenute, potranno essere proporzionalmente diminuiti o aumentati nel rispetto delle somme totali messe a disposizione.

Il Dipartimento per lo Sport eroga le risorse ai beneficiari, previa verifica amministrativa della documentazione ricevuta dagli organismi sportivi, attraverso bonifico bancario, per il tramite della Banca Nazionale del Lavoro, su apposito conto indicato dal beneficiario, intestato esclusivamente al codice fiscale delle Associazioni Sportive e Società Sportive Dilettantistiche.

Eventuali chiarimenti o informazioni potranno essere richiesti tramite i contatti di assistenza indicati in piattaforma.