<![CDATA[FIP]]> Sat, 24 Sep 2022 21:08:15 UTC <![CDATA[Presidente - La Supercoppa LNP 2022 Old Wild West a Vanoli Basket Cremona (serie A2) e Agribertocchi Orzinuovi (serie B). Le congratulazioni del presidente Petrucci ]]> A Forlì Vanoli Basket Cremona (serie A2) e Agribertocchi Orzinuovi (serie B) si sono aggiudicate l'edizione 2022 dela Supercoppa LNP Old Wild West.

Per la serie A2 la Vanoli Basket Cremona (nella foto di apertura e a sinistra in basso) ha battuto in finale Allianz Pazienza San Severo 67-71. Al presidente Aldo Vanoli, all'allenatore Demis Cavina, agli atleti e allo staff i complimenti del presidente FIP Giovanni Petrucci.

Per la Serie B l'Agribertocchi Orzinuovi (nella foto a destra in basso) ha superato in volata la Liofilchem Roseto per 70-68. Al presidente Francesco Zanotti, all'allenatore Marco Calvani, agli atleti e allo staff le congratulazioni del presidente FIP Giovanni Petrucci.
]]>
Sat, 24 Sep 2022 18:20:00 UTC
<![CDATA[Altre notizie - Serie A 2022/2023. La squadra arbitrale pronta all’esordio nella nuova stagione. Il saluto del presidente FIP Petrucci e del presidente LBA Gandini ]]> Il campionato di Serie A 2022/2023 è alle porte e anche la squadra arbitrale sta ultimando i preparativi per la nuova stagione. A Zola Predosa, alle porte di Bologna, si è svolto questo weekend il tradizionale raduno dei direttori di gara di Serie A maschile.

Sabato 24 settembre la visita del Presidente FIP Giovanni Petrucci, accompagnato dal Segretario Generale Maurizio Bertea, e del Presidente della Legabasket Serie A Umberto Gandini. L’occasione è stata propizia non solo per un confronto tra le parti ma anche per la consegna dei premi inerenti alla stagione passata.

“Siamo molto soddisfatti – ha detto Petrucci – del lavoro svolto fin qui e sono convinto che il nuovo corso rappresentato dal Commissioner Luigi Lamonica contribuisca a migliorare ancora non solo la qualità delle prestazioni ma anche il rapporto con le altre componenti del nostro sport a partire dai giocatori e dalle società. Anche nelle situazioni più delicate e concitate occorre mantenere serenità e collaborazione tra tutti gli attori in campo”.

Così il Presidente LBA Umberto Gandini: “La volontà comune è quella di migliorare sempre di più il prodotto basket nel nostro Paese e senza dubbio la classe arbitrale è essenziale. La pallacanestro deve aspirare a divenire sempre più rilevante nel panorama sportivo italiano e per far questo occorre sempre maggiore dialogo tra tutte le componenti. La Lega punta molto su questo nuovo corso guidato da Lamonica per proseguire il percorso di miglioramento”.

Il Commissioner Luigi Lamonica ha rinforzato il concetto di comunione di intenti nel suo intervento di apertura: “Il basket – ha detto – è uno sport complesso e necessita di comprensione profonda, studio e analisi. Per questo motivo è fondamentale stringere sempre di più il rapporto con gli allenatori. Sentiamo la necessità di confrontarci nella speranza che il dialogo aiuti tutti a crescere e migliorare”.

All’incontro hanno partecipato il Presidente FIP Emilia Romagna Antonio Galli e il Presidente USAP (Unione Sindacale Allenatori Pallacanestro) e membro del Consiglio Direttivo CNA (Comitato Nazionale Allenatori FIP) Roberto Di Lorenzo.

Questa la lista degli arbitri di Serie A per la stagione 2022/2023
Beniamino Manuel Attard
Lorenzo Baldini
Mark Bartoli
Antonio Bartolomeo (neo promosso)
Roberto Begnis
Gabriele Bettini
Andre Bongiorni
Denny Borgioni
Christian Borgo
Gianluca Capotorto
Marco Catani
Guido Federico Di Francesco
Martino Galasso
Guido Giovannetti
Edoardo Gonella
Valerio Grigioni
Saverio Lanzarini
Carmelo Lo Guzzo
Alessandro Martolini
Silvia Marziali
Manuel Mazzoni
Alessandro Nicolini
Sergio Noce
Fabrizio Paglialunga
Carmelo Paternicò
Simone Patti (neo promosso)
Giulio Pepponi
Alessandro Perciavalle
Marco Pierantozzi
Denis Quarta
Michele Rossi
Tolga Ozge Sahin
Daniele Valleriani (neo promosso)
Andrea Valzani

Lo staff
Luigi Lamonica
Marco Giansanti
Luciano Tola
Sergio Borroni

I premi per la stagione 2022/2023
Premio “Maurizio Martolini”: Michele Rossi
Premio “Paolo Fiorito”: Daniele Valleriani (A2)
Premio “Ninì Ardito”: Giovanni Di Modica
Premio “Gianluca Mattioli”: Fulvio Grappasonno
Menzioni speciali: Alberto Ruggiero e Gianluca Taddei
700 gare arbitrate in Serie A: Carmelo Paternicò
300 gare arbitrate in Serie A: Guido Federico Di Francesco e Manuel Mazzoni
200 gare arbitrate in Serie A: Manuel Beniamino Attard
Termine attività
Hanno terminato l’attività arbitrale Matteo Boninsegna e Alessandro Vicino.
Hanno terminato l’attività arbitrale lo scorso anno Gianluca Sardella, Mauro Belfiore e Dario Morelli

Playoff stagione 2022/2023
Sono stati premiati, per aver diretto gare di playoff nella stagione 2022/2023 i seguenti arbitri:
Beniamino Manuel Attard
Lorenzo Baldini
Mark Bartoli
Roberto Begnis
Andrea Bongiorni
Denny Borgioni
Guido Giovannetti
Valerio Grigioni
Saverio Lanzarini
Carmelo Lo Guzzo
Manuel Mazzoni
Carmelo Paternicò
Denis Quarta
Michele Rossi
Tolga Ozge Sahin
Simone Patti (A2)
Daniele Valleriani (A2)
]]>
Sat, 24 Sep 2022 14:27:00 UTC
<![CDATA[Altre notizie - Petrucci e Pozzecco al Festival dello Sport di Trento. “Tiro da due” sull’estate Azzurra all’Europeo ]]> Non poteva mancare il basket alla quinta edizione del Festival dello Sport di Trento, manifestazione organizzata da La Gazzetta dello Sport e da Visit Trentino dal 22 al 25 settembre.

Venerdì mattina, presso la splendida Sala Depero, è andato in scena “Tiro da due”, talk condotto dai giornalisti della Gazzetta Andrea Tosi e Antonino Morici al quale hanno partecipato il Presidente FIP Giovanni Petrucci e il CT della Nazionale maschile di basket Gianmarco Pozzecco.

L’occasione è stata propizia per tornare sulla bella estate Azzurra appena trascorsa. Estate in cui i ragazzi del Poz hanno entusiasmato arrivando ad un passo dalla semifinale dell’EuroBasket 2022, il campionato continentale che ha visto l’Italia ospitare uno dei quattro gironi della prima fase al Forum di Milano.

“Abbiamo trasmesso – ha detto il CT – entusiasmo a prescindere dai risultati. Nello sport i risultati contano, è indubbio, ma le valutazioni devono essere fatte basandosi su ciò che si merita sul campo, e non su ciò che si ottiene. Con la Francia avremmo meritato miglior sorte. Sono molto orgoglioso di quanto fatto dai ragazzi e vogliamo che questa onda lunga si propaghi ancora fino ai prossimi impegni per proseguire lungo una strada che può portarci a grandi soddisfazioni”.

“Non sempre – ha detto il Presidente Petrucci – vince la squadra più forte. Pozzecco ha portato un entusiasmo incredibile ed è riuscito, con la squadra, ad andare ben oltre il tifo degli appassionati di basket. Il CT è un personaggio carismatico e questo i giocatori lo percepiscono. E’ però anche un allenatore di primissimo piano”.

Nel pomeriggio il CT è sceso in campo in Piazza Fiera a Trento per una gara di tiri liberi con i tanti ragazzi che hanno affollato i playground nel centro di Trento. “Ai ragazzi – ha detto il CT – dico di mantenere sempre la capacità di divertirsi. E’ una cosa che toglierà pressione nel momento in cui arriveranno le partite più complicate”.
]]>
Fri, 23 Sep 2022 17:33:00 UTC
<![CDATA[Altre notizie - La Madonna del Ponte di Porretta Terme patrona del basket italiano, il 30 settembre a Bologna la Messa di celebrazione ]]> La Conferenza Episcopale Italiana ha ricevuto il Decreto col quale viene confermata l'elezione della Beata Vergine Maria "del Ponte in Porretta Terme" a Patrona apud Deum delle Associazioni dei giocatori di Pallacanestro in Italia.

Per tale riconoscimento, il 30 settembre alle ore 18.30 presso la Cattedrale di San Pietro (via dell'Indipendenza 7, Bologna) verrà celebrata la Santa Messa dal Cardinale Matteo Zuppi, presidente della CEI. Alla funzione religiosa, che vedrà la presenza anche del presidente federale Giovanni Petrucci, potranno partecipare tutti coloro che ne avessero piacere.

Nell'ambito delle tante attività in programma in questo periodo a Porretta Terme, nello scorso weekend si è giocato il Torneo delle Province “Trofeo Matteo Bertolazzi”, manifestazione rivolta ad atleti/e nati/e nel 2008. La manifestazione è stata vinta dalla selezione di Bologna e Ferrara, che si è aggiudicata sia il torneo maschile che quello femminile.
A premiare, oltre al presidente regionale FIP Antonio Galli, erano presenti la mamma di Matteo Bertolazzi, la Signora Cristina, il primo cittadino del comune dell’Alto Reno Giuseppe Nanni e l’assessore allo sport dello stesso Comune Nicolò Savigni.

Torneo Maschile, la finale
Romagna–Bologna/Ferrara 69-102 (12-27; 29-69; 45-92)
Romagna: Georgescu, Almasi 4, Bartolini 1, Mantovani 3, Giudici 2, Longo, Capucci 18, Casali 18, Ancarani 6, Tassani 4, Sansovini 4, Ricci 9. All. Gollinucci/Bonaiuto.
Bologna Ferrara: Leprini 10, Palai 16, Berlati 4, Martini 2, Brancaleoni 6, Venturi 7, Dalpozzo 10, Magagnoli, Pulino 17, Buscaroli 8, Berlingeri 10, Ferrari 12. All. Grazi/Cavara.

Torneo Femminile, la Finale
Modena/Reggio Emilia-Bologna/Ferrara 38-75 (4-18; 21-39; 32-58)
Modena Reggio Emilia: Cavalieri 5, Ly, Zucchi 2, Patelli 6, Stefanini 2, Zacchi 4, Rinaldi, Villamaino 2, Wahbi 6, Pulito, Betti 11, Ferrari. All. Vecchi/Giuliani.
Bologna Ferrara: Polisi 4, Faccini, Giuliani 9, Bittoni 6, Pasquini 9, Cinelli 6, Barbieri E. 6, Mosconi 16, Maccaferri 2, Secchiaroli, Pola G. 17, Pola A. All. Giordano/Borelli. ]]>
Wed, 21 Sep 2022 14:31:00 UTC
<![CDATA[Altre notizie - Jr NBA Coaches, Sergio Scariolo relatore al clinic online il 23 settembre (ore 18.00) ]]> Sarà Sergio Scariolo il relatore del nuovo Jr NBA Coaches Clinic, ospitato come sempre sull'App OWQLO.

Il capo allenatore della Virtus Bologna e fresco vincitore di FIBA EuroBasket 2022 sulla panchina della Spagna sarà dunque il protagonista del 12esimo appuntamento online del progetto NBA, in programma il prossimo 23 settembre alle ore 18.00.

Per partecipare al clinic, scarica la OWQLO App su App Store o Google Play. ]]>
Wed, 21 Sep 2022 08:53:00 UTC
<![CDATA[Altre notizie - FIBA EuroBasket 2022, tutti i numeri: oltre 75.000 i biglietti venduti ]]> Il weekend di Berlino ha chiuso la 41° edizione del FIBA EuroBasket, che nella prima fase è stato giocato a Colonia, Tbilisi, Praga e Milano. Straordinari sono i numeri prodotti dall’evento organizzato al Forum di Assago, perché straordinario è stato lo sforzo profuso dalla Federazione Italiana Pallacanestro e dal suo advisor commerciale Master Group Sport. Alcune cifre…

• Ticketing
Sono stati emessi oltre 75.000 biglietti, che hanno visto numerosi tifosi provenienti da 70 Paesi e dai cinque continenti oltre che da tutta Europa. Dalla Nuova Zelanda al Canada, passando per Argentina e Brasile, Cina, Kenya e Sud Africa. Di questi quasi 4000 tifosi estoni hanno supportato la squadra soggiornando a Milano per quasi 10 giorni.

• Accrediti
Sono stati emessi oltre 2.000 pass (73 nazioni), di questi circa il 70% per la sola permanenza nella venue di Milano.

• Media
Oltre 200 Media totali (tra testate, broadcaster, fotografi e Media staff) erano presenti a Milano, di cui quasi la metà stranieri e provenienti da 15 nazioni.

• Volontari
Un supporto fondamentale è arrivato dai 170 volontari che a Milano hanno “donato” 8.660 ore nei 13 giorni. L’internazionalità dell’evento si comprende anche dalla loro provenienza eterogenea: Cina, Grecia, Spagna, Kenya, Uruguay, Iran, Colombia, Argentina, Romania, Perù, Polonia, Francia e Stati Uniti.

• Pasti
Sono stati somministrati a Milano oltre 12.000 pasti, tra cena e pranzo, nell’area Hospitality e a tutto lo staff che ha seguito l’evento.

• Transportation
Venti pullman e trenta auto hanno costituito la flotta a Milano che ha permesso il trasporto di team, delegati e VIP per più di 800 corse complessive.

• Pernottamenti
Un evento come EuroBasket 2022 ha rappresentato un volano per l’economia e il turismo di Milano: 2.400 i pernottamenti per le squadre, 800 per i Delegati e oltre 3.800 per i soli tifosi estoni. A questi vanno aggiunte le altre tifoserie ed operatori Media.

• VIP
Tante presenze di assoluto prestigio hanno arricchito il parterre milanese di EuroBasket 2022: molte istituzioni sportive e politiche, rappresentanti delle aziende partner e volti dell’imprenditoria, oltre ai numerosi VIP provenienti dal mondo del basket italiano, internazionale ed NBA, hanno risposto presente alla chiamata del Basket e della squadra Azzurra.

Alcuni nomi
• Istituzioni sportive; Giovanni Malagò (Presidente Coni), Vito Cozzoli (Presidente Sport e Salute), Umberto Gandini (presidente LegaBasket), Stefano Domenicali (Presidente e Amministratore Delegato Formula One Group), Christos Stavropoulos (General Manager Olimpia Milano), Luis Scola (AD Pallacanestro Varese). Giovanni Carnevali (AD e DG US Sassuolo Calcio), Javier Zanetti (Vice-Presidente Inter), Fausto Maifredi (ex presidente FIP).

• Politici: Giancarlo Giorgetti (Ministro per lo sviluppo economico), Valentina Vezzali (Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri | Sport), Attilio Fontana (Presidente della Regione Lombardia), Giuseppe Sala (Sindaco di Milano), Giammaria Manghi (Capo della segreteria politica Presidenza Regione Emilia Romagna), Antonio Rossi (Sottosegretario allo sport Regione Lombardia), Martina Riva (Assessore allo Sport, al Turismo e alle Politiche Giovanili del Comune di Milano), Damiano Tommasi (Sindaco di Verona).

• FIBA: Hamane Niang (Presidente FIBA Mondo), Turgay Demirel (Presidente FIBA Europa), Kamil Novak (FIBA Executive Director Europe);

• Basket: Ettore Messina (allenatore Olimpia Milano), diversi giocatori dell’Olimpia, Marco Belinelli, Bogdan Tanjevic, Dino Meneghin, Giuseppe Poeta, Andrea Bargnani, Danilo Gallinari, Dirk Nowitzki, Sandro Gamba, Roberto Brunamonti, giocatori e allenatori della NBA come Khris Middleton, Jordan Poole e Gregg Popovich

• Calciatori: Tommaso Pobega, Antonio Cassano, Lele Adani, Nicola Ventola, Bobo Vieri, Maurizio Ganz, Nicola Legrottaglie, Demetrio Albertini, Manolo Gabbiadini, Antonio Cabrini, Gianluca Pagliuca, Cristiano Doni;

• Sportivi: Matteo Berrettini, Francesca Schiavone, Filippo Tortu, Francesca Piccinini, Anna Ryzhykova e Viktoria Tkachuk (atlete ucraine atletica leggera)

• Spettacolo: Antonio Albanese, Linus

• La Fan Zone
Dal primo all’otto settembre nell’iconica location di Piazza del Duomo la Fan Zone, arena di 1.300 metri quadri, ha accolto le numerose migliaia di appassionati di basket italiani e provenienti da tutto il mondo in una moltitudine di show e intrattenimenti, tutti accomunati dal tema della palla a spicchi. La Fan Zone è stata organizzata e gestita da Master Group Sport, advisor commerciale della Federazione Italiana Pallacanestro.

• Marketing | Comunicazione | Eventi
Una campagna di comunicazione importante su tutti i mainstream media ed una attività di promozione a partire dal 2021 ha coinvolto il mondo basket e generalista a supporto di EuroBasket 2022 Milan. Così come i numerosi eventi che hanno preceduto l’evento (dal Countdown clock a 100 giorni dal via all’inaugurazione della Fan Zone) con oltre 70 Media, istituzioni e partner che hanno presenziato. Per poi passare dalle attività collaterali messe in campo durante l’evento. Dal Media Day negli studi Sky Sport di Milano, passando per il cortometraggio "Un Coach come padre" l'incredibile storia di Sandro Gamba proiettata in anteprima al Cinema Ante, fino all’evento in Bocconi “Eurobasket 2022 - Athletes and careers: who takes responsibility?”. Ogni giorno il canale Twitch ItalBasket ha ospitato “GranBasket”, una Live di un’ora condotta da Margherita Granbassi che ha ospitato personaggi dello sport, dello spettacolo e della cultura arrivati a Milano per seguire l’Europeo.

• Sostenibilità
E’ stato redatto un Piano di Sostenibilità EuroBasket 2022 Milan, che ha coinvolto tutti gli stakeholders. Tra questi Onlus e Associazioni no profit che hanno presenziato alla Fan zone. Un progetto LEFT OVER che ha coinvolto le Nazionali, con gli atleti che hanno donato alcuni articoli per una attività di inclusione sociale e sportiva a Milano una volta finito il girone. E’ stato inoltre avviato un progetto di recupero alimentare utilizzato in progetti di utilità sociale, a favore di persone bisognose. Al fine di favorire l'affluenza dei tifosi e dei cittadini ucraini al match del 5 settembre al Forum, è stata lanciata la “Promozione Ucraina-Italia” a tariffe ridotte su alcune categorie di biglietti riservata ai cittadini Ucraini. ]]>
Tue, 20 Sep 2022 09:01:00 UTC
<![CDATA[Altre notizie - Scrivere di Sport, il corso promosso dalla Scuola dello Sport e l'Accademia Molly Bloom ]]> "Scrivere di Sport" è il corso promosso dalla Scuola dello Sport in collaborazione dall'Accademia Molly Bloom e che si prefigge l'obiettivo di insegnare la scrittura creativa per applicarla ai campi della letteratura e dell'arte.

Attivo nei mesi di ottobre e novembre, il corso "Scrivere di Sport" sarà tenuto dallo scrittore e giornalista Marco Lodoli, coadiuvato da cinque esperti nei settori di letteratura, media, editoria, podcast e social.

I cinque appuntamenti del corso sono:
1. Sport & Letteratura - con Marco Lodoli e Piero Trellini
2. Sport & Media - con Marco Lodoli e Paolo Condò
3. Sport & Editoria - con Marco Lodoli e Giovanni Francesio
4. Sport & Podcast - con Marco Lodoli e Francesco Pacifico
5. Sport & Social - con Marco Lodoli e Giulio Incagli

Tutte le informazioni sul corso "Scrivere di Sport" sono nel documento allegato



]]>
Mon, 19 Sep 2022 14:17:00 UTC
<![CDATA[Presidente - EuroBasket 2022. Spagna Campione. Quarto europeo vinto da Scariolo. Le congratulazioni del presidente Petrucci ]]> La Spagna batte la Francia 88-76 e si aggiudica l'EuroBasket 2022 per la quarta volta nella propria storia.

Le quattro medaglie d'oro hanno visto Sergio Scariolo, capo allenatore della Nazionale spagnola e della Virtus Segafredo Bologna, alla guida della nazionale iberica.

A Scariolo vanno i sentiti complimenti e le congratulazioni del presidente FIP Giovanni Petrucci e della pallacanestro italiana per questo straordinario record.

Alla guida della nazionale spagnola Scariolo aveva vinto già le edizioni dell'EuroBasket 2009, 2011 e 2015, il Mondiale 2019, due medaglie ai Giochi Olimpici (Argento a Londra 2012, Bronzo a Rio de Janeiro) e il Bronzo all'EuroBasket 2017.

La prestigiosa affermazione di Scariolo conferma la bontà della scuola tecnica italiana.
]]>
Sun, 18 Sep 2022 20:24:00 UTC
<![CDATA[Nazionali 3x3 - Nations League Finals a Costanza (Romania), Azzurre ko in semifinale (12-21) contro la Francia Under 21 ]]> Si ferma in semifinale la corsa della Nazionale 3x3 Under 23 3x3 Femminile alle Finals della Nations League di Costanza (Romania).

Dopo aver battuto nei Quarti di finale 18-8 la Cina, in semifinale le Azzurre sono state sconfitte 21-12 dalla Francia Under 21, che ora si giocherà il titolo con la Francia Under 23.

Ottimo comunque il comportamento dell'Italia, che ha saputo giocare alla pari con tutte le formazioni incontrate, riuscendo anche a battere la quotatissima Cina.

Tutte le partite sono trasmesse live in streaming su www.youtube.com/fiba 3x3.

Semifinale
Italia-Francia Under 21 12-21
Italia: Del Pero 3, Madera 9, Bongiorno, Smorto.

Quarto di Finale
Italia-Cina 18-8
Italia: Bongiorno 2, Del Pero 6, Madera 5, Smorto 5

La prima fase
Italia-Egitto 19-15
Italia: Bongiorno 4, Del Pero 5, Madera 9, Smorto 1

Francia-Italia 21-15
Italia: Bongiorno 1, Del Pero 4, Madera 8, Smorto 2

Giulia Bongiorno (2000, 1.77, New Berry Wolves)
Beatrice Del Pero (1999, 1.78, FuturVirtus Bologna)
Sara Madera (2000, 1.90, Reyer Venezia Mestre)
Giovanna Elena Smorto (1999, 1.78, Castelnuovo Scrivia)

Staff
Allenatore: Lorenza Arnetoli
Medico: Ennio Favara
Fisioterapista: Davide Becchio
Team Manager: Maria Cristina Curcio ]]>
Fri, 16 Sep 2022 17:23:00 UTC
<![CDATA[Altre notizie - Alluvione nelle Marche, disposto un minuto di silenzio per tutte le manifestazioni sportive del weekend ]]> Il Presidente del CONI, Giovanni Malagò ha invitato le Federazioni Sportive Nazionali, le Discipline Sportive Associate e gli Enti di Promozione Sportiva a far osservare un minuto di silenzio in occasione di tutte le manifestazioni sportive che si svolgeranno in Italia nel fine settimana, per onorare la memoria delle vittime dell'alluvione nella regione Marche. ]]> Fri, 16 Sep 2022 17:16:00 UTC <![CDATA[Nazionali 3x3 - Nations League Finals, splendide Azzurre: Cina ko (18-8) e ora la Francia Under 21 in semifinale (ore 18.05) ]]> Bellissima vittoria per la Nazionale 3x3 Under 23 3x3 Femminile alle Finals della Nations League di Costanza (Romania).

Nei Quarti di finale le Azzurre hanno superato 18-8 la Cina e ora affronteranno la Francia Under 21 alle 18.05.

Tutte le partite saranno trasmesse live in streaming su www.youtube.com/fiba 3x3.

Quarto di Finale
Italia-Cina 18-8
Italia: Bongiorno 2, Del Pero 6, Madera 5, Smorto 5

La prima fase
Italia-Egitto 19-15
Italia: Bongiorno 4, Del Pero 5, Madera 9, Smorto 1

Francia-Italia 21-15
Italia: Bongiorno 1, Del Pero 4, Madera 8, Smorto 2

Giulia Bongiorno (2000, 1.77, New Berry Wolves)
Beatrice Del Pero (1999, 1.78, FuturVirtus Bologna)
Sara Madera (2000, 1.90, Reyer Venezia Mestre)
Giovanna Elena Smorto (1999, 1.78, Castelnuovo Scrivia)

Staff
Allenatore: Lorenza Arnetoli
Medico: Ennio Favara
Fisioterapista: Davide Becchio
Team Manager: Maria Cristina Curcio ]]>
Fri, 16 Sep 2022 14:34:00 UTC
<![CDATA[Settore Giovanile - Campionato Under 19 Eccellenza Maschile, Trofeo “Giancarlo Primo” 2022-23. Gironi, Formula e Norme ]]> Sul sito del Settore Giovanile sono disponibili i Gironi, la Formula, le Norme e il Comunicato Ufficiale del Campionato Under 19 Eccellenza Maschile, Trofeo “Giancarlo Primo”.

Per consultarli click qui ]]>
Fri, 16 Sep 2022 09:38:00 UTC
<![CDATA[Nazionali 3x3 - Finals di Nations League a Costanza, una vittoria e un ko per le Azzurre. Oggi alle 16.05 il Quarto di finale con la Cina ]]> Una vittoria e una sconfitta per la Nazionale 3x3 Under 23 3x3 Femminile alle Finals della Nations League di Costanza (Romania).

Le Azzurre hanno superato 19-15 l'Egitto e poi sono state sconfitte 21-15 dalla Francia, che così ha chiuso al primo posto il girone A.

La seconda piazza di Madera e compagne vale l'accoppiamento nei quarti di finale con la Cina. Si gioca venerdì 16 settembre alle 16.05 italiane, diretta sul canale YouTube FIBA 3x3.

Tutte le partite saranno trasmesse live in streaming su www.youtube.com/fiba 3x3.

Italia-Egitto 19-15
Italia: Bongiorno 4, Del Pero 5, Madera 9, Smorto 1

Francia-Italia 21-15
Italia: Bongiorno 1, Del Pero 4, Madera 8, Smorto 2

Giulia Bongiorno (2000, 1.77, New Berry Wolves)
Beatrice Del Pero (1999, 1.78, FuturVirtus Bologna)
Sara Madera (2000, 1.90, Reyer Venezia Mestre)
Giovanna Elena Smorto (1999, 1.78, Castelnuovo Scrivia)

Staff
Allenatore: Lorenza Arnetoli
Medico: Ennio Favara
Fisioterapista: Davide Becchio
Team Manager: Maria Cristina Curcio ]]>
Thu, 15 Sep 2022 17:40:00 UTC
<![CDATA[Nazionali 3x3 - FIBA 3x3 Nations League World Final, oggi le Azzurre in campo ]]> Azzurre oggi in campo a Costanza (Romania) per le finali della FIBA 3x3 Nations League Final. La fase finale si gioca domani. Tutte le partite sono visibili sul canale YouTube FIBA3x3, qui https://www.youtube.com/watch?v=rR4GkA16S5Y

Giulia Bongiorno (2000, 177, New Berry Wolves)
Beatrice Del Pero (1999, 178, FuturVirtus)
Sara Madera (2000, 190, Reyer Venezia Mestre)
Giovanna Elena Smorto (1999, 178, BC Castelnuovo Scrivia)

Staff
Allenatore: Lorenza Arnetoli
Medico: Ennio Favara
Fisioterapista: Davide Becchio
Team Manager: Maria Cristina Curcio

Il programma

15 settembre
16.45 Italia-Egitto
18.35 Francia-Italia

16 settembre
Eventuali Quarti, Semifinali e Finale

Le partite saranno trasmesse live in streaming su www.youtube.com/fiba 3x3

17 settembre
Ore 7.00 Trasferimento a Bucarest
Ore 12.50 Volo Bucarest-Roma

Fine Raduno ]]>
Thu, 15 Sep 2022 15:41:00 UTC
<![CDATA[Altre notizie - TAR del Lazio, respinto il ricorso cautelare dell'Eurobasket Roma ]]> Con l'ordinanza pubblicata oggi, 15 settembre 2022, il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Prima Ter) respinge il ricorso cautelare proposto dalla società Eurobasket Roma contro il CONI e la FIP avverso la non ammissione al Campionato di Serie A2 2022/23. ]]> Thu, 15 Sep 2022 11:59:00 UTC <![CDATA[Nazionale A maschile - EuroBasket 2022. Si ferma ai Quarti l'Europeo Azzurro: vince la Francia 93-85 dopo un overtime. Pozzecco: "I ragazzi hanno dato tutto e sono orgoglioso di loro. Abbiamo futuro e voglia di lavorare per migliorare ancora" ]]> Si ferma ai Quarti di finale l’avventura Europea della Nazionale del CT Gianmarco Pozzecco, costretta ad arrendersi, proprio come un anno fa a Giochi di Tokyo, alla Francia (93-85 dopo un tempo supplementare).

Dopo la grande impresa contro la Serbia, gli Azzurri non riescono per un soffio a bissare il capolavoro degli Ottavi di finale chiudendo però la manifestazione a testa altissima, con qualche rimpianto e con la consapevolezza di avere ampi margini di miglioramento per accorciare il gap con le grandi d’Europa e non solo.

Migliori marcatori Azzurri Marco Spissu e Simone Fontecchio, entrambi con 21 punti. In doppia cifra anche Datome (12) e Melli (10 + 7 assist).

“Non potete capire – ha detto il CT Pozzecco – quanto io sia fiero dei miei giocatori. Tutti possono vedere ciò che hanno fatto in campo, la dedizione, l’impegno e il cuore che hanno messo. Io solo però so quanto abbiamo lottato e sudato ogni giorno in ogni singolo allenamento fin dall’inizio del raduno. È per questo che sono rammaricato per loro. Complimenti alla Francia perché è un top team e da tale non ha mai mollato ma forse stasera meritavamo di andare avanti. Con la Serbia abbiamo sorpreso tutti e l’abbiamo fatto di nuovo stasera, pur non riuscendo a passare il turno. Più in generale penso che il nostro basket sia terreno fertile: abbiamo futuro a partire da questi straordinari 12 giocatori che hanno dato tutto. Sfrutterò il più possibile il mio contratto full-time per sedermi con il presidente Petrucci, il segretario generale Maurizio Bertea e il direttore generale Salvatore Trainotti per capire come continuare a migliorare e progredire nel lavoro che già sta egregiamente facendo la Federazione. La Nazionale è un traino, lo abbiamo detto molte volte. Lo è quando vince e lo è anche quando gioca partite come quelle di stasera. È stato un viaggio bellissimo e dobbiamo ringraziare tutto il pubblico che con noi si è emozionato e ci ha trascinato, dagli spalti del Forum di Milano e da casa davanti alla tv”.

“Cosa posso dire – ha commentato il Capitano Datome – abbiamo perso una grande occasione ed è molto doloroso essere eliminati in questo modo. Abbiamo però dimostrato di poter competere con tutte le squadre e a questi livelli molto alti. Dobbiamo essere orgogliosi di quanto fatto finora. Sono davvero fortunato a poter essere compagno di squadra di questi ragazzi”.

“Siamo stati poco precisi nel finale – ha spiegato Nicolò Melli – e non mi riferisco solo ai liberi ma a diverse situazioni che potevamo gestire meglio. Volevamo qualcosa in più ma abbiamo ancora una volta dimostrato di poter reggere alla grande contro squadre molto forti. Dispiace davvero uscire così”.

Così il direttore generale del Settore Squadre Nazionali Salvatore Trainotti: “Difficile parlare dopo una sconfitta dolorosa come questa ma è nostro dovere, come Federazione, non disperdere il grande lavoro fatto dallo staff tecnico questa estate e da questi ragazzi che sono stati straordinari. Come detto dal nostro CT, abbiamo un futuro e lo abbiamo dimostrato ampiamente. Ora è il momento di capitalizzare tutto l’entusiasmo che stiamo suscitando per continuare a crescere coinvolgendo tutte le componenti della pallacanestro italiana per migliorare ancora e fare quello step in avanti che ancora ci manca”.

Il primo quarto è un tiro al bersaglio: ben 10 triple messe a segno in totale da entrambe le parti. Quattro in più per i francesi, che sul 6/8 da dietro l’arco costruiscono il proprio vantaggio dopo 10 minuti (27-20). Avvio un po’ contratto per gli Azzurri (13-4 nei primi 3 minuti), che col passare del tempo si sciolgono e trovano il solito Fontecchio (8 nella prima frazione) e Datome con due triple in fila.
Dopo due minuti senza canestri, il secondo quarto si apre con altre due triple francesi a nome Heurtel e Luwawu-Cabarrot. Fontecchio risponde da par suo e l’Italia prova a rimanere in scia (33-27 al 15esimo) costringendo la Francia a perdere numerosi palloni. Non capitalizzarli è un vero peccato e per i transalpini è il lasciapassare per il nuovo mini allungo all’intervallo (38-31, solo 9 canestri in totale da parte delle due squadre nei secondi 20 minuti: 11-11).

Il +10 Francia si concretizza con il libero di Gobert ad inizio ripresa ma si dimezza grazie alle fiammate Azzurre firmate Spissu (da tre), Polonara e Fontecchio. L’Italia è di nuovo lì (45-40) al 25esimo. Continua però a stupire la mira dei francesi, che con Yabusele e Fournier mettono a segno le triple numero 10 e 11 della loro serata. Le numero 7 e 8 dell’Italia le firma il Capitano Luigi Datome e valgono il -1. Si attende il guizzo giusto e ci pensa Nico Mannion, che con due canestri in fila e l’assist per il gioco da tre di Polonara fa volare gli Azzurri sul +6 che porta alla fine del quarto (56-62, 31-18 il parziale Azzurro).
La Francia reagisce riemergendo con Gobert e Heurtel per il 61-64 a pochi minuti dal termine. Per l’Italia è durissima reggere l’urto ma con le triple di Spissu e Fontecchio riprende fiato e coraggio (64-70). Anche stavolta dura poco per via del 4-0 francese ma l’Italia c’è ancora e va in lunetta con il suo numero 13 a 16 secondi dalla fine: lo 0/2 di Simone propizia poi il canestro di Heurtel che vale il supplementare (77-77).

Nell’overtime la tripla di Spissu illude. Arriva il tecnico a Pozzecco e il quinto fallo di Melli. La Francia pigia sull’acceleratore sfruttando i centimetri di Gobert e scava il solco decisivo. Come lo scorso anno, sono i francesi a festeggiare.

Si chiude così un torneo vissuto costantemente in un acceleratore di emozioni, che per la parte iniziale ha avuto la meravigliosa cornice della città di Milano e soprattutto del calorosissimo pubblico che dal 2 all’8 settembre ha riempito le tribune del Forum. L’entusiasmo del ritorno ai Giochi dopo 17 anni è cresciuto strada facendo fino all’EuroBasket 2022 rinvigorendo ancor di più l’amore per la Nazionale e creando solidi presupposti per le sfide che attendono gli Azzurri nei prossimi due anni con il Mondiale del 2023 e i Giochi Olimpici del 2024. Occorrerà qualificarsi per entrambe le manifestazioni ma gli obiettivi sono già fissati.

Nella giornata di giovedì 15 settembre il rientro in Italia. Gli Azzurri torneranno in campo per le qualificazioni al Mondiale 2023: 11 novembre contro la Spagna e 14 novembre in trasferta contro la Georgia (sedi ancora da definire).

Il tabellino
Francia-Italia 93-85 d1ts (27-20, 11-11, 18-31, 21-15, 16-8)
Francia: Okobo (0/1), M'Baye, Luwawu-Cabarrot 13 (1/2, 3/4), Heurtel 20 (4/7, 4/7), Yabusele 15 (2/4, 3/8), Fournier 17 (3/8, 3/9), Maledon ne, Poirier, Albicy (0/1 da 3), Tarpey 8 (3/3), Gobert 19 (8/10, 0/1), Fall 1 (0/1). All: Collet
Italia: Spissu 21 (3/7, 4/5), Mannion 4 (2/5, 0/2), Biligha, Tonut 4 (2/5, 0/3), Melli 10 (3/5, 0/2), Fontecchio 21 (3/8, 4/7), Tessitori ne, Ricci 4 (2/3, 0/1), Baldasso ne, Polonara 9 (4/7, 0/1), Pajola (0/1, 0/1), Datome 12 (0/2, 4/9). All: Pozzecco

Tiri da due Fra 21/36, Ita 19/43; Tiri da tre Fra 13/30, Ita 12/33; Tiri liberi Fra 12/16, Ita 11/15. Rimbalzi Fra 43 (14 Gobert), Ita 33 (6 Polonara). Assist Fra 24 (8 Heurtel), Ita 21 (7 Melli).
Usciti 5 falli: Melli (Ita) e Fournier (Fra)

Arbitri: Ademir Zurapovic (Bosnia Erzegovina), Martins Kozlovskis (Lettonia), Aleksandar Glisic (Serbia)

EuroBasket 2022
Gli ottavi di finale

10 settembre
Turchia-Francia 86-87
Slovenia-Belgio 88-72
Germania-Montenegro 85-79
Spagna-Lituania 102-94

11 settembre
Ucraina-Polonia 86-94
Finlandia-Croazia 94-86
Serbia-Italia 86-94
Grecia-Repubblica Ceca 94-88

I Quarti di finale

13 settembre
Spagna-Finlandia 100-90
Germania-Grecia 107-96

14 settembre
Francia-Italia 93-85 d1ts
Slovenia-Polonia 87-90
Le semifinali

16 settembre
Polonia-Francia (17.15)
Germania-Spagna (20.30)

Gli Azzurri
#0 Marco Spissu (1995, 184, P, Umana Reyer Venezia)
#1 Niccolò Mannion (2001, 190, P, Segafredo Virtus Bologna)
#6 Paul Biligha (1990, 200, C, EA7 Emporio Armani Milano)
#7 Stefano Tonut (1993, 194, G, EA7 Emporio Armani Milano)
#9 Nicolò Melli (1991, 206, A, EA7 Emporio Armani Milano)
#13 Simone Fontecchio (1995, 203, A, Utah Jazz – NBA)
#16 Amedeo Tessitori (1994, 204, C, Umana Reyer Venezia)
#17 Giampaolo Ricci (1991, 202, A, EA7 Emporio Armani Milano)
#25 Tommaso Baldasso (1998, 192, P, EA7 Emporio Armani Milano)
#33 Achille Polonara (1991, 205, A, Anadolu Efes Istanbul – Turchia)
#54 Alessandro Pajola (1999, 194, P, Segafredo Virtus Bologna)
#70 Luigi Datome (1987, 203, A, EA7 Emporio Armani Milano)

Commissario Tecnico: Gianmarco Pozzecco
Assistenti: Carlo Recalcati, Edoardo Casalone, Riccardo Fois, Federico Fucà

]]>
Wed, 14 Sep 2022 19:00:00 UTC
<![CDATA[Nazionale A maschile - EuroBasket 2022. Oggi il Quarto di finale Italia-Francia (17.15, ELEVEN, SkySport e Now). Pozzecco: "Loro top team con più opzioni della Serbia. Noi squadra con identità precisa" ]]> Di nuovo la Francia. Di nuovo in un Quarto di finale. A poco più di un anno di distanza, l’Italia torna a contendere una semifinale ai transalpini. Se nel 2021 a Saitama ci si giocava l’accesso alla zona medaglie dei Giochi Olimpici, oggi (17.15, live ELEVEN, Sky Sport Arena e Now), la posta in palio è la semifinale dell’EuroBasket 2022.

I protagonisti in campo sono in gran parte gli stessi (mancheranno, rispetto alla partita di Saitama, Danilo Gallinari da una parte e Nicolas Batum e Nando De Colo dall’altra), ma è impossibile, oltre che fuorviante, fare paragoni. Allora si giocò in un’atmosfera spettrale dovuta all’assenza totale del pubblico negli impianti giapponesi a causa delle restrizioni sanitarie. Domani non mancherà invece il supporto del pubblico alla Mercedes-Benz Arena di Berlino. Gli Azzurri arrivano di slancio al Quarto di finale dopo aver ottenuto una clamorosa e solida vittoria contro la favorita Serbia nell’Ottavo giocato domenica scorsa. I francesi hanno invece superato il turno in volata all’overtime contro una Turchia priva di Shane Larkin e dopo essere stati ad un passo dall’eliminazione.

Sulla panchina Azzurra siede ora Gianmarco Pozzecco, espulso contro la Serbia e pronto a riprendere il suo posto alla guida di una squadra capace di seguirne le indicazioni anche a distanza.
“Vincere contro i serbi – ha detto – è stata un’emozione enorme. Avrei voluto rilassarmi ma con il mio staff tecnico abbiamo iniziato immediatamente a preparare la sfida alla Francia. E lo stesso hanno fatto i miei giocatori: hanno festeggiato solo per una sera ma con grande professionalità hanno subito messo testa al prossimo step. La Francia è uno dei migliori team al mondo ed è una squadra diversa dalla Serbia, avendo a disposizione ancor più atletismo e più opzioni. Noi invece siamo l’Italia e continueremo a giocare il nostro basket, fatto di difesa dura, corsa e fiducia in attacco. Ormai abbiamo una nostra identità e vogliamo proseguire su questa strada. Nella pallacanestro di oggi è impossibile dare regole precise perché la differenza in campo la fanno le letture dei giocatori e Nicolò Melli in questo è un maestro”.

Si potrebbe dire che per il Quarto di finale si alza l’asticella della complessità, ma dopo l’Ottavo l’espressione appare inappropriata: “Dopo la Serbia – ha detto il CT – ci aspetta la Francia. E se verranno rispettati i pronostici nelle altre gare, il prossimo avversario andando avanti sarebbe la Slovenia. Noi continuiamo a coltivare il nostro sogno ma occorre fare un altro miracolo sportivo. Ciò che vedo io, e che anche da casa è evidente, è che questa squadra sa emozionare come poche altre e questa è la cosa più bella che possa capitare ad un team”.

Dopo le due sconfitte in amichevole ad agosto (77-78 a Bologna e 100-68 a Montpellier), il confronto di domani a Berlino sarà il numero 101 tra le due Nazionali a livello Senior, il che fa di questa sfida la più disputata in assoluto dal 1926. In quell’anno, proprio con due partite contro la Francia, inizia la lunga storia della Nazionale maschile di basket: la prima il 4 aprile a Milano e la seconda a Parigi il 18 aprile (23-17 e 18-22 i successi Azzurri). Da allora 58 successi italiani e 42 francesi.

I precedenti in un Europeo sono invece 18 con 10 successi per l’Italia e 8 per la Francia.

EuroBasket 2022
Gli ottavi di finale

10 settembre
Turchia-Francia 86-87
Slovenia-Belgio 88-72
Germania-Montenegro 85-79
Spagna-Lituania 102-94

11 settembre
Ucraina-Polonia 86-94
Finlandia-Croazia 94-86
Serbia-Italia 86-94
Grecia-Repubblica Ceca 94-88

I Quarti di finale

13 settembre
Spagna-Finlandia 100-90
Germania-Grecia 107-96

14 settembre
Francia-Italia (17.15)
Slovenia-Polonia (20.30)

Le semifinali

16 settembre
Slovenia/Polonia-Francia/Italia (17.15)
Germania-Spagna (20.30)

Gli Azzurri
#0 Marco Spissu (1995, 184, P, Umana Reyer Venezia)
#1 Niccolò Mannion (2001, 190, P, Segafredo Virtus Bologna)
#6 Paul Biligha (1990, 200, C, EA7 Emporio Armani Milano)
#7 Stefano Tonut (1993, 194, G, EA7 Emporio Armani Milano)
#9 Nicolò Melli (1991, 206, A, EA7 Emporio Armani Milano)
#13 Simone Fontecchio (1995, 203, A, Utah Jazz – NBA)
#16 Amedeo Tessitori (1994, 204, C, Umana Reyer Venezia)
#17 Giampaolo Ricci (1991, 202, A, EA7 Emporio Armani Milano)
#25 Tommaso Baldasso (1998, 192, P, EA7 Emporio Armani Milano)
#33 Achille Polonara (1991, 205, A, Anadolu Efes Istanbul – Turchia)
#54 Alessandro Pajola (1999, 194, P, Segafredo Virtus Bologna)
#70 Luigi Datome (1987, 203, A, EA7 Emporio Armani Milano)

Commissario Tecnico: Gianmarco Pozzecco
Assistenti: Carlo Recalcati, Edoardo Casalone, Riccardo Fois, Federico Fucà

Francia
#0 Elie Okobo (1997, 191, G, Monaco)
#2 Amath M’Baye (1989, 205, A, Anadolu Efes – Turchia)
#3 Timothe Luwawu-Cabarrot (1995, 201, A, Atlanta Hawks – NBA)
#4 Thomas Heurtel (1989, 189, P, Real Madrid – Spagna)
#7 Guerschon Yabusele (1995, 201, A, Real Madrid – Spagna)
#10 Evan Fournier (1992, 198, G, New York Knicks – NBA)
#11 Theo Maledon (2001, 192, P, Oklahoma City Thunder – NBA)
#17 Vincent Poirier (1993, 213, C, Real Madrid – Spagna)
#21 Andrew Albicy (1990, 178, P, Gran Canaria - Spagna)
#22 Terry Tarpey (1994, 195, G, Le Mans)
#27 Rudy Gobert (1992, 216, C, Minnesota Timberwolves – NBA)
#93 Moustapha Fall (1992, 216, C, Olympiacos - Grecia)

Allenatore: Vincent Collet
Assistenti: Pascal Donnadieu, Laurent Foirest

I precedenti contro la Francia

100 partite giocate (58 vinte/42 perse)
2 partite giocate nelle fasi finali dei Giochi Olimpici (1 vinta/1 persa)
18 partite giocate nelle fasi finali del Campionato Europeo (10 vinte/8 perse)
La prima: Amichevole, 4 aprile 1926, Milano, Italia-Francia 23-17
L’ultima: Amichevole, 16 agosto 2022 (Montpellier, Francia), Francia-Italia 100-68
La vittoria più larga: Amichevole, 17 giugno (Perugia), Italia-Francia 96-56 (40)
La sconfitta più pesante: Campionato Europeo, 6 settembre 2003 (Lulea, Svezia), Italia-Francia 52-85 (-33)

I precedenti a Berlino
25 partite giocate (17 vinte/8 perse)
Giochi Olimpici 1936, 7 agosto 1936, Italia-Polonia 44-28
Giochi Olimpici 1936, 9 agosto 1936, Italia-Germania 58-16
Giochi Olimpici 1936, 11 agosto 1936, Italia-Cile 27-19
Giochi Olimpici 1936, 13 agosto 1936, Italia-Filippine 14-32
Torneo Amichevole, 22 ottobre 1938, Italia-Svizzera 30-17
Torneo Amichevole, 22 ottobre 1938, Italia-Germania 28-9
Torneo Amichevole, 23 ottobre 1938, Italia-Lettonia 18-26
Torneo Amichevole, 11 giugno 1992, Italia-Francia 81-82
Torneo Amichevole, 12 giugno 1992, Italia-Turchia 100-76
Torneo Amichevole, 13 giugno 1992, Italia-Germania 85-77
Torneo Amichevole, 8 luglio 1994, Italia-Germania 79-64
Torneo Amichevole, 9 luglio 1994, Italia-Canada 86-95
Torneo Amichevole, 10 luglio 1994, Italia-Russia 74-89
Torneo Amichevole, 6 giugno 1997, Italia-Jugoslavia 84-83
Torneo Amichevole, 7 giugno 1997, Italia-Germania 74-73
Torneo Amichevole, 8 giugno 1997, Italia-Turchia 70-63
Amichevole, 31 agosto 2003, Italia-Germania 74-78
Torneo Amichevole, 4 agosto 2006, Italia-Francia 79-65
Torneo Amichevole, 5 agosto 2006, Italia-Germania 70-65
Campionato Europeo, 5 settembre 2015, Italia-Turchia 87-89
Campionato Europeo, 6 settembre 2015, Italia-Islanda 71-64
Campionato Europeo, 8 settembre 2015, Italia-Spagna 105-98
Campionato Europeo, 9 settembre 2015, Italia-Spagna 89-82 d1ts
Campionato Europeo, 10 settembre 2015, Italia-Serbia 82-101
Campionato Europeo, 11 settembre 2022, Italia-Serbia 90-86






]]>
Tue, 13 Sep 2022 15:15:00 UTC
<![CDATA[Nazionale A maschile - EuroBasket 2022. Il day after Azzurro tra gioia e concentrazione. Mercoledì il Quarto di finale contro la Francia (17.15). Pajola: "Contro i francesi per fare ancora un passo in avanti. Gruppo compatto e motivato” ]]> Guardare indietro all’incredibile serata di ieri contro la Serbia o guardare avanti alla super sfida contro la Francia di mercoledì? Il day after degli Azzurri è un mix di gioia e concentrazione.

Il 94-86 che ha permesso all’Italia di superare la forte Serbia è difficile da archiviare soprattutto perché arrivato al termine di un match che poteva sfuggire di mano sul -14. Dietro l’angolo però c’è la formazione di Vincent Collet (mercoledì 14 settembre, ore 17.15 su ELEVEN, Sky Sport e Now), già affrontata in amichevole ben due volte questa estate e soprattutto lo scorso anno a Tokyo nel quarto di finale olimpico.

Una sfida, quella contro i transalpini, arrivata al suo capitolo numero 101 dal 1926. Un classico del basket europeo che negli anni si è rinnovato tra gioie e delusioni. Un match che non può e non potrà mai essere banale vista anche la rivalità sportiva tra i due Paesi in ogni disciplina.

Uno degli Azzurri protagonisti, oggi come a Tokyo, è Alessandro Pajola. Uno che i tabellini non sono ancora riusciti ad ingabbiare tra numeri e statistiche. Uno il cui peso specifico si nota solo guardandolo giocare, meglio se dal vivo. In questo Europeo è partito a fari spenti per poi abbagliare strada facendo con prestazioni di grande sostanza. Quasi 24 minuti a Tokyo contro la Francia e 23 ieri contro la Serbia, “Pajo” si destreggia bene sia guardando indietro, sia guardando in avanti:

“Ieri hanno visto tutti cosa siamo in grado di fare. Non è un caso se ci siamo qualificati per i Giochi, non è un caso se siamo arrivati a un canestro dalla semifinale olimpica e non è un caso se quest’anno siamo cresciuti ancora offrendo prestazioni come quelle contro Grecia, Croazia e Serbia. Abbiamo sicuramente approfittato del caldissimo pubblico di Milano, è vero, ma siamo anche stati bravi a portarci dietro quelle vibrazioni fino a Berlino. Come ha sintetizzato bene Nik Melli, nessuno di noi è venuto qui pensando di andare a casa dopo due giorni. La squadra è serena e concentrata e l’energia che si vede in campo in ogni gara è frutto della consapevolezza di non essere inferiori a nessuno. Personalmente ho atteso il mio momento fiducioso che potesse arrivare e così è stato. Pozzecco è un coach preparato in grado di toccare le corde giuste dei suoi giocatori. Il resto è venuto da sé perché oltre ad essere un gruppo unito abbiamo giocatori con caratteristiche uniche. La Francia? Tutti conoscono il valore di una formazione che come la Serbia, aspira ad arrivare al 18 settembre. Ancora una volta hanno più taglia di noi e ancora una volta dovremo sovvertire i pronostici ma questo gruppo è compatto è ha dimostrato che giocando con leggerezza, come ci chiede il coach, può togliersi diverse soddisfazioni. La delusione dello scorso anno ai Giochi è stata forte perché ci siamo andati davvero vicini ma oggi è un altro capitolo e scendiamo in campo per fare ancora un passo avanti. Sono partite, queste, che ogni giocatore vorrebbe vivere”.

Da domani intanto partiranno i Quarti di finale, con l’EuroBasket 2022 che entra sempre più nella sua fase più bella ed emozionante. Si comincia con la solidissima Spagna di coach Sergio Scariolo contro una delle migliori sorprese di questo Europeo, la Finlandia di Lauri Markkanen (17.15). Il programma si chiuderà alle 20.30 con il big match tra i padroni di casa della Germania contro la Grecia di Giannis.
Dopo Italia-Francia sarà il turno di Luka Doncic e della sua Slovenia contro la Polonia del neo acquisto reggiano Ponitka.


EuroBasket 2022
Gli ottavi di finale

10 settembre
Turchia-Francia 86-87
Slovenia-Belgio 88-72
Germania-Montenegro 85-79
Spagna-Lituania 102-94

11 settembre
Ucraina-Polonia 86-94
Finlandia-Croazia 94-86
Serbia-Italia 86-94
Grecia-Repubblica Ceca 94-88

I Quarti di finale

13 settembre
Spagna-Finlandia (17.15)
Germania-Grecia (20.30)

14 settembre
Francia-Italia (17.15)
Slovenia-Polonia (20.30)

Gli Azzurri
#0 Marco Spissu (1995, 184, P, Umana Reyer Venezia)
#1 Niccolò Mannion (2001, 190, P, Segafredo Virtus Bologna)
#6 Paul Biligha (1990, 200, C, EA7 Emporio Armani Milano)
#7 Stefano Tonut (1993, 194, G, EA7 Emporio Armani Milano)
#9 Nicolò Melli (1991, 206, A, EA7 Emporio Armani Milano)
#13 Simone Fontecchio (1995, 203, A, Utah Jazz – NBA)
#16 Amedeo Tessitori (1994, 204, C, Umana Reyer Venezia)
#17 Giampaolo Ricci (1991, 202, A, EA7 Emporio Armani Milano)
#25 Tommaso Baldasso (1998, 192, P, EA7 Emporio Armani Milano)
#33 Achille Polonara (1991, 205, A, Anadolu Efes Istanbul – Turchia)
#54 Alessandro Pajola (1999, 194, P, Segafredo Virtus Bologna)
#70 Luigi Datome (1987, 203, A, EA7 Emporio Armani Milano)
Commissario Tecnico: Gianmarco Pozzecco
Assistenti: Carlo Recalcati, Edoardo Casalone, Riccardo Fois, Federico Fucà






]]>
Mon, 12 Sep 2022 14:44:00 UTC
<![CDATA[Nazionale A maschile - EuroBasket 2022. Italia da urlo: battuta la Serbia 94-86 (22 di Spissu, career high). ]]> Un’Italia monumentale batte la Serbia (96-84) e vola ai Quarti di finale dell’EuroBasket 2022 bissando il successo del Pre Olimpico di Belgrado e offrendo una prestazione speciale. Una vittoria, la seconda consecutiva in gare ufficiali e la prima in un Europeo contro la Serbia, fatta di cervello, cuore, determinazione e grinta. Una vittoria speciale contro una delle squadre favorite al titolo e quarta nel ranking continentale. Un successo che vale la sfida alla Francia (mercoledì 14 settembre alle 17.15, live ELEVEN, Sky Sport e NOW) per un posto in semifinale.

Miglior marcatore Azzurro Marco Spissu con 22 punti (career high + 6 assist). In doppia cifra anche Nicolò Melli (21, eguagliato il suo precedente career high del 2021 in amichevole contro la Germania ad Amburgo), Simone Fontecchio (19) e Achille Polonara (16+ 8 rimbalzi).

“A mio giudizio – ha commentato coach Pozzecco – una delle partite più belle della storia della Nazionale, giocata con grande cuore da tutti i ragazzi. Abbiamo stupito tutti con una prestazione di assoluto livello contro una squadra fortissima, la Serbia, che le ha provate tutte per vincere. Facile citare la partita incredibile di Marco Spissu, ma vanno menzionati tutti i ragazzi, nessuno escluso. Abbiamo un cuore grande, un pizzico di follia e tanta compattezza. Forse siamo una squadra che nessuno vuole affrontare. Una serata che ricorderemo a lungo”.

Marco Spissu ha spaccato il match, portandolo dal lato Azzurro con ben 22 punti (17 nel secondo tempo): “Posso ammettere – ha detto – che questa è la miglior partita della mia carriera. Se giochiamo così possiamo sognare e ora continueremo a farlo anche contro la Francia. Sono contento e orgoglioso di quanto fatto da tutti i miei compagni”.

Così coach Edoardo Casalone, che dal 25esimo minuto ha rilevato Pozzecco, espulso: “Dobbiamo ringraziare tutti i giocatori – ha detto – per la gara che hanno offerto. Tutti noi, in primis i ragazzi hanno messo in campo la voglia di dimostrare di poter giocare partite di questo livello. Penso che tutta Italia possa essere orgogliosa per questa vittoria. È un onore indossare questa maglia”.

L’Italia del primo tempo è tostissima. La Serbia macina canestri trascinata da Nikola Jokic ma la difesa Azzurra tiene anche se il primo allungo avversario fa paura: il 12-0 (16-7) della squadra di coach Pesic non scoraggia i ragazzi di Pozzecco, che con pazienza, intelligenza e carattere rientrano fino al -8 di fine primo quarto (28-20). Giganteggia anche Nicolò Melli, autore di 7 punti e tanto lavoro sotto i tabelloni. La seconda frazione si apre con 7 punti in fila di Jokic ma i veri protagonisti dei secondi 20 minuti sono di nuovo Melli e Fontecchio (entrambi a 13 punti nel primo tempo). Dalle loro mani arrivano 4 delle 6 triple che ci riavvicinano ai serbi (le altre di Datome e Spissu) fino al -3 (46-43). L’Italia manca però l’aggancio e Micic chiude il primo tempo sul +6 Serbia (51-45). Tensione altissima fin dall’avvio, come testimoniano i tre tecnici agli Azzurri già nei primi due quarti.

La terza frazione si apre con due triple serbe e quella di Fontecchio che arriva dopo i canestri di Polonara e Melli. In sostanza nulla cambia rispetto all’atteggiamento e alla fiducia del primo tempo. La tensione sale e coach Pozzecco viene espulso per somma di tecnici al 25esimo. La squadra, guidata da coach Casalone, reagisce compatta e le tre triple di fila di Spissu valgono addirittura il pareggio e poi il sorpasso (63-66). Jogodic-Kuridza e Kalinic reagiscono e chiudono il terzo quarto sul +2 Serbia (68-66). Rammarico per la tripla di Pajola, che gira sul ferro ed esce a fil di sirena. Gioia incredibile per le due (ennesime) triple di Spissu che valgono il nuovo vantaggio (68-69) e il career high per il sardo (17 il precedente a Perm’ nel febbraio 2021 contro la Macedonia del Nord alle qualificazioni europee). Gli Azzurri sono in trance agonistica: la tripla di Polonara è quella del +9 (70-79) a 6 minuti dalla fine del match. Melli stoppa Jokic e Polonara segna ancora da tre (70-82). Una striscia incredibile che arriva fino al +10 (76-86) degli ultimi 3 minuti. Melli esce di scena per somma di falli ed è sempre più dura per gli Azzurri, che stringono i denti e col gioco da tre di Fontecchio consolidano il vantaggio sul 91-79. Kalinic da tre prova a spaventare l’Italia ma non c’è più nulla da fare: l’Italia concede il bis. E che bis!

Mercoledì Italia-Francia vale la semifinale europea.

Il tabellino
Serbia-Italia 86-94 (28-20, 23-25, 17-21, 18-28)
Serbia: Davidovac, Marinkovic* 8 (1/3, 2/2), Kalinic* 12 (1/3, 3/6), Lucic* 8 (3/4, 0/3), Ristic ne, Jokic* 32 (6/11, 2/3), Jagodic-Kuridza 6 (2/2 da tre), Micic* 16 (4/6, 1/8), Guduric 2 (0/4 da tre), Jaramaz (0/2, 0/1), Milutinov 2 (1/3). All: Pesic
Italia: Spissu* 22 (1/2, 6/9), Mannion 2 (1/2, 0/1), Biligha (0/2), Tonut* 5 (2/3, 0/2), Melli* 21 (4/9, 3/9), Fontecchio* 19 (3/3, 3/6), Tessitori ne, Ricci 2 (0/1 da tre), Baldasso ne, Polonara* 16 (3/6, 3/4), Pajola 1 (0/1, 0/3), Datome 6 (1/1, 1/3). All: Pozzecco

Tiri da due Ser 16/32, Ita 15/29; Tiri da tre Ser 10/29, Ita 16/38; Tiri liberi Ser 24/28, Ita 16/21. Rimbalzi Ser 39 (13 Jokic), Ita 33 (8 Polonara). Assist Ser 17 (8 Micic), Ita 22 (6 Spissu).
Usciti 5 falli: Melli e Ricci (Ita)
Espulso: Pozzecco (Ita) al 25esimo
Arbitri: Antonio Conde (Spagna), Yener Yilmaz (Turchia), Martin Horozov (Bulgaria)
Spettatori: 10.000


EuroBasket 2022
Gli ottavi di finale

10 settembre
Turchia-Francia 86-87 d1ts
Slovenia-Belgio 88-72
Germania-Montenegro 85-79
Spagna-Lituania 102-94

11 settembre
Ucraina-Polonia 86-94
Finlandia-Croazia 94-86
Serbia-Italia 86-94
Grecia-Repubblica Ceca 94-88

I Quarti di finale

13 settembre
Spagna-Finlandia (17.15)
Germania-Grecia (20.30)

14 settembre
Francia-Italia (17.15)
Slovenia-Polonia (20.30)

Gli Azzurri
#0 Marco Spissu (1995, 184, P, Umana Reyer Venezia)
#1 Niccolò Mannion (2001, 190, P, Segafredo Virtus Bologna)
#6 Paul Biligha (1990, 200, C, EA7 Emporio Armani Milano)
#7 Stefano Tonut (1993, 194, G, EA7 Emporio Armani Milano)
#9 Nicolò Melli (1991, 206, A, EA7 Emporio Armani Milano)
#13 Simone Fontecchio (1995, 203, A, Utah Jazz – NBA)
#16 Amedeo Tessitori (1994, 204, C, Umana Reyer Venezia)
#17 Giampaolo Ricci (1991, 202, A, EA7 Emporio Armani Milano)
#25 Tommaso Baldasso (1998, 192, P, EA7 Emporio Armani Milano)
#33 Achille Polonara (1991, 205, A, Anadolu Efes Istanbul – Turchia)
#54 Alessandro Pajola (1999, 194, P, Segafredo Virtus Bologna)
#70 Luigi Datome (1987, 203, A, EA7 Emporio Armani Milano)

Commissario Tecnico: Gianmarco Pozzecco
Assistenti: Carlo Recalcati, Edoardo Casalone, Riccardo Fois, Federico Fucà






]]>
Sun, 11 Sep 2022 06:34:00 UTC
<![CDATA[Altre notizie - "Expo per lo Sport" nel weekend al Parco Sempione di Milano. Vi aspettiamo allo Stand della FIP ]]> E' tornato questo weekend a Milano "Expo per lo Sport", giunto alla sua ottava edizione, l'evento di promozione sportiva che permette a bambini e ragazzi dai 5 ai 14 anni di avventurarsi alla scoperta di oltre 30 discipline sportive: ovviamente la pallacanestro, presente con uno stand gestito dal Comitato Regionale Lombardia e posizionato nei pressi dell'Arco della Pace, e poi dal calcio al tennis da tavolo, dalla pallavolo al badminton, dal rugby alle arti marziali, dal tiro a segno a prove di canottaggio e regate su campo virtuale alle nozioni di base per un approccio alla vela di bambini e ragazzi.

Una grande festa nel parco Sempione per avvicinare i più piccoli a tante discipline sportive. Expo per lo Sport è un evento radicato nel tessuto sociale e sportivo del territorio milanese con 35 Federazioni ed Enti di promozione sportiva differenti e 10.000 metri quadrate di aree sportive all’interno del Parco.

All’interno del parco i bambini possono provare diverse discipline sportive e avvicinarsi a mondi che prima non conoscevano. Ci sono spazi e opportunità per tutti.

Vi aspettiamo al nostro Stand per provare a tirare a canestro! ]]>
Sat, 10 Sep 2022 17:20:00 UTC