<![CDATA[FIP]]> Thu, 29 Oct 2020 15:01:51 UTC <![CDATA[Altre notizie - DPCM 24 ottobre 2020. Una nota della FIP ]]> A seguito dell’emanazione del DPCM del 24 ottobre, e considerate le diverse interpretazioni che ne sono state fatte, la Federazione Italiana Pallacanestro precisa quanto segue.

Nel rispetto delle valutazioni che ciascun ente è libero di poter fare riguardo il suddetto Decreto governativo, la FIP ritiene responsabilmente di non poter considerare “di interesse nazionale” tutti i campionati diversi da Serie A, A2, B maschile e A1 e A2 femminile.

La situazione sanitaria del Paese, a seguito della pandemia da COVID-19, sta assurgendo a livelli di massima attenzione, non solo nel comparto sportivo, ma a tutti i livelli della società.

La norma, per come espressa, può lasciare spazio ad una interpretazione “letterale”, tale da indurre ad iniziative estensive della stessa, ma il senso civico e la ferma volontà di proteggere la salute di tutti i propri tesserati, delle loro famiglie e dei loro cari in generale, hanno condotto la FIP ad interpretare il DPCM dello scorso 24 ottobre solo ed esclusivamente nello spirito con cui è stato emanato e quindi optare per la sospensione di tutta l’attività regionale, giovanile e minibasket fino al prossimo 24 novembre.
]]>
Thu, 29 Oct 2020 14:45:00 UTC
<![CDATA[Altre notizie - DPCM 24 ottobre 2020. Una nota dei Presidenti dei Comitati Regionali FIP condivisa dal presidente Petrucci ]]> Il presidente della Federazione Italiana Pallacanestro Giovanni Petrucci si associa a quanto espresso in data odierna dai Presidenti dei Comitati Regionali FIP condividendone pienamente il messaggio, qui di seguito riportato:

I Presidenti regionali della FIP, considerata la situazione di continuo incremento dei positivi al Covid-19, nel principale interesse di tutelare la salute dei propri tesserati, ritengono che il DPCM del 24 ottobre 2020 che sospende lo svolgimento degli sport di contatto e l’attività sportiva dilettantistica di base può essere interpretato solo in forma restrittiva come sospensione di tutta l’attività regionale fino al 24 novembre 2020 con esclusione degli allenamenti in forma individuale e all’aperto.
Nella data odierna il Presidente Petrucci, durante il Consiglio Nazionale del CONI, ha effettuato un duro intervento con il quale ha evidenziato i limiti e la contraddittorietà del DPCM del 24 ottobre 2020 che non ha tenuto in nessun conto gli sforzi economici ed organizzativi sostenuti dalle società affiliate alla FIP al fine di attuare i protocolli di prevenzione del Covid-19 auspicando una modifica delle misure assunte dal Governo.
]]>
Tue, 27 Oct 2020 19:46:00 UTC
<![CDATA[Altre notizie - Manutenzione mail federale, il 28 ottobre servizio non disponibile dalle ore 7:00 alle ore 10:00 ]]> A causa di un intervento di manutenzione straordinaria, il 28 ottobre il servizio di mail federale non sarà disponibile dalle ore 7:00 alle ore 10:00. ]]> Tue, 27 Oct 2020 18:23:00 UTC <![CDATA[Altre notizie - Bentornata in Europa, Fortitudo! ]]> Undici anni di Eurolega, quindici consecutivi nelle coppe, diciotto partecipazioni complessive alle competizioni europee. Non si può certo dire che sia una novità, a livello internazionale, la Fortitudo Bologna. Solo che sono passati quasi 12 anni dall’ultima volta che ci ha messo piede.

Era il 13 gennaio 2009, ultima partita del girone preliminare di Eurocup, a Valencia. L’anno nefasto della retrocessone, preludio del dissesto economico del club e di una lunghissima traversata del deserto, prima tre anni di vuoto assoluto, poi una lunga e faticosa risalita dalle serie minori. Dalle grandi arene europee ai più anonimi campi di provincia, e ritorno: l’aquila biancoblù stasera debutta in Champions League, e chiude il cerchio. C’è purtroppo il Covid a tener lontana la sua gente, ma idealmente è una festa, che rimette in moto una solida tradizione continentale.

Radici profonde, la prima apparizione che risale al lontano 1976/77, subito un capitolo importantissimo nella storia del club, che sfiora la Coppa Korac - sarebbe stato il suo primo trofeo, e la storia di Basket City avrebbe forse preso pieghe diverse - tra polemiche e rimpianti. Dopo aver eliminato tra gli altri il Bosna Sarajevo del leggendario Mirza Delibasic, la Effe si ritrova in finale a Genova ma perde 87-84 contro la grande Jugoplastika Spalato, col suo giocatore più forte, Carlos Raffaelli, fermato da un cavillo burocratico.
A parte un altro paio di partecipazioni alla Korac nei primi anni 80, bisogna poi passare al 1994 per ritrovare una Fortitudo europea. E’ l’inizio del suo ciclo d’oro, quello che porterà non solo a due scudetti in 10 finali tricolori, ma anche a una continua, massiccia presenza nelle coppe, spesso da protagonista, spesso in diretta contrapposizione con la Virtus, la rivale di sempre, dando vita a una sarabanda di derby europei passati alla storia.

Nel 2004 il punto più alto del percorso, la finale per il titolo, battendo al supplementare Siena in una grande semifinale a Tel Aviv, ma tanti altri momenti memorabili, vittorie a Madrid, ad Atene, a Mosca, a Belgrado, l’Europa dei grandi che diventa un’abitudine. Alla fine, nella coppa più prestigiosa, 11 partecipazioni, una finale, due semifinali, tre volte ai quarti, quattro volte alle top-16. E stasera a Casalecchio c’è Bamberg: bentornata.

Enrico Schiavina ]]>
Tue, 27 Oct 2020 08:42:00 UTC
<![CDATA[Altre notizie - DPCM 24 ottobre, le FAQ del Dipartimento per lo Sport ]]> Anche a seguito della richiesta di chiarimenti inoltrata dalla Federazione Italiana Pallacanestro alle Autorità competenti in relazione al DPCM emanato lo scorso 24 ottobre, il Dipartimento per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha pubblicato le FAQ sotto riportate.


1. I Centri di danza possono restare aperti? Nell’elenco degli sport di contatto si dice che possono continuare in modalità individuale. È possibile continuare le classi di danza classica?

I centri di danza, qualora non ricomprendibili come palestre, sono da considerarsi come centri culturali o ricreativi, pertanto rientranti nelle previsioni di chiusura di cui all’art.1 comma 9 lett. f) del Dpcm 24 ottobre. Anche le classi di danza classica sono pertanto sospese.

2. Sport di squadra e di contatto: gli allenamenti nei centri sportivi (che restano aperti) possono essere svolti in forma individuale? Se no, i singoli atleti possono allenarsi nei centri da soli? E in contemporanea con gli altri?

Le attività motorie e di sport di base possono essere svolte presso centri sportivi e circoli all’aperto, fermo restando il rispetto del distanziamento sociale e senza alcun assembramento. Pertanto, sarà possibile solo svolgere allenamenti e attività sportiva di base a livello individuale, previsti dal decreto del ministro dello sport del 14 ottobre 2020 che individua gli sport da contatto. Gli allenamenti per sport di squadra, parimenti, potranno svolgersi in forma individuale, previo rispetto del distanziamento.

3. È possibile continuare le attività delle scuole calcio o altri sport di squadra?

L’attività delle scuole calcio deve essere sospesa, tuttavia, come specificato nella FAQ n. 2, fermo restando il distanziamento ed il divieto di assembramento, è possibile svolgere allenamenti a livello individuale in centri sportivi, circoli e altri luoghi all’aperto. Non è quindi possibile fare partite di allenamento o altre attività che prevedono o possono dar luogo a contatto interpersonale ravvicinato, ma è possibile l’allenamento individuale come attività motoria.

4. La Lega nazionale dilettanti di calcio è considerata di interesse nazionale? Può continuare?

Le leghe nazionali dilettanti di sport di contatto possono continuare la loro attività, come previsto dalla lett. E del Dpcm 24 ottobre 2020.

5. Gli atleti e altri operatori coinvolti in attività a livello federale possono continuare ad allenarsi?

Coloro che svolgono attività sportiva di interesse nazionale potranno continuare anche gli allenamenti, sempre a porte chiuse, come previsto dall’art. 1, comma 9, lettera e) del DPCM.

6. Gli allenamenti e le gare di atleti agonisti in piscina, pallanuoto compresa, possono continuare?

La lettera e) dell’art. 1, comma 9 del DPCM specifica che le sessioni di allenamento e le competizioni degli atleti, professionisti e non professionisti, degli sport individuali e di squadra partecipanti alle competizioni di interesse nazionale, nei settori professionistici e dilettantistici, dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato italiano paralimpico (CIP) e dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva, ovvero organizzati da organismi sportivi internazionali, sono consentite a porte chiuse, nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate ed enti di promozione sportiva. Essa pone quindi una deroga implicita e una specialità rispetto a quanto previsto dalla lettera f). Pertanto, per gli sport di contatto di interesse nazionali, svolti in piscina (es. pallanuoto) si potranno continuare con gli allenamenti. Le piscine in cui si svolgono le suddette attività, potranno, dunque, essere utilizzate, solo ed esclusivamente per questa finalità.

7. Attività sportiva e attività motoria è consentita nei centri purché rispetti il distanziamento?

L’attività motoria e quella sportiva di base restano consentite in centri e circoli sportivi esclusivamente all’aperto, previo rispetto del distanziamento e delle altre precauzioni previste dai protocolli, come previsto dall’art. 1, comma 9, lettera d) del DPCM.

8. I centri tennis e padel amatoriali proseguono?

Il tennis e padel, non rientrando nelle categorie degli sport di contatto, potranno continuare solo in centri e circoli sportivi all’aperto, previo rispetto dei protocolli di sicurezza.

9. Gli impianti sciistici restano aperti con protocollo specifico?

L’art. 1, comma 9, lettera mm) prevede che gli impianti sciistici vengano chiusi, ad eccezione di quelli per manifestazioni sportive di interesse nazionale (come previsto dalla lettera e) del medesimo comma 9). La loro riapertura agli sciatori amatoriali è subordinata all’approvazione di apposite linee guida da parte della Conferenza delle Regioni e delle province autonome, validate dal CTS.

10. Le palestre scolastiche possono continuare la loro attività?

Le attività curriculare svolta in orario scolastico nelle palestre scolastiche viene regolamentata dal Ministero dell’Istruzione.

Le attività organizzate da ASD/SSD in orario extrascolastico nelle palestre scolastiche sono assimilate invece a quelle realizzate in qualunque altra palestra e rientrano, pertanto, nella disposizione di sospensione di cui alla lettera f del comma 9 art.1 dpcm 24 ottobre 2020.

11. I corsi in piscina sono sospesi o laddove siano messe in atto tutte le misure di sicurezza possono continuare?

I corsi in piscina sono sospesi secondo quanto previsto dall’art. 1, comma 9, lettera f9 del DPCM.

12. Studi di personal training one to one possono proseguire?

Gli studi di personal training one to one potranno continuare solo quelle attività che possano fungere da presidio sanitario obbligatorio (fisioterapia o riabilitazione) o erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza, come disciplinato dall’art. 1, comma 9, lettera f) del DPCM, oppure i personal training svolti all’aperto, mantenendo le distanze di sicurezza.

13. È possibile continuare a svolgere corsi di pattinaggio su pista e su ghiaccio su di una pista di dimensioni limitate posta all’aperto. Valgono gli stessi limiti degli impianti indoor? Oppure, mantenendo la distanza di sicurezza e applicando il protocollo della federazione sportiva, è possibile praticare l’attività?

Le attività motorie e di sport di base possono essere svolte presso centri sportivi e circoli all’aperto, fermo restando il rispetto del distanziamento e dei protocolli di sicurezza. Pertanto, sarà possibile proseguire con le attività della scuola di pattinaggio su pista e su ghiaccio all’aperto, ma solo in forma individuale.

14. Sono consentite le attività di yoga, pilates, ecc?

Le attività di yoga e pilates, come ogni altra attività motoria, possono essere svolte esclusivamente in centri o circoli sportivi all’aperto.

15. È possibile svolgere l'attività quali il beach tennis o altre in un circolo sportivo all’interno di un tendone tensostatico con aperture laterali o campi con coperture pressostatiche? Può essere considerata "attività sportiva all'aperto".

Ai fini delle disposizioni del DPCM, il pallone tensostatico o campi con coperture pressostatiche sono da equipararsi ad un locale al chiuso.


]]>
Mon, 26 Oct 2020 14:48:00 UTC
<![CDATA[Provvedimenti disciplinari - Serie A, gare del 24-25 ottobre 2020 ]]> Serie A
Quinta giornata di andata, gare del 24-25 ottobre 2020

VIRTUS ROMA. Ammonizione per guasto delle attrezzature obbligatorie (precision time). ]]>
Mon, 26 Oct 2020 10:41:00 UTC
<![CDATA[Altre notizie - DPCM del 25 ottobre 2020. La FIP chiede chiarimenti al Governo ]]> A seguito dell’emanazione dell’odierno DPCM da parte del Governo, la Federazione Italiana Pallacanestro sta cercando di comprenderne appieno le disposizioni. A questo proposito si chiede al più presto un chiarimento alle Autorità.

Nella fattispecie si chiedono delucidazioni circa le attività sportive consentite e le modalità di svolgimento. Il primo DPCM e il secondo si basavano sulla suddivisione tra sport di contatto e sport individuali aggiungendo la limitazione di Regionale e Nazionale.

L’attuale DPCM introduce un diverso elemento tra sport all’aperto e al chiuso. Ovviamente escludendo i campionati nazionali. Ciò che non si comprende è se sia consentito l’allenamento degli sport di contatto all’aperto o al chiuso. Sempre nel rispetto dei protocolli vigenti. E ciò rischia di ingenerare ulteriore confusione nel movimento sportivo italiano, già fortemente condizionato dalla drammatica situazione pandemica. ]]>
Sun, 25 Oct 2020 17:20:00 UTC
<![CDATA[Nazionale A femminile - EuroBasket 2022 e EuroBasket Women 2021 Qualifiers: le long list di Meo Sacchetti e Lino Lardo per le "bolle" di Tallinn e Riga ]]> Meo Sacchetti e Lino Lardo hanno sciolto le riserve. In vista delle ormai imminenti gare di qualificazione ai rispettivi campionati europei, i due CT hanno diramato le long list dalle quali poi verranno selezionati gli Azzurri e le Azzurre che dovranno trasferirsi nelle “bolle” di Tallinn (maschile, dal 23 al 30 novembre) e Riga (femminile, dall’8 al 16 novembre).

Sacchetti conferma il progetto di ringiovanimento della squadra Nazionale avviato dopo il Mondiale del 2019 e, come per le prime due gare di qualificazione, compone una long list che può contare su elementi ormai stabilmente nel giro Azzurro insieme a giovani che, se selezionati ulteriormente, sarebbero alla primissima esperienza con la canotta della Senior maschile. Pur essendo già qualificata per l’EuroBasket 2022 (uno dei quattro gironi si giocherà al Forum di Milano), l’Italia punta ad onorare la competizione continuando a vincere come fatto a febbraio contro Russia ed Estonia.

Prima esperienza in Azzurro per coach Lino Lardo, che proprio a Riga esordirà sulla panchina della Nazionale Femminile. Il gruppo della long list va in continuità con quello degli ultimi anni, con tanti punti fermi in grado di fornire esperienza e solidità e diversi innesti provenienti dalle Giovanili che tante soddisfazioni hanno dato al Settore Femminile negli ultimi anni.

La long list della Nazionale maschile

Awudu Abass (1993, 198, G, Virtus Segafredo Bologna)
Nicola Akele (1995, 203, A, De’ Longhi Treviso)
Davide Alviti (1996, 200, A, Allianz Pallacanestro Trieste)
Tommaso Baldasso (1998, 191, P, Virtus Roma)
Filippo Baldi Rossi (1991, 207, A/C, UNAHOTELS Reggio Emilia)
Paolo Banchero (2002, 206, A, O’Dea High School – Usa)
Paul Biligha (1990, 200, C, A|X Armani Exchange Milano)
Giordano Bortolani (2000, 193, G, Germani Brescia)
Leonardo Candi (1997, 190, P/G, UNAHOTELS Reggio Emilia)
Davide Casarin (2003, 194, P/G, Umana Reyer Venezia)
Amedeo Della Valle (1994, 196, A, Buducnost VOLI – Montenegro)
Matteo Fantinelli (1993, 195, P, Fortitudo Lavoropiù Bologna)
Raphael Gaspardo (1993, 207, A, Happy Casa Brindisi)
Sasha Grant (2002, 198, A, Bayern Monaco – Germania)
Davide Moretti (1998, 190, P, A|X Armani Exchange Milano)
Alessandro Pajola (1999, 194, P, Virtus Segafredo Bologna)
Andrea Pecchia (1997, 197, G/A, Acqua San Bernardo Cantù)
Giampaolo Ricci (1991, 202, A, Virtus Segafredo Bologna)
Michele Ruzzier (1993, 183, P, Openjobmetis Varese)
Marco Spissu (1995, 184, P, Banco di Sardegna Sassari)
Amedeo Tessitori (1994, 208, C, Virtus Segafredo Bologna)
Stefano Tonut (1993, 194, G, Umana Reyer Venezia)
Leonardo Totè (1997, 211, C, Fortitudo Lavoropiù Bologna)
Michele Vitali (1991, 196, G, Brose Bamberg – Germania)

La long list della Nazionale femminile

Olbis Andrè Futo (1998, 186, C, Famila Wuber Schio)
Beatrice Attura (1994, 175, P, Umana Reyer Venezia)
Martina Bestagno (1990, 189, C, Umana Reyer Venezia)
Debora Carangelo (1992, 168, P, Umana Reyer Venezia)
Sabrina Cinili (1989, 191, A, Famila Wuber Schio)
Chiara Consolini (1988, 182, G/A, Passalacqua Ragusa)
Martina Crippa (1989, 178, G, Famila Schio)
Sara Crudo (1995, 180, A, Allianz Geas Sesto S. Giovanni)
Lorela Cubaj (1999, 193, C, Georgia Tech – USA)
Valeria De Pretto (1991, 185, A, Famila Wuber Schio)
Elisa Ercoli (1995, 190, C, Allianz Geas Sesto S. Giovanni)
Jasmine Keys (1997, 190, A/C, Famila Wuber Schio)
Sara Madera (2000, 186, C, PF Broni '93)
Giuditta Nicolodi (1995, 185, A, Passalacqua Ragusa)
Samantha Ostarello (1991, 188, A, La Molisana Campobasso)
Francesca Pan (1997, 185, G/A, Umana Reyer Venezia)
Elisa Penna (1995, 190, A, Umana Reyer Venezia)
Nicole Romeo (1989, 170, P, Passalacqua Ragusa)
Mariella Santucci (1997, 173, P, Passalacqua Ragusa)
Giorgia Sottana (1988, 175, P/G, Famila Wuber Schio)
Laura Spreafico (1991, 180, A, Gesam Gas e Luce Lucca)
Valeria Trucco (1999, 192, A, Passalacqua Ragusa)
Costanza Verona (1999, 170, P, Allianz Geas Sesto S. Giovanni)
Cecilia Zandalasini (1996, 185, A, Fenerbahce – Turchia)


Quelle di novembre saranno le prime gare ufficiali dopo il lockdown per le Nazionali Azzurre, che arrivano alla seconda “finestra” con situazioni di classifica e motivazioni completamente differenti. Le prime a scendere in campo saranno le ragazze di coach Lardo, costrette a vincere per continuare il percorso verso l’EuroBasket Women della prossima estate. La sconfitta interna contro la Repubblica Ceca, al momento capolista, ha complicato un girone già non proprio morbido. Il match di ritorno contro le ceche (occorre ribaltare il -10 subito a Cagliari) sarà determinante così come la sfida alla Romania (1/1 come le Azzurre). All’Europeo solo la prima di ogni girone e le 5 migliori seconde dei 9 gironi.

Nella seconda metà del mese di novembre toccherà ai ragazzi di coach Sacchetti, capaci di sorprendere Russia ed Estonia con un roster giovanissimo. Il posto all’EuroBasket del 2022 (inizialmente 2021) è assicurato e Meo può contare sulle altissime motivazioni di ragazzi che puntano a confermarsi in Azzurro sfruttando ogni occasione disponibile. Attualmente prima a punteggio pieno, l’Italia sfiderà la Macedonia del Nord, fanalino di coda del raggruppamento, e poi la Russia (+19 Italia all’andata).


EuroBasket 2022 Qualifiers
Girone B, Tallinn (Estonia)
28 novembre 2020
Italia-Macedonia del Nord
Estonia-Russia

30 novembre 2020
Russia-Italia
Estonia-Macedonia del Nord

Classifica Girone B
Italia 4 (2/0)
Estonia 3 (1/1)
Russia 3 (1/1)
Macedonia del Nord 2 (0/2)

*FIBA assegna 2 punti per la vittoria e un punto per la sconfitta

Le gare della prima finestra
20 febbraio 2020
Italia-Russia 83-64
Macedonia del Nord-Estonia 72-81

23 febbraio 2020
Estonia-Italia 81-87
Russia-Macedonia del Nord 77-67

Le gare della terza finestra (date da confermare)
18 febbraio 2021
Italia-Estonia
Macedonia del Nord-Russia

21 febbraio 2021
Macedonia del Nord-Italia
Russia-Estonia

Formula
Le 32 partecipanti sono divise in 8 gruppi da quattro squadre ciascuno. Si qualificano all’EuroBasket 2022 le prime tre di ogni gruppo, eccetto quelle inserite nei raggruppamenti con una delle 4 Nazioni che ospiteranno la rassegna continentale (Italia, Repubblica Ceca, Georgia e Germania). In questo caso, oltre alle quattro Nazioni che ospitano l’Europeo, si qualificheranno le prime due squadre classificate.

La formula prevede gare di andata e ritorno lungo 3 “finestre”: 17/25 febbraio 2020, 23 novembre/1 dicembre 2020, 15/23 febbraio 2021. Gli Azzurri, così come cechi, georgiani e tedeschi, partecipano fuori classifica alle qualificazioni.

I quattro gironi dell’EuroBasket 2022 (1-18 settembre) si giocheranno a Milano (Italia), Praga (Repubblica Ceca), Tbilisi (Georgia) e Colonia (Germania). Le fasi finali si disputeranno a Berlino (Germania).

Tutte le “bolle” dell’EuroBasket 2022

Girone A (Valencia, Spagna)
Romania, Polonia, Israele, Spagna

Girone B (Tallinn, Estonia)
ITALIA, Macedonia del Nord, Estonia, Russia

Girone C (Vilnius, Lituania)
Repubblica Ceca, Belgio, Lituania, Danimarca

Girone D (Istanbul, Turchia)
Croazia, Turchia, Paesi Bassi, Svezia

Girone E (Espoo, Finlandia)
Finlandia, Georgia, Svizzera, Serbia

Girone F (Lubiana, Slovenia)
Austria, Ungheria, Slovenia, Ucraina

Girone G (Pau, Francia)
Germania, Montenegro, Gran Bretagna, Francia

Girone H (Sarajevo, Bosnia Erzegovina)
Grecia, Lettonia, Bosnia Erzegovina, Bulgaria


EuroBasket Women 2021 Qualifiers
Girone D, Riga (Lettonia)
13 novembre 2020
Romania-Italia
Repubblica Ceca-Danimarca

15 novembre 2020
Repubblica Ceca-Italia
Danimarca-Romania

Classifica Girone D
Repubblica Ceca 4 (2/0)
Romania 3 (1/1)
Italia 3 (1/1)
Danimarca 2 (0/2)

*FIBA assegna 2 punti per la vittoria e un punto per la sconfitta

Le gare della prima finestra
15 novembre 2019
Italia-Repubblica Ceca 52-62
Romania-Danimarca 70-55

17 novembre 2019
Danimarca-Italia 72-82
Repubblica Ceca-Romania 60-59

Le gare della terza finestra (date da confermare)
4 febbraio 2021
Italia-Danimarca
Romania-Repubblica Ceca

7 febbraio 2021
Italia-Romania
Danimarca-Repubblica Ceca

Formula
Le 33 squadre sono state divise in 9 Gironi, sei da quattro squadre e tre da tre. Accedono all'Europeo 14 Nazionali: le prime di ogni Gruppo e le cinque migliori seconde. Per il calcolo delle migliori seconde verranno esclusi i risultati ottenuti nel girone contro le squadre quarte classificate.

La fase finale dell'EuroBasket Women 2021 (17-27 giugno) si giocherà a Valencia (Spagna) e non più a Parigi come precedentemente annunciato. La Francia ospiterà due gironi della prima fase a Strasburgo. L'Europeo sarà dunque organizzato in maniera congiunta da Francia e Spagna.

Tutte le “bolle” dell’EuroBasket Women 2021
Girone A (Heraklion, Grecia)
Slovenia, Grecia, Bulgaria, Islanda

Girone B (Heraklion, Grecia)
Israele, Svezia, Montenegro

Girone C (Sarajevo, Bosnia Erzegovina)
Russia, Svizzera, Bosnia Erzegovina, Estonia

Girone D (Riga, Lettonia)
ITALIA, Romania, Repubblica Ceca, Danimarca

Girone E (Istanbul, Turchia)
Serbia, Lituania, Turchia, Albania

Girone F (Istanbul, Turchia)
Polonia, Gran Bretagna, Bielorussia

Girone G (Odivelas, Portogallo)
Belgio, Portogallo, Ucraina, Finlandia

Girone H (Amsterdam, Paesi Bassi)
Paesi Bassi, Ungheria, Slovacchia

Girone I (Riga, Lettonia)
Germania, Lettonia, Croazia, Macedonia del Nord


]]>
Sat, 24 Oct 2020 08:12:00 UTC
<![CDATA[Nazionale A maschile - EuroBasket 2022 e EuroBasket Women 2021 Qualifiers: le long list di Meo Sacchetti e Lino Lardo per le "bolle" di Tallinn e Riga ]]> Meo Sacchetti e Lino Lardo hanno sciolto le riserve. In vista delle ormai imminenti gare di qualificazione ai rispettivi campionati europei, i due CT hanno diramato le long list dalle quali poi verranno selezionati gli Azzurri e le Azzurre che dovranno trasferirsi nelle “bolle” di Tallinn (maschile, dal 23 al 30 novembre) e Riga (femminile, dall’8 al 16 novembre).

Sacchetti conferma il progetto di ringiovanimento della squadra Nazionale avviato dopo il Mondiale del 2019 e, come per le prime due gare di qualificazione, compone una long list che può contare su elementi ormai stabilmente nel giro Azzurro insieme a giovani che, se selezionati ulteriormente, sarebbero alla primissima esperienza con la canotta della Senior maschile. Pur essendo già qualificata per l’EuroBasket 2022 (uno dei quattro gironi si giocherà al Forum di Milano), l’Italia punta ad onorare la competizione continuando a vincere come fatto a febbraio contro Russia ed Estonia.

Prima esperienza in Azzurro per coach Lino Lardo, che proprio a Riga esordirà sulla panchina della Nazionale Femminile. Il gruppo della long list va in continuità con quello degli ultimi anni, con tanti punti fermi in grado di fornire esperienza e solidità e diversi innesti provenienti dalle Giovanili che tante soddisfazioni hanno dato al Settore Femminile negli ultimi anni.

La long list della Nazionale maschile

Awudu Abass (1993, 198, G, Virtus Segafredo Bologna)
Nicola Akele (1995, 203, A, De’ Longhi Treviso)
Davide Alviti (1996, 200, A, Allianz Pallacanestro Trieste)
Tommaso Baldasso (1998, 191, P, Virtus Roma)
Filippo Baldi Rossi (1991, 207, A/C, UNAHOTELS Reggio Emilia)
Paolo Banchero (2002, 206, A, O’Dea High School – Usa)
Paul Biligha (1990, 200, C, A|X Armani Exchange Milano)
Giordano Bortolani (2000, 193, G, Germani Brescia)
Leonardo Candi (1997, 190, P/G, UNAHOTELS Reggio Emilia)
Davide Casarin (2003, 194, P/G, Umana Reyer Venezia)
Amedeo Della Valle (1994, 196, A, Buducnost VOLI – Montenegro)
Matteo Fantinelli (1993, 195, P, Fortitudo Lavoropiù Bologna)
Raphael Gaspardo (1993, 207, A, Happy Casa Brindisi)
Sasha Grant (2002, 198, A, Bayern Monaco – Germania)
Davide Moretti (1998, 190, P, A|X Armani Exchange Milano)
Alessandro Pajola (1999, 194, P, Virtus Segafredo Bologna)
Andrea Pecchia (1997, 197, G/A, Acqua San Bernardo Cantù)
Giampaolo Ricci (1991, 202, A, Virtus Segafredo Bologna)
Michele Ruzzier (1993, 183, P, Openjobmetis Varese)
Marco Spissu (1995, 184, P, Banco di Sardegna Sassari)
Amedeo Tessitori (1994, 208, C, Virtus Segafredo Bologna)
Stefano Tonut (1993, 194, G, Umana Reyer Venezia)
Leonardo Totè (1997, 211, C, Fortitudo Lavoropiù Bologna)
Michele Vitali (1991, 196, G, Brose Bamberg – Germania)

La long list della Nazionale femminile

Olbis Andrè Futo (1998, 186, C, Famila Wuber Schio)
Beatrice Attura (1994, 175, P, Umana Reyer Venezia)
Martina Bestagno (1990, 189, C, Umana Reyer Venezia)
Debora Carangelo (1992, 168, P, Umana Reyer Venezia)
Sabrina Cinili (1989, 191, A, Famila Wuber Schio)
Chiara Consolini (1988, 182, G/A, Passalacqua Ragusa)
Martina Crippa (1989, 178, G, Famila Schio)
Sara Crudo (1995, 180, A, Allianz Geas Sesto S. Giovanni)
Lorela Cubaj (1999, 193, C, Georgia Tech – USA)
Valeria De Pretto (1991, 185, A, Famila Wuber Schio)
Elisa Ercoli (1995, 190, C, Allianz Geas Sesto S. Giovanni)
Jasmine Keys (1997, 190, A/C, Famila Wuber Schio)
Sara Madera (2000, 186, C, PF Broni '93)
Giuditta Nicolodi (1995, 185, A, Passalacqua Ragusa)
Samantha Ostarello (1991, 188, A, La Molisana Campobasso)
Francesca Pan (1997, 185, G/A, Umana Reyer Venezia)
Elisa Penna (1995, 190, A, Umana Reyer Venezia)
Nicole Romeo (1989, 170, P, Passalacqua Ragusa)
Mariella Santucci (1997, 173, P, Passalacqua Ragusa)
Giorgia Sottana (1988, 175, P/G, Famila Wuber Schio)
Laura Spreafico (1991, 180, A, Gesam Gas e Luce Lucca)
Valeria Trucco (1999, 192, A, Passalacqua Ragusa)
Costanza Verona (1999, 170, P, Allianz Geas Sesto S. Giovanni)
Cecilia Zandalasini (1996, 185, A, Fenerbahce – Turchia)


Quelle di novembre saranno le prime gare ufficiali dopo il lockdown per le Nazionali Azzurre, che arrivano alla seconda “finestra” con situazioni di classifica e motivazioni completamente differenti. Le prime a scendere in campo saranno le ragazze di coach Lardo, costrette a vincere per continuare il percorso verso l’EuroBasket Women della prossima estate. La sconfitta interna contro la Repubblica Ceca, al momento capolista, ha complicato un girone già non proprio morbido. Il match di ritorno contro le ceche (occorre ribaltare il -10 subito a Cagliari) sarà determinante così come la sfida alla Romania (1/1 come le Azzurre). All’Europeo solo la prima di ogni girone e le 5 migliori seconde dei 9 gironi.

Nella seconda metà del mese di novembre toccherà ai ragazzi di coach Sacchetti, capaci di sorprendere Russia ed Estonia con un roster giovanissimo. Il posto all’EuroBasket del 2022 (inizialmente 2021) è assicurato e Meo può contare sulle altissime motivazioni di ragazzi che puntano a confermarsi in Azzurro sfruttando ogni occasione disponibile. Attualmente prima a punteggio pieno, l’Italia sfiderà la Macedonia del Nord, fanalino di coda del raggruppamento, e poi la Russia (+19 Italia all’andata).


EuroBasket 2022 Qualifiers
Girone B, Tallinn (Estonia)
28 novembre 2020
Italia-Macedonia del Nord
Estonia-Russia

30 novembre 2020
Russia-Italia
Estonia-Macedonia del Nord

Classifica Girone B
Italia 4 (2/0)
Estonia 3 (1/1)
Russia 3 (1/1)
Macedonia del Nord 2 (0/2)

*FIBA assegna 2 punti per la vittoria e un punto per la sconfitta

Le gare della prima finestra
20 febbraio 2020
Italia-Russia 83-64
Macedonia del Nord-Estonia 72-81

23 febbraio 2020
Estonia-Italia 81-87
Russia-Macedonia del Nord 77-67

Le gare della terza finestra (date da confermare)
18 febbraio 2021
Italia-Estonia
Macedonia del Nord-Russia

21 febbraio 2021
Macedonia del Nord-Italia
Russia-Estonia

Formula
Le 32 partecipanti sono divise in 8 gruppi da quattro squadre ciascuno. Si qualificano all’EuroBasket 2022 le prime tre di ogni gruppo, eccetto quelle inserite nei raggruppamenti con una delle 4 Nazioni che ospiteranno la rassegna continentale (Italia, Repubblica Ceca, Georgia e Germania). In questo caso, oltre alle quattro Nazioni che ospitano l’Europeo, si qualificheranno le prime due squadre classificate.

La formula prevede gare di andata e ritorno lungo 3 “finestre”: 17/25 febbraio 2020, 23 novembre/1 dicembre 2020, 15/23 febbraio 2021. Gli Azzurri, così come cechi, georgiani e tedeschi, partecipano fuori classifica alle qualificazioni.

I quattro gironi dell’EuroBasket 2022 (1-18 settembre) si giocheranno a Milano (Italia), Praga (Repubblica Ceca), Tbilisi (Georgia) e Colonia (Germania). Le fasi finali si disputeranno a Berlino (Germania).

Tutte le “bolle” dell’EuroBasket 2022

Girone A (Valencia, Spagna)
Romania, Polonia, Israele, Spagna

Girone B (Tallinn, Estonia)
ITALIA, Macedonia del Nord, Estonia, Russia

Girone C (Vilnius, Lituania)
Repubblica Ceca, Belgio, Lituania, Danimarca

Girone D (Istanbul, Turchia)
Croazia, Turchia, Paesi Bassi, Svezia

Girone E (Espoo, Finlandia)
Finlandia, Georgia, Svizzera, Serbia

Girone F (Lubiana, Slovenia)
Austria, Ungheria, Slovenia, Ucraina

Girone G (Pau, Francia)
Germania, Montenegro, Gran Bretagna, Francia

Girone H (Sarajevo, Bosnia Erzegovina)
Grecia, Lettonia, Bosnia Erzegovina, Bulgaria



EuroBasket Women 2021 Qualifiers
Girone D, Riga (Lettonia)
13 novembre 2020
Romania-Italia
Repubblica Ceca-Danimarca

15 novembre 2020
Repubblica Ceca-Italia
Danimarca-Romania

Classifica Girone D
Repubblica Ceca 4 (2/0)
Romania 3 (1/1)
Italia 3 (1/1)
Danimarca 2 (0/2)

*FIBA assegna 2 punti per la vittoria e un punto per la sconfitta

Le gare della prima finestra
15 novembre 2019
Italia-Repubblica Ceca 52-62
Romania-Danimarca 70-55

17 novembre 2019
Danimarca-Italia 72-82
Repubblica Ceca-Romania 60-59

Le gare della terza finestra (date da confermare)
4 febbraio 2021
Italia-Danimarca
Romania-Repubblica Ceca

7 febbraio 2021
Italia-Romania
Danimarca-Repubblica Ceca

Formula
Le 33 squadre sono state divise in 9 Gironi, sei da quattro squadre e tre da tre. Accedono all'Europeo 14 Nazionali: le prime di ogni Gruppo e le cinque migliori seconde. Per il calcolo delle migliori seconde verranno esclusi i risultati ottenuti nel girone contro le squadre quarte classificate.

La fase finale dell'EuroBasket Women 2021 (17-27 giugno) si giocherà a Valencia (Spagna) e non più a Parigi come precedentemente annunciato. La Francia ospiterà due gironi della prima fase a Strasburgo. L'Europeo sarà dunque organizzato in maniera congiunta da Francia e Spagna.

Tutte le “bolle” dell’EuroBasket Women 2021
Girone A (Heraklion, Grecia)
Slovenia, Grecia, Bulgaria, Islanda

Girone B (Heraklion, Grecia)
Israele, Svezia, Montenegro

Girone C (Sarajevo, Bosnia Erzegovina)
Russia, Svizzera, Bosnia Erzegovina, Estonia

Girone D (Riga, Lettonia)
ITALIA, Romania, Repubblica Ceca, Danimarca

Girone E (Istanbul, Turchia)
Serbia, Lituania, Turchia, Albania

Girone F (Istanbul, Turchia)
Polonia, Gran Bretagna, Bielorussia

Girone G (Odivelas, Portogallo)
Belgio, Portogallo, Ucraina, Finlandia

Girone H (Amsterdam, Paesi Bassi)
Paesi Bassi, Ungheria, Slovacchia

Girone I (Riga, Lettonia)
Germania, Lettonia, Croazia, Macedonia del Nord


]]>
Sat, 24 Oct 2020 08:09:00 UTC
<![CDATA[Consiglio Federale - Consiglio Federale a Roma. Rinviato l'inizio dei Campionati regionali al 29 novembre, slittano al 22 novembre i Campionati di serie A2 e serie B ]]> Si è tenuto a Roma (Salone d'Onore CONI, Foro Italico) il Consiglio Federale della FIP presieduto dal dott. Giovanni Petrucci.

Ad inizio Consiglio il presidente Petrucci ha salutato con affetto e riconoscenza i Consiglieri uscenti e il presidente del Collegio dei Revisori dei Conti Claudio Bruni che lascia l'incarico.

Tra i principali argomenti trattati:

Rinvio inizio Campionati regionali di ogni ordine e grado al 29 novembre 2020
Il Consiglio Federale, preso atto degli ultimi provvedimenti governativi e regionali in tema di salvaguardia della salute pubblica, sentiti i Presidenti dei Comitati Regionali FIP, dispone il rinvio dell’inizio di tutte le gare dei Campionati ad organizzazione Territoriale, di ogni ordine e grado, alla data del 29 novembre prossimo.
La Federazione continuerà a monitorare l'evolversi della situazione sul territorio nazionale, al fine di poter garantire il regolare svolgimento delle competizioni in condizioni di sicurezza per tutti i tesserati. Resta inteso che le Società, nell’ambito della rispettiva autonomia e disponibilità, potranno continuare a svolgere le sedute di allenamento nel rispetto dei provvedimenti delle Autorità governative.

Lega Nazionale Pallacanestro
E' stata approvata la richiesta della Lega Nazionale Pallacanestro di spostare l'inizio dei Campionati Nazionali di Serie A2 e Serie B dal 15 al 22 novembre 2020.

Assemblea Elettiva. A Roma, allo Stadio Olimpico e solo il 13 novembre
Tutti i lavori della 48a Assemblea Ordinaria Elettiva si terranno presso lo Stadio Olimpico di Roma nella sola giornata del 13 novembre.

Seconda Nota di Variazione Bilancio
Il Consiglio Federale ha approvato la Seconda Nota di Variazione al Bilancio di Previsione 2020

]]>
Fri, 23 Oct 2020 13:47:00 UTC
<![CDATA[Nazionale A maschile - FIBA EuroBasket 2022 Qualifiers. Aperte le procedure d'accredito media per la "bolla" di Tallinn. L'Italia sfida la Macedonia del Nord (28 novembre) e la Russia (30 novembre) ]]> Sono aperte le procedure di accredito per le gare della seconda finestra delle FIBA EuroBasket 2022 Qualifiers, che la Nazionale maschile giocherà nella "bolla" di Tallinn (Estonia) contro Macedonia del Nord (28 novembre 2020) e Russia (30 novembre 2020).

Tutte le richieste di accredito dovranno pervenire entro il 25 novembre 2020 (23.59 CET) attraverso il FIBA Media Portal al seguente link: accreditation.fiba.com.

Misure anti COVID-19

- I Media accreditati sono tenuti a rispettare ed ad adempiere pienamente alle linee guida relative al COVID-19 che, tra le altre, potrebbero limitare l'accesso a determinate aree dell'arena.
- In alcuni casi, se richiesto dalle autorità locali, il numero dei media accreditati potrebbe dover essere ridotto anche dopo l'approvazione, a discrezione del Paese ospitante.
- Le linee guida saranno inoltrate ai media dopo l'approvazione dell'accredito.

Novità - Remote coverage accreditation

Si può richiedere l'accredito per la seconda finestra di FIBA EuroBasket 2022 Qualifiers senza essere sul posto. I media che avanzano questa richiesta possono avere accesso a un gruppo WhatsApp dove poter inviare domande a giocatori e allenatori durante la mixed zone e le conferenze stampa, oltre a ricevere via mail e sul gruppo WhatsApp contenuti addizionali per coprire l'evento da remoto.

Per ulteriori informazioni scrivere a: accreditation@fiba.basketball



]]>
Fri, 23 Oct 2020 09:33:00 UTC
<![CDATA[Consiglio Federale - Consiglio Federale a Roma il 23 ottobre ]]> Il presidente della FIP Giovanni Petrucci ha convocato a Roma, per venerdì 23 ottobre, il Consiglio Federale della FIP.

Il Consiglio si terrà dalle ore 14:00 presso il Salone d’Onore del CONI (Largo Lauro de Bosis, 15).


Questo l'ordine del giorno:

1. Approvazione verbali riunioni 6 agosto ed 8 settembre 2020
2. Comunicazioni del Presidente
3. Lega di Società
4. Regolamenti federali
5. Pratiche legali
6. Settori, Comitati, Commissioni e Uffici
7. Seconda nota di Variazione al BdP 2020
8. Delibere amministrative
9. Società sportive
10. Varie ed eventuali ]]>
Thu, 22 Oct 2020 08:04:00 UTC
<![CDATA[Altre notizie - Torna la FIBA Basketball Champions League! Stasera Sassari-Galatasaray (20.30, Eurosport Player). In corsa anche Fortitudo e Brindisi ]]> E’ tornata la BCL! Acronimo ormai più che noto agli amanti della Basketball Champions League, torneo che negli anni è andato arricchendosi di nuove squadre e contenuti.
Con le vittorie di Tenerife e Dijon su Bakken Bears e Keravnos è ufficialmente partita la stagione 2020/2021, la quinta in assoluto per una manifestazione che in meno di un lustro ha fatto passi da gigante. Ai nastri di partenza tre squadre italiane: Banco di Sardegna Sassari, Fortitudo Lavoropiù Bologna e Happy Casa Brindisi. Tre formazioni con ambizioni e motivazioni diverse, inserite in tre gironi tutt’altro che semplici.

La prima squadra italiana a scendere in campo sarà la Dinamo di coach Pozzecco, nel gruppo A insieme a Galatasaray, Bakken Bears e Tenerife. L’esordio è previsto per questa sera alle 20.30 al Palaserradimigni (diretta Eurosport Player) contro i turchi dal Gala, uno dei grandi “acquisti” della BCL insieme a Darussafaka, Bilbao e Rytas Vilnius. Match di prestigio da portare a casa a tutti i costi, anche perché i campioni BCL 2016/2017 dell’Iberostar Tenerife hanno già piazzato la prima zampata battendo i danesi del Bakken Bears in una gara in equilibrio solo nel primo quarto: +25 finale (98-73, 26 punti e 8 rimbalzi per Shermadini). Poco da fare per “gli orsi” di Aarhus, che pure hanno in roster diverse vecchie conoscenze dei campionati italiani come De’Shawn Stephens, Eric Mccree, Darko Jukic e Glenn Cosey.

Girone complicato anche per la Fortitudo Bologna, che dovrà vedersela con i tedeschi del Bamberg, nuova squadra di Michele Vitali, i turchi del Pinar Karsiyaka di Semih Erden e Amath M’Baye e la new entry Bilbao.

Ossi durissimi per Brindisi nel gruppo H. Su tutti i freschi campioni carica del San Pablo Burgos anche se Darussafaka e Ostenda non saranno da meno.

Gli esordi di Fortitudo e Brindisi sono previsti per la prossima settimana.

La formula
32 squadre divise in 8 gironi da 4. Le prime 2 di ogni girone accedono agli ottavi, le 8 vincenti ai quarti sempre al meglio delle 3 gare. Chi vince approda alla Final Four (7/9 maggio).

Dove vedere le gare
Tutte le gare delle squadre italiane saranno trasmesse su Eurosport Player e DAZN

Tutto sulla BCL 2020/2021


]]>
Wed, 21 Oct 2020 08:13:00 UTC
<![CDATA[Altre notizie - Uffici federali chiusi fino a lunedì 26 ottobre compreso ]]> La Federazione Italiana Pallacanestro informa che fino a lunedì 26 ottobre compreso, su indicazione delle autorità sanitarie, verranno effettuate operazioni di sanificazione presso lo stabile di Via Vitorchiano 113 a Roma. Gli uffici federali rimarranno pertanto chiusi.

I funzionari FIP lavoreranno in regime di smart working e saranno raggiungibili attraverso il servizio di posta elettronica.

Ci scusiamo per il disagio. ]]>
Tue, 20 Oct 2020 16:09:00 UTC
<![CDATA[Altre notizie - Ragazzi che usano il cervello ]]> All’indomani dell’eliminazione dal Mondiale 2019 uno dei quesiti più ricorrenti riguardava il futuro del playmaking Azzurro. In Cina il CT Sacchetti portò giocatori esperti come Luca Vitali (34 anni), Ariel Filloy (33) e Daniel Hackett (32) ben conscio però che il ricambio generazionale non avrebbe potuto attendere oltre. E così è stato visto che per le due gare di qualificazione all’EuroBasket 2021 (poi 2022), Meo chiamò con sé Marco Spissu (25), Michele Ruzzier (27) e soprattutto Matteo Spagnolo (17). Un deciso cambio di rotta tutt’altro che improvvisato e molto delicato. Il “rischio” è quello di dover scegliere fra alternative mai così numerose.

Il campionato appena iniziato sta dicendo che Spissu è ancora tra i migliori playmaker d’Italia. Lo dicono i numeri (22 punti e 5 assist nell’ultima gara, 14.5 e 5.8 di media) e le responsabilità che Pozzecco e Sacchetti gli affidano a Sassari (32.5 minuti di media) e in Nazionale (27 minuti all’esordio a Napoli e 32 due giorni dopo in Estonia). Fiducia ben ripagata visto che il play sassarese ha risposto con 10 punti e 10 assist nella vittoria contro la Russia e 9 punti e 8 assist nel bis di Tallinn. Detto dell’exploit di
Peppe Poeta nello scorso turno, anche gli altri registi italiani hanno voluto far sentire la propria voce. Non è passata inosservata la crescita di Matteo Fantinelli, 14.3 punti di media con la scintillante prova contro Trento da 21 punti. Con diversi minuti di spazio a disposizione, anche Davide Moretti ha fatto capire perché Milano lo abbia riportato in Italia: 15 punti e career high in LBA contro Roma. La stessa Roma che sta mettendo in mostra Tommaso Baldasso, vera anima della Virtus e 22enne proprio come Moretti. Su Leonardo Candi ha speso parole al miele nientemeno che Valerio Bianchini. In palla anche Tommaso Laquintana a Trieste, con i 13 punti segnati a Brescia. Non stupisce più il solito Andrea De Nicolao, colonna di Venezia che ha raggiunto domenica quota 300 assist in maglia Reyer. Della lista fanno parte anche Michele Ruzzier, che sta andando a…Scola a Varese e Alessandro Pajola, facilitato nella sua crescita da un maestro nel ruolo come Teodosic. In rampa di lancio il madridista Matteo Spagnolo e Nico Mannion, atteso al draft NBA del prossimo novembre.

Insomma, di risposte al quesito ce ne sono diverse e tutte molto valide. Visto che in un momento storico come questo ci sono ragazzi che usano…il cervello, possiamo tranquillamente dire che playmaking in Italia è in buone mani.
]]>
Tue, 20 Oct 2020 10:51:00 UTC
<![CDATA[Altre notizie - DPCM 18 ottobre 2020. Una nota della FIP ]]> La Federazione Italiana Pallacanestro informa che, in ottemperanza al DPCM del 18 ottobre 2020, sono consentiti gli allenamenti e la regolare disputa di competizioni per le Società partecipanti ai Campionati nazionali (Serie A maschile, Serie A1 femminile, Serie A2 femminile, Supercoppa A2 e B maschile).

Ad esito della consultazione del Presidente FIP Giovanni Petrucci con tutti i Presidenti dei Comitati territoriali, la FIP comunica che tutti i campionati regionali senior e giovanili fino all’Under 13 compresa prenderanno regolarmente il via secondo quanto previsto da ogni singolo Comitato. Unica eccezione la Lombardia, per cui vale l’ordinanza regionale n. 620 che vieta, fino al 6 novembre prossimo, le attività di tutte le categorie senior e giovanili maschili e femminili.

Tutte le attività di Minibasket potranno proseguire esclusivamente in forma di allenamento individuale.
]]>
Tue, 20 Oct 2020 08:37:00 UTC
<![CDATA[Altre notizie - Ibbw Social Camp: coinvolte oltre cento famiglie e raccolti 6.100,00 euro per Dynamo Camp ]]> Una telefonata durante i mesi di lockdown ha acceso l'idea: un camp virtuale, un Social Camp a cui connettere tutta la comunità del basket in un momento in cui si era "distanti ma uniti". E' nata così l'iniziativa organizzata dall'Ibbw (Italian BasketBall World) e concepita dall'ex capitano della nazionale italiana di pallacanestro, oggi consigliere federale, Giacomo Galanda. Un percorso articolato che ha unito la freschezza dei social media al desiderio incontenibile di fare pallacanestro, pur nelle modalità imposte dalla pandemia. Un'iniziativa che ha avuto il patrocinio della FIP.

Così, dal 13 al 24 luglio scorso, è andato in scena il primo Social Camp dedicato ai ragazzi e alle ragazze amanti della pallacanestro, che hanno potuto allenarsi online collegandosi alla pagina Facebook Ibbw, seguendo i video dei giocatori professionisti e partecipando alle interessanti iniziative che hanno coinvolto personalità del mondo della palla a spicchi, felici di prestare il proprio contributo. Non sono mancati i campioni come il capitano azzurro Gigi Datome, la stella NBA Danilo Gallinari e la leggenda Gianluca Basile, oltre agli azzurri Fabio Mian, Raphael Gaspardo e Ariel Filloy, assieme ai fratelli Tomas e Kathrin Ress per sostenere un'iniziativa che, oltre a ravvivare l'interesse nei confronti del mondo del basket, ha raggiunto un altro importante obiettivo: aiutare concretamente Dynamo Camp, Onlus che offre gratuitamente programmi di Terapia Ricreativa a bambini e ragazzi dai 6 ai 17 anni affetti da patologie gravi o croniche e alle loro famiglie.

Un contributo reale, che ha portato alla donazione di ben 6.100,00 euro da parte dell'organizzazione di Italian BasketBall World. La punta dell'iceberg di un progetto che, in futuro, coinvolgerà sempre di più i giocatori e gli appassionati della palla a spicchi.

"Il primo obiettivo di questo Social Camp – racconta Galanda – era mandare un messaggio a tutti i bambini e ai ragazzi dei settori giovanili che volevano ricominciare a giocare dopo un periodo difficile a causa del lockdown per contrastare la pandemia. Abbiamo dimostrato di essere una comunità che ama la pallacanestro e che ha voglia di allenarsi. Il traguardo che ci eravamo posti è stato ampiamente raggiunto, avendo coinvolto centinaia di famiglie in quello che è stato un segnale forte e concreto per la ripartenza. In più abbiamo avuto la soddisfazione di avere affiancato alla finalità sportiva una operazione benefica. Grazie alle risorse acquisite tramite le numerose iscrizioni al nostro Social Camp, abbiamo infatti potuto donare a Dynamo Camp la cifra di 6.100,00 euro. Era la prima volta che sostenevamo questa realtà. Ci auguriamo di avere aperto un proficuo rapporto di collaborazione.

"Tutto questo è stato reso possibile dal supporto di UnipolSai Assicurazioni, di DIFE,azienda leader nel settore della gestione dei rifuti e dei servizi ambientali con uno sguardo privilegiato alla tutela dell’ambiente, del partner tecnico 14fourteen, del Progetto Giorgio Tesi Junior e della Federazione Italiana Pallacanestro che ha patrocinato l'iniziativa.
Un grande ringraziamento va poi a Damiano Montanari di Couponlus (agenzia di comunicazione e marketing con una spiccata attenzione al sociale), che ha curato la comunicazione, l'ufficio stampa e i rapporti con i media), a Giovanni Collinetti di Drain Brain (agenzia media di comunicazioni ed eventi) per la gestione dei social e allo staff di BGT Sport, in particolare Salvatore Genovese e Robero Villani per il montaggio dei video, oltre naturalmente ai nostri ospiti speciali - An English Island, che ha curato le quotidiane lezioni di inglese per i partecipanti, e i travolgenti DA MOVE – e a tutti i campioni, i giocatori, le giocatrici, gli allenatori e i preparatori che hanno creduto in questo progetto. Abbiamo gettato un seme nel silenzio del lockdown, cogliendone i frutti dopo qualche mese. E' stato un primo passo a cui ne seguiranno altri, per rafforzare ancora di più lo spirito di coesione della community del basket: we love this game”.

Entusiasta Serena Porcari, Presidente di Dynamo Camp:"Grazie a Giacomo Galanda e al suo team per l’idea e per la realizzazione. Un’iniziativa in cui i protagonisti sono ragazzi, in campo per i nostri bambini e ragazzi. Giacomo ha saputo mettere insieme diversi attori coinvolgendoli nell’operare in partnership e nel dare supporto anche attraverso competenze e lavoro, con una finalità sociale. Questo è un modo di operare strategico e lo sarà sempre più nel futuro, sia nel nostro settore sia a livello economico. Speriamo in una lunga collaborazione nel tempo". ]]>
Mon, 19 Oct 2020 13:06:00 UTC
<![CDATA[Provvedimenti disciplinari - Serie A, gare del 18 ottobre 2020 ]]> Serie A
Quarta giornata di andata, gare del 18 ottobre 2020

MILOS TEODOSIC (atleta SEGAFREDO ZANETTI BOLOGNA). Squalifica per 1 gara sostituita con ammenda di Euro 3.000 per aver tenuto un comportamento offensivo nei confronti del Primo arbitro, fatto che ne comportava l'espulsione.

BANCO DI SARDEGNA SASSARI. Ammonizione per guasto delle attrezzature obbligatorie.

]]>
Mon, 19 Oct 2020 12:36:00 UTC
<![CDATA[Altre notizie - Carlotta Zanardi e Matilde Villa, piccole (grandi) Azzurre crescono... ]]> 30 agosto 2019, Italia-Belgio a Skopje. E' stata quella l'ultima volta in cui Matilde Villa e Carlotta Zanardi hanno giocato insieme. Con una Maglia Azzurra addosso, per lo spareggio che è valso il quinto posto all'Europeo Under 16 di Skopje e l'accesso al Mondiale Under 17 che si sarebbe dovuto giocare nel corso dell'estate 2020.

Matilde è nata a Carate Brianza il 9 dicembre 2004 ed è un prodotto di Costa Masnaga. Lo scorso anno è salita agli onori della cronaca segnando 21 punti in Serie A1, a 15 anni ancora non compiuti, contro il Geas Sesto San Giovanni. Chi aveva avuto modo di ammirarla alle Finali Nazionali e nelle sue uscite in Maglia Azzurra, sapeva che era solo una questione di tempo. Prima o poi di Matilde Villa, gemella di Eleonora a 11 anni di distanza dalle gemelle Dotto, avremmo sentito parlare. Basti ricordare che l'Europeo Under 16 Matilde lo chiuse col 44% da tre punti, miglior tiratrice della manifestazione. A Skopje la allenava Giovanni Lucchesi: "Matilde gioca col sorriso, con la capacità di rendere semplice la pallacanestro e la giocata anche difficile, come se fosse al campetto. Un grande talento tecnico che ha una base eccellente nel talento motorio alla base di tutto. Come alla base c'è il grande lavoro su lei e su tutte le giovani dei tecnici della "cantera" di Costamasnaga. Sta migliorando anche strutturalmente e le aspettative su di lei crescono di ora in ora". Domenica scorsa, tanto per non smentirsi, ha segnato 19 punti a San Martino di Lupari.

Carlotta è nata a Brescia il 15 Marzo 2005 ed è al suo primo campionato di A2, con la maglia della Brixia. Figlia d'arte di Laura Marcolini, della quale è stata anche compagna di squadra nel 2018 all'esordio in B: alla prima uscita Carlotta segnò 13 punti e sua madre 18, su un totale di 55.

"Carlotta è nata col pallone tra le mani. In palestra si ritagliava i suoi spazi e iniziava a palleggiare, finché poi a 5 anni ha iniziato col Minibasket: lì è esplosa la passione». Parola di Mamma.

"La sua leadership è silenziosa e si esprime nella capacità di finalizzare i palloni che nessuno vuole. Sorprendente per una giovane di questa età, è la testimonianza dell'importanza dei cromosomi e del lavoro tecnico di chi l'ha portata ad eccellere. Tiro e visione: il playmaker del futuro", aggiunge Giovanni Lucchesi che l'ha allenata all'Europeo Under 16 (dove Carlotta era quindicenne) e al Trofeo dell'Amicizia vinto a Udine. Nella finale vinta con la Spagna la bresciana segnò 23 punti.

Quest'anno nelle prime tre uscite in A2 ha segnato rispettivamente 13, 21 e 19 punti, sesta assoluta nella classifica delle migliori realizzatrici del girone Sud.

Settimana dopo settimana, Zanardi e Villa continuano a incantare. Con l'entusiasmo dell'adolescente e la maturità della trentenne.

Per arrivare a quell'età, però, le età di Carlotta e Matilde le devi sommare... ]]>
Mon, 19 Oct 2020 12:32:00 UTC
<![CDATA[Presidente - Massimo Protani confermato presidente della Legabasket Femminile. Le congratulazioni del presidente Petrucci ]]> L'Assemblea della Legabasket Femminile, che si è tenuta a Roma, ha confermato Massimo Protani alla guida della Lega per il prossimo quadriennio olimpico. Al presidente Protani vanno i complimenti e le congratulazioni del presidente FIP Giovanni Petrucci da estendere al Consiglio Direttivo.

Nel Consigli sono stati confermati Roberto De Zotti (Umana Reyer
Venezia), Vittorio Giuriati (Fila San Martino di Lupari) e Paolo Manclossi (Parking
Graf Crema), mentre neo eletti sono i consiglieri Edvige Cavallini (Allianz
Geas), Guia Sesoldi (USE Rosa Scotti Empoli) e Marco Mura (Techfind San
Salvatore Selargius).

Al presidente Protani e ai consiglieri giungano gli auguri di buon lavoro del presidente Petrucci. ]]>
Sat, 17 Oct 2020 15:02:00 UTC