<![CDATA[FIP]]> Tue, 27 Jul 2021 14:07:18 UTC <![CDATA[Arbitri - L'arbitro Mazzoni designato per Rep. Ceca-Francia (28 luglio, ore 14:00) ]]> Nuova prestigiosa designazione per Manuel Mazzoni ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020. Mercoledì 28 luglio, alle 14:00, farà parte della terna arbitrale che dirigerà Rep. Ceca - Francia. ]]> Tue, 27 Jul 2021 14:01:00 UTC <![CDATA[Nazionali 3x3 - Tokyo 2020, Azzurre eliminate dalla Cina (13-19). Petrucci: “Buon risultato, perso contro una squadra più forte” ]]> Tokyo. Si arresta nei Quarti di finale il cammino della Nazionale 3x3 Femminile ai Giochi Olimpici. Le Azzurre sono state battute 13-19 dalla Cina, che così ha bissato il successo ottenuto nella prima fase.

Se in occasione della prima sconfitta era stata Zhang a fare la differenza, questa volta è stata Wang a condannare le Azzurre, costrette a inseguire già dalle prime battute. L’Italia ha pagato l’1/6 dall’arco, perché per battere una squadra fisica come la Cina sarebbe stato necessario tirare con percentuali alte da fuori: i punti di Consolini e D’Alie ci hanno tenuto a -2 fino a 4 minuti dalla fine, poi Wang e Zhang hanno prodotto l’allungo decisivo.

Queste le parole del presidente della FIP Giovanni Petrucci: “Ringrazio la Nazionale 3x3 e Andrea Capobianco. Ce l'hanno messa tutta. In questo torneo c'erano Nazioni onestamente più forti, abbiamo comunque raggiunto una posizione dignitosa. Abbiamo vinto un Mondiale 3x3 nel 2018, adesso questa squadra ha tenuto alto il nome dell'Italia. E' chiaro che volevamo e potevamo puntare più in alto, ma ad arrivare sesti ad una Olimpiade ci si mette la firma".

Andrea Capobianco: "Ringrazio le otto ragazze che ci hanno fatto vivere il sogno in questi anni e le tantissime persone che ci hanno seguito e incitato dall'Italia. Ci abbiamo provato ma nello sport bisogna ammettere quando un avversario è più forte: la Cina oggi si è confermata una squadra notevole. Il basket 3x3 è uno sport bellissimo, spero che ottenga sempre più spazio e visibilità”.

Rae D'Alie: "Come abbiamo giocato la partita di stasera, può ispirare tante persone. Su ogni posizione eravamo più piccole di altezza e più piccole di grandezza ma non abbiamo mai mollato. Questa è la forza del cuore italiano. Ed è una delle cose più belle che portiamo via da Tokyo. Immagino che ci siano tanti piccoli giocatori e giocatrici a casa che in questo momento dicono 'anche io posso arrivare all'Olimpiade'. Se abbiamo dato questa speranza, abbiamo fatto il nostro compito".

Il percorso completato dalle ragazze di Andrea Capobianco rimane comunque straordinario. L’Italia si è qualificata all’Olimpiade battendo l’Ungheria nella finale del preolimpico di Debrecen e poi ha chiuso nei primi sei posti il torneo di Tokyo.

Un messaggio importante, per certi versi storico, e che andrà preso ad esempio dalle tante ragazze che si stanno avvicinando al Basket 3x3, sport che per la prima volta a Tokyo è entrato a far parte delle discipline olimpiche. L’Italia chiude il torneo con le due vittorie ottenute con Romania e Mongolia e sei sconfitte ma sempre le Azzurre hanno tenuto il campo con determinazione e orgoglio. Proprio come aveva chiesto Capobianco alla vigilia della partenza per il Giappone: “Dobbiamo dare sempre il 100% delle nostre possibilità, poi faremo i complimenti a chi si dimostrerà più forte di noi”.

Italia-Cina 13-19
Italia: D’Alie 5, Consolini 5, Filippi 2, Rulli 1
Cina: Yang 3, Zhang 4, Wan 1, Wang 11

Tutti i tabellini
Italia-Russian Olympic Committee 9-17
Italia: D’Alie 1, Consolini 3, Filippi, Rulli 5
Russian Olympic Committee: Kozik 4, Logunova 5, Frolkina O. 6, Frolkina E. 2

Italia-USA 13-17
Italia: D’Alie 4, Consolini 3, Filippi 2, Rulli 4 
USA: Plum 3, Young 2, Dolson 6, Gray 6

Italia-Giappone 10-22
Italia: D’Alie 3, Consolini 4, Filippi 2, Rulli 1
Giappone: Mawuli 8, Shinozaki 5, Nishioka 4, Yamamoto 5

Italia-Cina 13-22
Italia: D’Alie 6, Consolini 5, Filippi, Rulli 2
Cina: Yang 7, Zhang 8, Wan 3, Wang 4

Italia-Romania 22-14
Italia: D’Alie 13, Consolini 5, Filippi 1, Rulli 3
Romania: Cuic 4, Ursu 1, Stoenescu 3, Marginean 6

Italia-Mongolia 15-14
Italia: D’Alie 8, Consolini 3, Filippi 2, Rulli 2
Mongolia: Munkhsaikhan 3, Enkhtaivan 4, Onolbaatar, Bayasgalan 7

Italia-Francia 16-19
Italia: D’Alie 8, Consolini 2, Filippi 1, Rulli 5
Francia: Paget 3, Filip 6, Guapo 6, Toure 4

Torneo di basket 3x3 femminile (Aomi Urban Sports Park)
Sabato 24 luglio
Russian Olympic Committee-Giappone 21-18
Cina-Romania 21-10
Russian Olympic Committee-Cina 19-9
Romania-Giappone 8-20
Italia-Mongolia 15-14
USA-Francia 17-10
Mongolia-USA 9-21
Italia-Francia 16-19

Domenica 25 luglio
Giappone-Mongolia 19-10
Italia-Romania 22-14
Mongolia-Russian Olympic Committee 5-21
Italia-Cina 13-22
Romania-USA 11-22
Giappone-Francia 19-15
Cina-Francia 20-13
Russian Olympic Committee-USA 16-20

Lunedì 26 luglio
Giappone-Cina 12-15
Mongolia-Romania 14-22
Romania-Russian Olympic Committee 12-21
Italia-Giappone 10-22
Francia-Mongolia 22-18
Italia-USA 13-17
USA-Cina 21-19
Francia-Russian Olympic Committee 17-14

Martedì 27 luglio
USA-Giappone 18-20
Cina-Mongolia 21-9
Francia-Romania 22-12
Italia-Russian Olympic Committee 9-17

Quarti di finale
Italia-Cina 13-19
Giappone-Francia (ore 14.50)

Classifica prima fase
Stati Uniti 6-1
Russian Olympic Committee 5-2
Cina 5-2
Giappone 5-2
Francia 4-3
Italia 2-5
Romania 1-6
Mongolia 0-7

Mercoledì 28 luglio
Semifinali
Cina-Russian Olympic Committee (ore 10.00 in Italia)
Stati Uniti-Giappone (ore 11.10 in Italia)

Finale Bronzo (13.45 ora locale)
Finale Oro (14.55 ora locale)

Nazionale 3x3 Femminile
#3 Rae Lin D’Alie (1987, 160)
#4 Chiara Consolini (1988, 182)
#5 Marcella Filippi (1985, 186)
#8 Giulia Rulli (1991, 185)

Team Leader: Andrea Capobianco

La formula del torneo olimpico
Il torneo è composto da 8 squadre. Cina, Mongolia, Romania e Russian Olympic Committee si sono qualificate tramite ranking FIBA 3x3 (la somma dei punti dei primi 100 giocatori/giocatrici compone il ranking di una Federazione) mentre Stati Uniti, Francia, Giappone e Italia si sono qualificate attraverso i tornei preolimpici. La formula prevede che le squadre si sfidino l’un l’altra in un unico girone. Le prime due classificate avanzano direttamente alle semifinali mentre le formazioni dalla terza alla sesta posizione giocano i quarti di finale. Settima e ottava classificate sono eliminate. Le gare per le Medaglie si giocano tutte mercoledì 28 luglio.

Il 3x3
Il 3x3 è una disciplina derivante dalla pallacanestro giocata sui playground all’aperto che si gioca su un solo lato del campo da basket da due formazioni composte ciascuna da tre atleti (più un cambio per squadra). Ecco le principali regole: la partita si disputa su un solo tempo da 10 minuti e può terminare in anticipo solo se una delle due formazioni raggiunge i 21 punti. Se al termine del tempo regolare le squadre sono in parità, si disputano i supplementari e a vincere sarà la squadra che per prima realizzerà due punti.
Ogni canestro da dentro l’arco vale un punto; ogni canestro da dietro l’arco vale due punti. Ogni azione può durare al massimo 12 secondi. La squadra in difesa che recupera la palla deve portare obbligatoriamente la stessa oltre la linea dell’arco prima di poter tentare un tiro. Ogni squadra ha a disposizione un time out di 30 secondi e non c’è un numero massimo di falli che un giocatore può commettere ma due falli antisportivi comportano l’espulsione. I falli sul tiro vengono puniti con un tiro libero se l’infrazione è stata commessa da dentro l’arco e con due tiri liberi se viene invece commessa fuori dall’arco. Al settimo, ottavo e nono fallo di squadra vengono assegnati due tiri liberi per ogni fallo. Dopo la decima infrazione sono previsti due tiri liberi e il possesso palla per ogni fallo.
]]>
Tue, 27 Jul 2021 12:54:00 UTC
<![CDATA[Altre notizie - Newsletter fiscale n.5 inviata a tutte le affiliate FIP ]]> La quinta newsletter fiscale, con gli ultimi aggiornamenti in materia fiscale e tributaria, ha raggiunto tutte le Società e Associazioni sportive affiliate alla Federazione Italiana Pallacanestro.

Tutte le informazioni in materia fiscale e tributaria sono pubblicate su fip.it/sportello/fiscale

Per consultare la newsletter scarica l'allegato. ]]>
Tue, 27 Jul 2021 10:37:00 UTC
<![CDATA[Nazionale A maschile - Tokyo 2020. Italia-Australia domani a Saitama (ore 10.20 italiane). Sacchetti: “Cercheremo di sorprenderli con le nostre armi migliori”. Tonut: "Partiamo dalla difesa per esprimerci al meglio in attacco" ]]> Tokyo. La sfida più difficile del girone. Inutile girarci intorno, quella con l’Australia di domani a Saitama (ore 10.20 in Italia, le 17.20 in Giappone) è di sicuro l’impegno più ostico che attende gli Azzurri in questa prima fase.

Il convincente esordio contro la Germania ha aperto nel modo migliore possibile i Giochi Olimpici della Nazionale di coach Sacchetti. La vittoria contro i tedeschi ha un duplice valore: ha avuto il merito di rimettere gli Azzurri in ritmo partita a tre settimane esatte dall’impresa di Belgrado e soprattutto ha fruttato due punti d’oro contro una diretta concorrente in lizza per un posto ai quarti di finale.

Con il morale alle stelle e i piedi per terra, i ragazzi di coach Sacchetti dovranno vedersela con una delle potenze mondiali della pallacanestro, una squadra che all’ultimo Mondiale, in Cina nel 2019, si è classificata quarta perdendo la finalina contro la Francia (67-59) dopo essersi arresa in semifinale (95-88) alla Spagna poi Campione del Mondo.

Così il CT: “Aver vinto contro la Germania ci ha dato ulteriore motivazione. I ragazzi stanno bene insieme e come si è visto non hanno perso la brillantezza di Belgrado. Questo ci sta permettendo, nei momenti di difficoltà, di venirne fuori alla grande. Ora le cose si complicano ancora, perché siamo ai Giochi Olimpici e perché è giusto così. Siamo venuti a Tokyo per confrontarci con i migliori ed è esattamente quello che vogliamo fare. L’Australia non ha bisogno di nessuna presentazione: hanno fisico, talento ed esperienza e ogni volta che competono lo fanno per arrivare fino in fondo. Andremo in campo per fare le nostre cose come sempre, cercando di sorprenderli con le nostre armi e con la forza di un gruppo che ogni giorno supera i propri limiti”.

I 18 punti realizzati contro la Germania sono valsi a Stefano Tonut il career high in Nazionale. La sua solida prestazione è stata una delle chiavi della vittoria Azzurra di Saitama: “Come non vedevamo l'ora di giocare con la Germania, ora non vediamo l'ora di incontrare l'Australia. Abbiamo fatto un giorno di riposo, oggi sessione d'allenamento per essere pronti domani. Lo spirito e il morale sono molto alti. Siamo carichi per questa esperienza, e la vittoria all'esordio ci ha rasserenato ancora di più. Affronteremo un avversario tostissimo, come del resto lo sono tutti qui a Tokyo. L'Australia è molto fisica, con tantissimi giocatori NBA, molta esperienza e che gioca molto bene. Non a caso è una delle candidate per la vittoria finale. Noi dovremo andare in campo con la nostra aggressività e cercando di fare la nostra partita. Se saranno più bravi di noi, gli daremo la mano, però noi dovremo uscire a testa alta in qualsiasi caso. Scenderemo in campo con la mente sgombra, portandoci dietro i buonissimi segnali della partita con la Germania, e partendo dalla difesa per esprimerci al meglio in attacco".

L’Australia è una formazione guidata, in campo e nel cuore, da Patty Mills, atleta straordinario che il Comitato Olimpico locale ha voluto come suo portabandiera alla Cerimonia di Apertura dei Giochi di Tokyo il 23 luglio scorso (insieme alla nuotatrice Cate Campbell). Il playmaker classe 1988, alla sua quarta Olimpiade, è divenuto così il primo australiano “nativo”, dunque aborigeno, ad avere l’onore di guidare la spedizione Aussie in una edizione dei Giochi. “Da fiero uomo Kokatha, Naghiralgal e Dauareb-Meriam, penso che tutto ciò sia incredibile – ha detto – e per me è un momento di forte emozione, posso sentirla fin nelle mie ossa”. Mills, così come il suo compagno di squadra Aron Baynes, è stato compagno di squadra di Marco Belinelli a San Antonio nel 2014, anno in cui gli Spurs conquistarono l’Anello NBA in finale contro i Miami Heat.

Coach Brian Goorjian, subentrato nel frattempo a Lemanis, ha confermato otto undicesimi della squadra mondiale, rendendola ancora più forte con gli inserimenti di Matisse Thybulle, guardia di Philadelphia, Dante Exum, playmaker di Houston, Duop Reath, fresco campione di Serbia con la Stella Rossa e Josh Green, compagno di squadra di Nicolò Melli quest’anno a Dallas e di Nico Mannion al college di Arizona nel 2019/2020.
Quarta Olimpiade anche per Joe Ingles, ala classe 1987 che prima di sbarcare in NBA ha giocato tanto in Europa con Granada, Barcellona e Maccabi Tel Aviv (un’Eurolega del 2013/2014).

Tutte le partite della Nazionale maschile saranno in diretta su Rai Due (durante il live potranno esserci flash da altri campi gara in caso di possibili medaglie Azzurre) e su discovery+ e Eurosport Player.

I tabellini

Italia-Germania 92-82 (22-32, 21-14, 25-26, 24-10)
Italia: Spissu ne, Mannion* 10 (2/5, 2/5), Tonut* 18 (6/8, 2/5), Gallinari 18 (4/7, 2/2), Melli* 13 (3/5, 2/5), Fontecchio* 20 (2/8, 5/5), Tessitori (0/1), Ricci ne, Moraschini 8 (1/2, 1/2), Vitali M.* 3 (1/1 da tre), Polonara (0/6 da tre), Pajola 2 (1/1). All: Sacchetti
Germania: Bonga* 13 (3/4, 2/4), Saibou 6 (3/4, 0/1), Lo 24 (3/3, 6/9), Giffey* 3 (0/2, 1/1), Wimberg, Voigtmann* 3 (1/2 da tre), Benzing (0/2 da tre), Wagner 12 (3/9, 0/1), Wank, Barthel* 5 (1/5, 1/1), Thiemann 4 (2/3, 0/2), Obst* 12 (0/2, 4/9). All: Rodl

Australia-Nigeria 84-67 (23-23, 20-17, 15-12, 26-15)
Australia: Goulding (0/1, 0/1), Mills* 25 (2/8, 5/8), Green (0/1), Ingles* 11 (2/7, 2/5), Dellavedova* 8 (0/1, 2/4), Sobey, Thybulle 7 (2/4, 1/2), Exum 11 (3/9, 1/2), Baynes* 4 (2/5), Landale* 4 (0/1, 0/1), Reath 2 (1/1), Kay 12 (5/9, 0/1). All: Goorjian
Nigeria: Okpala* 4 (2/4, 0/1), Agada 2 (1/2, 0/1), Udoh (0/1), Metu 2 (1/2, 0/1), Emegano 12 (1/3, 3/4), Oni* 2 (1/2, 0/1), Okafor 4 (2/2), Okogie* 11 (3/5, 0/2), Vincent* 7 (0/1, 1/6), Nwora 10 (2/6, 2/6), Nwamu 3 (1/2 da tre), Achiuwa* 10 (4/9). All: Brown


Gli Azzurri

#0 Marco Spissu (1995, 184, P)
#1 Niccolò Mannion (2001, 188, P/G)
#7 Stefano Tonut (1993, 194, G)
#8 Danilo Gallinari (1988, 208, A)
#9 Nicolò Melli (1991, 206, A)
#13 Simone Fontecchio (1995, 203, A)
#16 Amedeo Tessitori (1994, 208, C)
#17 Giampaolo Ricci (1991, 202, A)
#24 Riccardo Moraschini (1991, 194, G)
#31 Michele Vitali (1991, 196, G)
#33 Achille Polonara (1991, 205, A)
#54 Alessandro Pajola (1999, 194, P)

All: Meo Sacchetti
Ass: Lele Molin, Piero Bucchi, Paolo Galbiati

Australia

#4 Chris Goulding (1988, 192, G, Melbourne)
#5 Patty Mills (1988, 183, G, San Antonio Spurs – NBA)
#6 Josh Green (2000, 196, G, Dallas Mavericks – NBA)
#7 Joe Ingles (1987, 203, A, Utah Jazz – NBA)
#8 Matthew Dellavedova (1990, 193, G, Melbourne)
#9 Nathan Sobey (1990, 190, G, Ipswich Force)
#10 Matisse Thybulle (1997, 196, A, Philadelphia 76ers – NBA)
#11 Dante Exum (1995, 198, G, Houston Rockets – NBA)
#12 Aron Baynes (1986, 208, C, Toronto Raptors – NBA)
#13 Jock Landale (1995, 211, C, Melbourne)
#14 Duop Reath (1996, 210, C, Stella Rossa – Serbia)
#15 Nicholas Kay (1992, 206, A, Real Betis – Spagna)

All: Brian Goorjian
Ass: Matthew Peter Nielsen, Adam Caporn

I Precedenti contro l’Australia

27 partite (14 vinte/13 perse)
4 partite giocate di Giochi Olimpici (2 vinte/2 perse)
La prima: XXI Giochi Olimpici, 25 luglio 1976 (Montreal), Italia-Australia 79-72
L’ultima: Amichevole, 3 agosto 2007 (Bormio), Italia-Australia 86-54
La vittoria più larga: Amichevole, 3 agosto 2007 (Bormio), Italia-Australia 86-54 (+32) e Amichevole, 14 agosto 2000 (Bormio), Italia-Australia 92-60 (+32)
La sconfitta più pesante: Goodwill Games, 27 luglio 1990 (Seattle), Italia-Australia 78-106 (-28)


Torneo di basket maschile – Gruppo B (Saitama Super Arena)

Domenica 25 luglio
Germania-Italia 82-92
Australia-Nigeria 84-67

Classifica*

Australia 2 (1/0)
Italia 2 (1/0)
Germania 1 (0/1)
Nigeria 1 (0/1)

*FIBA assegna 2 punti per la vittoria e un punto per la sconfitta


Mercoledì 28 luglio
Nigeria-Germania (03.00 italiane, 10.00 locali)
Italia-Australia (10.20 italiane, 17.20 locali)

Sabato 31 luglio
Italia-Nigeria (06.40 italiane, 13.40 locali)
Australia-Germania (10.20 italiane, 17.20 locali)

Martedì 3 agosto
Quarti di finale

Giovedì 5 agosto
Semifinali

Sabato 7 agosto
Finali


Gli altri gruppi

Gruppo A

Domenica 25 luglio
Iran-Repubblica Ceca 78-84
Francia-Stati Uniti 83-76

Mercoledì 28 luglio
USA-Iran
Repubblica Ceca-Francia

Sabato 31 luglio
Iran-Francia
USA-Repubblica Ceca

Classifica

Francia 2 (1/0)
Repubblica Ceca 2 (1/0)
Iran 1 (0/1)
USA 1 (0/1)

Gruppo C

Lunedì 26 luglio
Argentina-Slovenia 100-118
Giappone-Spagna 77-88

Giovedì 29 luglio
Slovenia-Giappone
Spagna-Argentina

Domenica 1° agosto
Argentina-Giappone
Spagna-Slovenia

Classifica

Slovenia 2 (1/0)
Spagna 2 (1/0)
Giappone 1 (0/1)
Argentina 1 (0/1)

La formula

Il torneo Olimpico si disputa dal 25 luglio al 7 agosto. Le 12 squadre qualificate sono divise in tre gironi da quattro formazioni ciascuno. Accedono ai quarti di finale le prime due classificate di ogni girone e le due migliori terze. Per determinare gli accoppiamenti dei quarti di finale verrà effettuato un sorteggio: le tre squadre vincitrici dei tre gironi e la migliore seconda saranno inserite nella prima urna mentre le rimanenti due squadre seconde classificate e le due terze saranno inserite nella seconda urna. Le squadre nello stesso girone della prima fase non potranno essere sorteggiate l’una contro l’altra.

]]>
Tue, 27 Jul 2021 10:09:00 UTC
<![CDATA[Nazionali 3x3 - Tokyo 2020. 3x3 femminile. Italia ai quarti di finale contro la Cina (oggi, ore 13.30 in diretta su discovery+ e Eurosport Player) ]]> Un altro passo nella storia. Le ragazze della Nazionale 3x3 femminile approdano ai quarti di finale del torneo olimpico. Un risultato di grande spessore considerando il livello del torneo e soprattutto la straordinarietà del debutto assoluto di questa disciplina nel programma a Cinque Cerchi.

Nonostante la sconfitta contro la squadra del Comitato Olimpico russo (17-9) nell'ultimo impegno del girone, l'Italia chiude sesta e si qualifica per la fase a eliminazione diretta, dove troverà la forte Cina. Domenica scorsa finì 22-13 per le asiatiche ma la posta in palio potrebbe alterare i valori stabiliti in questi primi giorni. L'inizio è previsto per le ore 13.30 in Italia (20.30 in Giappone). Diretta su discovery+ e Eurosport Player.

Molto soddisfatto coach Capobianco: "Siamo dove volevamo essere. Abbiamo avuto un ottimo approccio difensivo perdendo però qualcosa in attacco. Ora siamo tra le prime 6 squadre del torneo e ci aspetta una partita che vorremmo vincere per continuare a sognare".


Tutti i tabellini

Italia-Russian Olympic Committee 9-17
Italia: D’Alie 1, Consolini 3, Filippi, Rulli 5
Russian Olympic Committee: Kozik 4, Logunova 5, Frolkina O. 6, Frolkina E. 2

Italia-USA 13-17
Italia: D’Alie 4, Consolini 3, Filippi 2, Rulli 4
USA: Plum 3, Young 2, Dolson 6, Gray 6

Italia-Giappone 10-22
Italia: D’Alie 3, Consolini 4, Filippi 2, Rulli 1
Giappone: Mawuli 8, Shinozaki 5, Nishioka 4, Yamamoto 5

Italia-Cina 13-22
Italia: D’Alie 6, Consolini 5, Filippi, Rulli 2
Cina: Yang 7, Zhang 8, Wan 3, Wang 4

Italia-Romania 22-14
Italia: D’Alie 13, Consolini 5, Filippi 1, Rulli 3
Romania: Cuic 4, Ursu 1, Stoenescu 3, Marginean 6

Italia-Mongolia 15-14
Italia: D’Alie 8, Consolini 3, Filippi 2, Rulli 2
Mongolia: Munkhsaikhan 3, Enkhtaivan 4, Onolbaatar, Bayasgalan 7

Italia-Francia 16-19
Italia: D’Alie 8, Consolini 2, Filippi 1, Rulli 5
Francia: Paget 3, Filip 6, Guapo 6, Toure 4

Torneo di basket 3x3 femminile (Aomi Urban Sports Park)

Sabato 24 luglio
Russian Olympic Committee-Giappone 21-18

Cina-Romania 21-10
Russian Olympic Committee-Cina 19-9
Romania-Giappone 8-20
Italia-Mongolia 15-14
USA-Francia 17-10
Mongolia-USA 9-21
Italia-Francia 16-19

Domenica 25 luglio
Giappone-Mongolia 19-10
Italia-Romania 22-14
Mongolia-Russian Olympic Committee 5-21
Italia-Cina 13-22
Romania-USA 11-22
Giappone-Francia 19-15
Cina-Francia 20-13
Russian Olympic Committee-USA 16-20

Lunedì 26 luglio
Giappone-Cina 12-15
Mongolia-Romania 14-22
Romania-Russian Olympic Committee 12-21
Italia-Giappone 10-22
Francia-Mongolia 22-18
Italia-USA 13-17
USA-Cina 21-19
Francia-Russian Olympic Committee 17-14

Martedì 27 luglio
USA-Giappone 18-20
Cina-Mongolia 21-9
Francia-Romania 22-12
Italia-Russian Olympic Committee 9-17

Quarti di finale
Cina-Italia (20.30)
Giappone-Francia (21.50)

Classifica prima fase

Stati Uniti 6-1
Russian Olympic Committee 5-2
Cina 5-2
Giappone 5-2
Francia 4-3
Italia 2-5
Romania 1-6
Mongolia 0-7

Mercoledì 28 luglio
Semifinali (17.00 e 18.10 ore locali)
Finale Bronzo (20.45 ora locale)
Finale Oro (21.55 ora locale)

Nazionale 3x3 Femminile
#3 Rae Lin D’Alie (1987, 160)
#4 Chiara Consolini (1988, 182)
#5 Marcella Filippi (1985, 186)
#8 Giulia Rulli (1991, 185)

Team Leader: Andrea Capobianco


La formula del torneo olimpico
Il torneo è composto da 8 squadre. Cina, Mongolia, Romania e Russian Olympic Committee si sono qualificate tramite ranking FIBA 3x3 (la somma dei punti dei primi 100 giocatori/giocatrici compone il ranking di una Federazione) mentre Stati Uniti, Francia, Giappone e Italia si sono qualificate attraverso i tornei preolimpici.
La formula prevede che le squadre si sfidino l’un l’altra in un unico girone. Le prime due classificate avanzano direttamente alle semifinali mentre le formazioni dalla terza alla sesta posizione giocano i quarti di finale. Settima e ottava classificate sono eliminate. Le gare per le Medaglie si giocano tutte mercoledì 28 luglio.

Il 3x3
Il 3x3 è una disciplina derivante dalla pallacanestro giocata sui playground all’aperto che si gioca su un solo lato del campo da basket da due formazioni composte ciascuna da tre atleti (più un cambio per squadra). Ecco le principali regole: la partita si disputa su un solo tempo da 10 minuti e può terminare in anticipo solo se una delle due formazioni raggiunge i 21 punti. Se al termine del tempo regolare le squadre sono in parità, si disputano i supplementari e a vincere sarà la squadra che per prima realizzerà due punti.
Ogni canestro da dentro l’arco vale un punto; ogni canestro da dietro l’arco vale due punti. Ogni azione può durare al massimo 12 secondi. La squadra in difesa che recupera la palla deve portare obbligatoriamente la stessa oltre la linea dell’arco prima di poter tentare un tiro. Ogni squadra ha a disposizione un time out di 30 secondi e non c’è un numero massimo di falli che un giocatore può commettere ma due falli antisportivi comportano l’espulsione. I falli sul tiro vengono puniti con un tiro libero se l’infrazione è stata commessa da dentro l’arco e con due tiri liberi se viene invece commessa fuori dall’arco. Al settimo, ottavo e nono fallo di squadra vengono assegnati due tiri liberi per ogni fallo. Dopo la decima infrazione sono previsti due tiri liberi e il possesso palla per ogni fallo.
]]>
Tue, 27 Jul 2021 07:39:00 UTC
<![CDATA[Arbitri - Tokyo 2020, l'esordio di Manuel Mazzoni nella terna di USA-Francia ]]> C'è dell'Azzurro fra i fischietti di Tokyo.

Manuel Mazzoni, 275 presenze in Serie A, ha debuttato ieri nel Torneo Olimpico di pallacanestro maschile arbitrando il big match USA-Francia, terminato con la vittoria dei transalpini per 83-76.

Mazzoni è il 22esimo arbitro italiano designato per i Giochi Olimpici. I primi furono Ghirimoldi e Ugolini a Berlino 1936. Da quell'edizione, i nostri fischietti hanno sempre arbitrato i Tornei Olimpici, fatta eccezione solo nel 2016 a Rio de Janeiro. ]]>
Mon, 26 Jul 2021 08:48:00 UTC
<![CDATA[Nazionali 3x3 - Tokyo 2020. 3x3 femminile. Doppio ko odierno per le Azzurre: 22-10 dal Giappone e 17-13 da Team USA ma con un'ottima prestazione ]]> Tokyo. Doppia sconfitta per le Azzurre del 3x3 oggi nel torneo olimpico.
La prima contro il Giappone (22-10) e la seconda contro Team Usa (17-13).
Due match completamente diversi l'uno dall'altro e che non pregiudicano l'accesso ai quarti di finale.

A tradire l’Italia, contro il Giappone, una partenza da incubo, fatta di 5 palle perse nei primissimi istanti del match. Anche se le giapponesi non ne approfittano, le Azzurre fanno fatica a trovare il ritmo e quando lo fanno, è ormai troppo tardi. La contesa si chiude anzitempo grazie al canestro di Mawuli che blocca il cronometro e fissa lo score finale sul 22-10.

Nel match serale contro le fuoriclasse statunitensi l’andamento della gara è stato totalmente diverso. Scese in campo con la giusta concentrazione, le Azzurre hanno giocato alla pari contro Plum e compagne, pagando come previsto dazio sotto il tabellone, dove Dolson ha dominato come suo solito. Nonostante la differenza di chili e centimetri, l’Italia ha tenuto testa a Team Usa fino alla fine. Il canestro da fuori di Filippi ha dato il -1 (12-13) ma poi alcuni lay-up comodi sbagliati non hanno permesso la rimonta finale. Davvero un peccato lo score finale: 17-13.

Il Team leader Andrea Capobianco: “Nella prima partita contro il Giappone abbiamo avuto un ottimo impatto a livello difensivo ma qualche difficoltà in attacco. Ne abbiamo parlato molto con le ragazze e i frutti si sono visti poi contro gli Stati Uniti. Abbiamo fatto una grandissima gara. Peccato per l’ultimo minuto, quando abbiamo fatto qualche scelta non giustissima. Può capitare e ci hanno puniti. Sono molto soddisfatto di questo secondo match ma mi tengo stretta anche l’esperienza del primo. Guardiamo avanti”.

Così Rae Lin D’Alie: “Mi auguro, per le prossime partite, di non dover più rincorrere le avversarie, ma giocare al loro livello per tutta la gara. Possiamo farlo perché ne abbiamo le potenzialità. Contro il Giappone, onestamente, ci è mancato un po’ di coraggio perché le avversarie erano al nostro livello. Le più grandi avversarie del nostro girone siamo proprio noi stesse, lo sappiamo e stiamo provando a vincere questa situazione mentale”.

Domani, 27 luglio, l’ultima partita del girone contro la squadra del Comitato Olimpico russo (ore 10.25 italiane, le 17.25 locali).
Sempre domani sono previsti i quarti di finale del torneo.

Tutte le gare della Nazionale femminile 3x3 saranno in diretta su discovery+ e Eurosport Player. Su Rai Due, le gare saranno inserite all’interno del flusso olimpico della testata.

I tabellini

Italia-USA 13-17
Italia: D’Alie 4, Consolini 3, Filippi 2, Rulli 4
USA: Plum 3, Young 2, Dolson 6, Gray 6

Italia-Giappone 10-22
Italia: D’Alie 3, Consolini 4, Filippi 2, Rulli 1
Giappone: Mawuli 8, Shinozaki 5, Nishioka 4, Yamamoto 5

Italia-Cina 13-22
Italia: D’Alie 6, Consolini 5, Filippi, Rulli 2
Cina: Yang 7, Zhang 8, Wan 3, Wang 4

Italia-Romania 22-14
Italia: D’Alie 13, Consolini 5, Filippi 1, Rulli 3
Romania: Cuic 4, Ursu 1, Stoenescu 3, Marginean 6

Italia-Mongolia 15-14
Italia: D’Alie 8, Consolini 3, Filippi 2, Rulli 2
Mongolia: Munkhsaikhan 3, Enkhtaivan 4, Onolbaatar, Bayasgalan 7

Italia-Francia 16-19
Italia: D’Alie 8, Consolini 2, Filippi 1, Rulli 5
Francia: Paget 3, Filip 6, Guapo 6, Toure 4

Torneo di basket 3x3 femminile (Aomi Urban Sports Park)

Sabato 24 luglio
Russian Olympic Committee-Giappone 21-18

Cina-Romania 21-10
Russian Olympic Committee-Cina 19-9
Romania-Giappone 8-20
Italia-Mongolia 15-14
USA-Francia 17-10
Mongolia-USA 9-21
Italia-Francia 16-19

Domenica 25 luglio
Giappone-Mongolia 19-10
Italia-Romania 22-14
Mongolia-Russian Olympic Committee 5-21
Italia-Cina 13-22
Romania-USA 11-22
Giappone-Francia 19-15
Cina-Francia 20-13
Russian Olympic Committee-USA 16-20

Lunedì 26 luglio
Giappone-Cina 12-15
Mongolia-Romania 14-22
Romania-Russian Olympic Committee 12-21
Italia-Giappone 10-22
Francia-Mongolia 22-18
Italia-USA 13-17
USA-Cina 21-19
Francia-Russian Olympic Committee 17-14

Classifica

Stati Uniti 6-0
Russian Olympic Committee 4-2
Cina 4-2
Giappone 4-2
Francia 3-3
Italia 2-4
Romania 1-5
Mongolia 0-6

Martedì 27 luglio
USA-Giappone
Cina-Mongolia
Francia-Romania
Italia-Russian Olympic Committee (10.25 italiane, 17.25 locali)
Quarti di finale (orari da stabilire)

Mercoledì 28 luglio
Semifinali (orari da stabilire)
Finali (orari da stabilire)

Nazionale 3x3 Femminile

#3 Rae Lin D’Alie (1987, 160)
#4 Chiara Consolini (1988, 182)
#5 Marcella Filippi (1985, 186)
#8 Giulia Rulli (1991, 185)

Team Leader: Andrea Capobianco

La formula del torneo olimpico
Il torneo è composto da 8 squadre. Cina, Mongolia, Romania e Russian Olympic Committee si sono qualificate tramite ranking FIBA 3x3 (la somma dei punti dei primi 100 giocatori/giocatrici compone il ranking di una Federazione) mentre Stati Uniti, Francia, Giappone e Italia si sono qualificate attraverso i tornei preolimpici.
La formula prevede che le squadre si sfidino l’un l’altra in un unico girone. Le prime due classificate avanzano direttamente alle semifinali mentre le formazioni dalla terza alla sesta posizione giocano i quarti di finale. Settima e ottava classificate sono eliminate. Le gare per le Medaglie si giocano tutte mercoledì 28 luglio.

Il 3x3
Il 3x3 è una disciplina derivante dalla pallacanestro giocata sui playground all’aperto che si gioca su un solo lato del campo da basket da due formazioni composte ciascuna da tre atleti (più un cambio per squadra). Ecco le principali regole: la partita si disputa su un solo tempo da 10 minuti e può terminare in anticipo solo se una delle due formazioni raggiunge i 21 punti. Se al termine del tempo regolare le squadre sono in parità, si disputano i supplementari e a vincere sarà la squadra che per prima realizzerà due punti.
Ogni canestro da dentro l’arco vale un punto; ogni canestro da dietro l’arco vale due punti. Ogni azione può durare al massimo 12 secondi. La squadra in difesa che recupera la palla deve portare obbligatoriamente la stessa oltre la linea dell’arco prima di poter tentare un tiro. Ogni squadra ha a disposizione un time out di 30 secondi e non c’è un numero massimo di falli che un giocatore può commettere ma due falli antisportivi comportano l’espulsione. I falli sul tiro vengono puniti con un tiro libero se l’infrazione è stata commessa da dentro l’arco e con due tiri liberi se viene invece commessa fuori dall’arco. Al settimo, ottavo e nono fallo di squadra vengono assegnati due tiri liberi per ogni fallo. Dopo la decima infrazione sono previsti due tiri liberi e il possesso palla per ogni fallo.
]]>
Mon, 26 Jul 2021 06:40:00 UTC
<![CDATA[Under 20 maschile - European Challenger di Brno, l'Italia chiude con la vittoria sull'Albania per 72-43 ]]> La Nazionale Under 20 chiude il FIBA U20 European Challenger di Brno con una vittoria. Nell'ultimo atto dell'evento organizzato dalla FIBA in luogo dell'Europeo di categoria, la squadra di coach Vertemati ha sconfitto l'Albania per 72-43.

Miglior realizzatore Azzurro è stato Donadio con 15 punti. Doppia cifra anche per Spagnolo, autore di 13 punti.

L'Italia termina così l'avventura in terra ceca con un bilancio di tre vittorie (contro Repubblica Ceca, Portogallo e Albania) e due sconfitte (contro Croazia e Spagna). Leader della classifica sono i padroni di casa, che chiudono a pari merito con la Spagna ma hanno dalla loro la vittoria nello scontro diretto (71-65 nella terza giornata).


Albania-Italia 43-72 (8-22, 8-19, 13-19, 14-12)
Albania: Memcaj 3 (0/2, 0/3), Prodani 7 (2/5, 0/2), Elezi (0/1, 0/1), Hanelli 2 (0/2), Alimani, Hajdari 8 (3/11, 0/2), Ndreca ne, Lilaj 2 (1/3, 0/1), Bega 10 (3/4, 1/1), Skendaj 7 (3/7, 0/2), Llukacej ne, Grazhdani 4 (2/4). All. Llazani
Italia: Schina 5 (1/2, 1/4), Arletti 6 (1/2, 0/3), Spagnolo 13 (5/6, 1/3), Casarin 7 (2/3, 0/3), Virginio 6 (0/1, 2/5), Donadio 15 (3/8, 3/5), Grant 4 (2/2, 0/1), Borra 4 (1/3), Basso 4 (2/3), Ladurner 2 (1/4), Del Chiaro 2 (1/3, 0/2), Diouf 4 (1/3). All. Vertemati


Il tabellino della prima giornata
Italia-Repubblica Ceca 66-63 (18-17, 10-24, 15-9, 23-13)
Italia: Schina 4 (2/2), Arletti 16 (1/3, 4/8), Spagnolo 9 (2/9, 0/4), Casarin 14 (3/5, 2/5), Virginio ne, Donadio, Grant (0/1, 0/1), Borra 2 (1/2), Basso, Ladurner 6 (3/10), Del Chiaro 2 (1/1), Diouf 13 (3/5, 1/3). All. Vertemati
Rep. Ceca: Hanzlik 16 (3/4, 3/12), Vlk, Bohm 14 (5/9, 1/3), Burda (0/1 da tre), Sykora 3 (0/3, 1/3), Svojanovsky 5 (1/3, 1/5), Tyml ne, Pelikan, Svoboda 10 (1/8, 0/1), Balint 10 (1/3, 2/8), Kalny ne. All. Pivoda

Il tabellino della seconda giornata
Croazia-Italia 71-57 (15-6, 18-23, 17-20, 21-8)
Croazia: Paponja 2 (1/2, 0/1), Lukacic 2 (1/1), Bulic ne, Rasic 10 (2/3, 2/3), Porobic 2 (0/1), Tisma 14 (6/9, 0/6), Gnjidic 7 (2/4, 0/1), Bosnjak 13 (6/11), Buljevic 2 (0/2 da tre), Buljan 19 (6/10, 2/3), Kresic (0/1), Putnik ne. All. Repesa
Italia: Schina 5 (1/3, 1/1), Arletti 16 (6/7, 1/7), Spagnolo 8 (0/5, 1/6), Casarin 4 (1/3, 0/3), Virginio 3 (0/1, 1/4), Donadio (0/2, 0/3), Grant 12 (0/1, 4/8), Borra, Basso (0/1), Ladurner 2 (1/2), Del Chiaro (0/1), Diouf 7 (3/4, 0/1). All. Vertemati

Il tabellino della terza giornata
Italia-Portogallo 81-50 (29-13, 13-9, 23-9, 16-19)
Italia: Schina (0/1, 0/1), Arletti 6 (3/5), Spagnolo 12 (4/6, 1/3), Casarin 7 (1/4, 1/5), Virginio 2 (1/1, 0/3), Donadio 5 (0/3, 1/1), Grant 14 (3/4, 2/4), Borra 4 (2/2), Basso, Ladurner 9 (3/5), Del Chiaro 13 (4/5, 1/3), Diouf 9 (2/5, 1/2). All. Vertemati
Portogallo: Chaves F.V. Martins 6 (2/7, 0/3), N. Santos 3 (1/2 da tre), Castro Silva 2 (1/2), Vieira Soares 5 (1/2, 1/3), Vieitas F. Da Silva 4 (0/3, 1/3), Martins Valadas M. Cruz 7 (1/8, 0/3), Goldschmidt da Costa Runge 2 (1/2), Morais Ferreira 8 (2/6, 1/3), Cachopas Gil Prates (0/1 da tre), Borden 11 (4/10, 1/3), Saraiva Seixas (0/1 da tre), M. Santos 2 (1/5). All. Martins

Il tabellino della quarta giornata
Spagna-Italia 70-50 (20-10, 16-16, 21-13, 13-11)
Spagna: Huguet Carrasco 1 (0/2, 0/3), Tamba Villen 11 (5/6), Scariolo 10 (5/10, 0/1), Gonzalez Longarela 8 (0/2, 2/3), Carreno, Caicedo Sanchez 6 (1/1, 1/3), Naspler Peraire 2, Ochoa 2 (1/1), Tamba 8 (4/8), Dike 5 (2/5), Pradilla 15 (6/10, 0/1), Sanchez Infantes 2 (1/3). All. Prado
Italia: Schina 5 (1/2), Arletti 6 (1/5), Spagnolo 18 (3/10, 0/2), Casarin 4 (0/4, 1/4), Virginio, Donadio 2 (1/2), Grant 6 (2/4, 0/5), Borra, Basso, Ladurner 4 (1/5), Del Chiaro (0/3), Diouf 5 (1/6, 0/2). All. Vertemati

Il programma, e i risultati del FIBA U20 European Challenger di Brno

20 luglio
Italia-Repubblica Ceca 66-63
Portogallo-Croazia 66-89
Albania-Spagna 36-73

21 luglio
Croazia-Italia 71-57
Repubblica Ceca-Albania 91-47
Spagna-Portogallo 68-54

22 luglio
Albania-Croazia 46-99
Repubblica Ceca-Spagna 71-65
Italia-Portogallo 81-50

24 luglio
Spagna-Italia 70-50
Croazia-Repubblica Ceca 68-81
Portogallo-Albania 72-54

25 luglio
Croazia-Spagna 62-83
Repubblica Ceca-Portogallo 79-60
Albania-Italia 43-72

Classifica

Rep. Ceca 9 (4/1)
Spagna 9 (4/1)
Croazia 8 (3/2)
Italia 8 (2/2)
Portogallo 6 (1/4)
Albania 5 (0/5)

FIBA assegna 2 punti per la vittoria e 1 punto per la sconfitta

Gli Azzurri
Arletti Gianmarco (2001, 198, G, Delaware - NCAA)
Basso Beniamino (2001, 202, A/C, Top Secret Ferrara)
Borra Francesco (2001, 209, A/C, UC Davis - NCAA
Casarin Davide (2003, 193, G, Umana Reyer Venezia)
Del Chiaro Angelo (2001, 204, C, Giorgio Tesi Group Pistoia)
Diouf Mouhamet Rassoul (2001, 206, A, Unahotels Reggio Emilia)
Donadio Lorenzo (2001, 191, P/G, American University - NCAA)
Grant Sasha Mattias (2002, 200, A, Bayern Monaco - Germania)
Ladurner Maximilian (2001, 206, C, Dolomiti Energia Trento)
Schina Matteo (2001, 180, P, Old Wild West Udine)
Spagnolo Matteo (2003, 194, P, Real Madrid - Spagna)
Virginio Nicolò (2003, 204, G, Openjobmetis Varese)

Le squadre di club si riferiscono alla stagione 2020/21


Lo Staff
Direttore Generale: Salvatore Trainotti
Capo Delegazione: Roberto Brunamonti
Allenatore: Adriano Vertemati
Assistenti: Antonio Bocchino, Alberto Martelossi
Videoanalista: Pietro Caddeo - da remoto
Preparatore fisico: Dario De Conti
Medico: Roberto Ciardo
Ortopedico: Alessandro Gildone
Fisioterapista: Iacopo Mancini
Team Manager: Federico Ciccodicola ]]>
Sun, 25 Jul 2021 20:50:00 UTC
<![CDATA[Nazionale A maschile - Tokyo 2020. Italia-Germania 92-82 (20 Fontecchio). Ritorno ai Giochi con vittoria per gli Azzurri. Sacchetti: "Il carattere di questi ragazzi non è banale" ]]> Tokyo. Il basket italiano torna a splendere ai Giochi Olimpici. All’esordio nel torneo di pallacanestro, l’Italia ha battuto la Germania 92-82 al termine di una lunghissima rincorsa contro un avversario che soprattutto nel primo tempo ha inanellato percentuali oltre la media nel tiro da tre. Un ritorno con vittoria esattamente 6174 giorni dopo l’ultimo match disputato sotto le insegne olimpiche, quel 28 agosto 2004 ad Atene.

In una Saitama Super Arena deserta e sotto gli occhi del presidente CONI Giovanni Malagò e del presidente FIP Giovanni Petrucci, gli Azzurri iniziano dunque col piede giusto il cammino in un girone che si preannuncia impervio e costellato di insidie, che principalmente portano il nome di Australia e Nigeria, prossimi avversari rispettivamente il 28 e 31 luglio. Due punti pesanti che potrebbero fare la differenza per accedere ai quarti di finale, dato che a superare il girone saranno le prime due classificate di ogni gruppo e le due migliori terze su tre. Ma ciò che più salta all’occhio di questa squadra, proprio come a Belgrado, è la capacità di ogni singolo di trovare energie per aiutare il gruppo in particolare nei momenti di maggiore difficoltà.

“Oggi – ha spiegato il CT Meo Sacchetti – ho avuto la conferma che il carattere di questa squadra non è affatto banale. Potremo anche perdere le prossime partite ma sono sicuro che le giocheremo fino in fondo. E probabilmente oggi abbiamo tratto giovamento dalla gara del Preolimpico contro il Portorico, quando riuscimmo a rimontare ben 17 punti. Contro i tedeschi è stata una storia strana: nel primo quarto non abbiamo difeso bene e loro sono stati chirurgici da dietro l’arco. Li abbiamo ripresi ma poi ci sono scappati di nuovo. Ci godiamo la vittoria e poi penseremo all’Australia”.

Torna sul concetto di gruppo anche Nicolò Melli: “Sono sempre più orgoglioso di essere il Capitano di questa squadra. Mi hanno chiesto cosa si provi a vincere una partita all’Olimpiade ricoprendo questo ruolo…beh, è una sensazione incredibile anche per come questo successo è arrivato. Negli spogliatoi Meo ci ha detto che se i tedeschi avessero continuato a tirare con le percentuali del primo tempo non avremmo potuto fare altro che stringere loro la mano per complimentarci. Ora torniamo al Villaggio per riposarci e preparare, da domani, la sfida agli australiani”.

Top scorer Azzurro di giornata Simone Fontecchio: “Inizio tosto, veramente difficile. Non era semplice reagire alla loro partenza ma siamo stati bravi e siamo rimasti aggrappati al match fino alla fine. Poco da dire: tanti attributi e tanto carattere. Questo è un gruppo veramente speciale”.

Più che l’emozione per il debutto, lo stupore per le percentuali al tiro da tre della Germania. Le 8 bombe messe a segno (su 13) dalla formazione di coach Rodl non sono nella media e gli Azzurri, nonostante l’ottimo avvio targato Simone Fontecchio, finiscono sotto. La difesa non è la migliore vista fin qui ma i 32 punti subiti nel primo quarto sono frutto in gran parte della vena realizzativa da dietro l’arco di Wagner e compagni.
Nella seconda frazione, quando i tedeschi cominciano a sbagliare, l’Italia può costruire il suo ritorno di fiamma, appoggiandosi non solo a Danilo Gallinari ma anche e soprattutto a Fontecchio e Stefano Tonut, che insieme cuciono la tela che permette all’Italia di riemergere dal
-11 e acciuffare il pareggio a una manciata di secondi dall’intervallo lungo. Peccato per la tripla di Lo, che regala 3 punti di vantaggio ai suoi all’intervallo e poi si scatena ad inizio ripresa con uno show personale che manda all’aria di nuovo i piani Azzurri. Nonostante l’ennesima sfuriata degli avversari, l’Italia rimane lucida in attacco e comincia pian piano a chiudere ogni spazio in difesa. Proprio quando conta. A metà dell’ultimo quarto Tonut si inventa il break del vantaggio italiano e quando gli uomini di Rodl provano a replicare arriva la mazzata: due triple di Fontecchio e Melli, con quest’ultimo che segna anche il canestro del +6 (88-82). In difesa Pajola ringhia, consentendo a Gallinari e ancora al Capitano di mettere il punto esclamativo sulla contesa.

Tutte le partite della Nazionale maschile saranno in diretta su Rai Due (durante il live potranno esserci flash da altri campi gara in caso di possibili medaglie Azzurre) e su discovery+ e Eurosport Player.

Il tabellino

Italia-Germania 92-82 (22-32, 21-14, 25-26, 24-10)
Italia: Spissu ne, Mannion* 10 (2/5, 2/5), Tonut* 18 (6/8, 2/5), Gallinari 18 (4/7, 2/2), Melli* 13 (3/5, 2/5), Fontecchio* 20 (2/8, 5/5), Tessitori (0/1), Ricci ne, Moraschini 8 (1/2, 1/2), Vitali M. 3 (1/1 da tre), Polonara* (0/6 da tre), Pajola 2 (1/1). All: Sacchetti
Germania: Bonga* 13 (3/4, 2/4), Saibou 6 (3/4, 0/1), Lo 24 (3/3, 6/9), Giffey* 3 (0/2, 1/1), Wimberg, Voigtmann* 3 (1/2 da tre), Benzing (0/2 da tre), Wagner 12 (3/9, 0/1), Wank, Barthel* 5 (1/5, 1/1), Thiemann 4 (2/3, 0/2), Obst* 12 (0/2, 4/9). All: Rodl

Tiri da due Ita 19/37, Ger15/32; Tiri da tre Ita 15/31, Ger 15/32; Tiri liberi Ita 9/12, Ger 7/9. Rimbalzi Ita 35 (9 Melli), Ger 34 (6 Voigtmann). Assist Ita 20 (7 Mannion), Ger 15 (4 Bonga, Lo, Voigtmann).
Usciti 5 falli: nessuno
Note: partita giocata a porte chiuse
Arbitri: Antonio Conde (Spagna), Ahmed Ali Yaseen Al-Shuwaili (Iraq), Yevgeniy Mikheyev (Kazakhstan)


Gli Azzurri

#0 Marco Spissu (1995, 184, P)
#1 Niccolò Mannion (2001, 188, P/G)
#7 Stefano Tonut (1993, 194, G)
#8 Danilo Gallinari (1988, 208, A)
#9 Nicolò Melli (1991, 206, A)
#13 Simone Fontecchio (1995, 203, A)
#16 Amedeo Tessitori (1994, 208, C)
#17 Giampaolo Ricci (1991, 202, A)
#24 Riccardo Moraschini (1991, 194, G)
#31 Michele Vitali (1991, 196, G)
#33 Achille Polonara (1991, 205, A)
#54 Alessandro Pajola (1999, 194, P)

All: Meo Sacchetti
Ass: Lele Molin, Piero Bucchi, Paolo Galbiati


Torneo di basket maschile – Gruppo B (Saitama Super Arena)

Domenica 25 luglio
Germania-Italia 82-92
Australia-Nigeria (10.20 italiane, 17.20 locali)

Classifica

Italia 2 (1/0)
Germania 1 (0/1)
Australia
Nigeria

Mercoledì 28 luglio
Nigeria-Germania (03.00 italiane, 10.00 locali)
Italia-Australia (10.20 italiane, 17.20 locali)

Sabato 31 luglio
Italia-Nigeria (06.40 italiane, 13.40 locali)
Australia-Germania (10.20 italiane, 17.20 locali)

Martedì 3 agosto
Quarti di finale

Giovedì 5 agosto
Semifinali

Sabato 7 agosto
Finali


Gli altri gruppi

Gruppo A
Iran, Francia, USA, Repubblica Ceca

Gruppo C
Argentina, Giappone, Spagna, Slovenia

La formula

Il torneo Olimpico si disputa dal 25 luglio al 7 agosto. Le 12 squadre qualificate sono divise in tre gironi da quattro formazioni ciascuno. Accedono ai quarti di finale le prime due classificate di ogni girone e le due migliori terze. Per determinare gli accoppiamenti dei quarti di finale verrà effettuato un sorteggio: le tre squadre vincitrici dei tre gironi e la migliore seconda saranno inserite nella prima urna mentre le rimanenti due squadre seconde classificate e le due terze saranno inserite nella seconda urna. Le squadre nello stesso girone della prima fase non potranno essere sorteggiate l’una contro l’altra.
]]>
Sun, 25 Jul 2021 08:45:00 UTC
<![CDATA[Nazionali 3x3 - Tokyo 2020. Successo con la Romania (22-14) e ko con la Cina (13-22). Oggi Giappone (7.25) e USA (10.55) ]]> Tokyo. Un successo e una sconfitta, questo il bilancio della seconda giornata di gare della Nazionale 3x3 Femminile ai Giochi Olimpici di Tokyo.

Nel primo match le Azzurre hanno superato la Romania 22-14., un successo fondamentale sulla via per la qualificazione alla fase a eliminazione diretta (vi accedono 6 formazioni su 8). Match fin da subito in discesa per le Azzurre, con un 5-0 che non ha ammesso repliche. Sulla scia dell’entusiasmo, e guidate da una D’Alie scatenata (13 punti) le ragazze di coach Capobianco hanno spinto sull’acceleratore fino a chiudere la gara anzitempo (con ancora 74 secondi sul cronometro) per raggiungimento del punteggio massimo (21) superato grazie al canestro da 2 di Rae Rae.

Qualche ora più tardi per le Azzurre è arrivata la seconda battuta d’arresto del torneo olimpico contro la Cina, che è partita forte portandosi subito sull'8-2. Con i punti di D'Alie e Consolini l'Italia ha trovato una bella reazione e si è portata in tre occasioni sul -2 ma nel momento di massima difficoltà la Cina si è affidata ai 2 metri di Zhang, che con i suoi canestri da sotto non ci ha permesso di trovare l'aggancio. Ritrovato un margine di sicurezza confortante, la Cina l'ha poi chiusa con una serie di conclusioni dall'arco.

Andrea Capobianco: “Con la Cina abbiamo sbagliato atteggiamento e questo ci ha costretto a inseguire e a spendere molte energie per cercare di tornare a contatto. Con la grinta e la determinazione l'abbiamo riaperta ma poi abbiamo pagato lo sforzo profuso stamattina per vincere una partita importantissima contro la Romania. Dipende da noi, dobbiamo essere bravi a riprendere la capacità e la forza mentale messa in campo ieri con la Francia e oggi con la Romania. Solo così, possiamo vincere e ci possiamo divertire".

Le Azzurre torneranno in campo lunedì 26 luglio per sfidare le padrone di casa del Giappone (ore 7.25 italiane, 14.25 locali) e gli Stati Uniti (ore 17.55 italiane, 10.55 locali). Ultimo impegno del girone martedì 27 luglio contro la squadra del Comitato Olimpico Russo (ore 10.25 italiane, 17.25 locali).

I tabellini

Italia-Cina 13-22
Italia: D’Alie 6, Consolini 5, Filippi, Rulli 2
Cina: Yang 7, Zhang 8, Wan 3, Wang 4

Italia-Romania 22-14
Italia: D’Alie 13, Consolini 5, Filippi 1, Rulli 3
Romania: Cuic 4, Ursu 1, Stoenescu 3, Marginean 6

Italia-Mongolia 15-14

Italia: D’Alie 8, Consolini 3, Filippi 2, Rulli 2
Mongolia: Munkhsaikhan 3, Enkhtaivan 4, Onolbaatar, Bayasgalan 7

Italia-Francia 16-19

Italia: D’Alie 8, Consolini 2, Filippi 1, Rulli 5
Francia: Paget 3, Filip 6, Guapo 6, Toure 4

La formula del torneo olimpico
Il torneo è composto da 8 squadre. Cina, Mongolia, Romania e Russian Olympic Committee si sono qualificate tramite ranking FIBA 3x3 (la somma dei punti dei primi 100 giocatori/giocatrici compone il ranking di una Federazione) mentre Stati Uniti, Francia, Giappone e Italia si sono qualificate attraverso i tornei preolimpici.
La formula prevede che le squadre si sfidino l’un l’altra in un unico girone. Le prime due classificate avanzano direttamente alle semifinali mentre le formazioni dalla terza alla sesta posizione giocano i quarti di finale. Settima e ottava classificate sono eliminate. Le gare per le Medaglie si giocano tutte mercoledì 28 luglio.

Il 3x3
Il 3x3 è una disciplina derivante dalla pallacanestro giocata sui playground all’aperto che si gioca su un solo lato del campo da basket da due formazioni composte ciascuna da tre atleti (più un cambio per squadra). Ecco le principali regole: la partita si disputa su un solo tempo da 10 minuti e può terminare in anticipo solo se una delle due formazioni raggiunge i 21 punti. Se al termine del tempo regolare le squadre sono in parità, si disputano i supplementari e a vincere sarà la squadra che per prima realizzerà due punti.
Ogni canestro da dentro l’arco vale un punto; ogni canestro da dietro l’arco vale due punti. Ogni azione può durare al massimo 12 secondi. La squadra in difesa che recupera la palla deve portare obbligatoriamente la stessa oltre la linea dell’arco prima di poter tentare un tiro. Ogni squadra ha a disposizione un time out di 30 secondi e non c’è un numero massimo di falli che un giocatore può commettere ma due falli antisportivi comportano l’espulsione. I falli sul tiro vengono puniti con un tiro libero se l’infrazione è stata commessa da dentro l’arco e con due tiri liberi se viene invece commessa fuori dall’arco. Al settimo, ottavo e nono fallo di squadra vengono assegnati due tiri liberi per ogni fallo. Dopo la decima infrazione sono previsti due tiri liberi e il possesso palla per ogni fallo.

Tutte le gare della Nazionale femminile 3x3 saranno in diretta su discovery+ e Eurosport Player.
Su Rai Due, le gare saranno inserite all’interno del flusso olimpico della testata.

Nazionale 3x3 Femminile
#3 Rae Lin D’Alie (1987, 160)
#4 Chiara Consolini (1988, 182)
#5 Marcella Filippi (1985, 186)
#8 Giulia Rulli (1991, 185)

Team Leader: Andrea Capobianco

Torneo di basket 3x3 femminile (Aomi Urban Sports Park)

Sabato 24 luglio
Russian Olympic Committee-Giappone 21-18

Cina-Romania 21-10
Russian Olympic Committee-Cina 19-9
Romania-Giappone 8-20
Italia-Mongolia 15-14
USA-Francia 17-10
Mongolia-USA 9-21
Italia-Francia 16-19

Domenica 25 luglio
Giappone-Mongolia 19-10
Italia-Romania 22-14
Mongolia-Russian Olympic Committee 5-21
Italia-Cina 13-22
Romania-USA 11-22
Giappone-Francia 19-15
Cina-Francia 20-13
Russian Olympic Committee-USA 16-20

Classifica: Stati Uniti 4-0; Russian Olympic Committee, Giappone, Cina 3-1; Italia 2-2; Francia 1-3; Romania, Mongolia 0-4.

Lunedì 26 luglio
Giappone-Cina
Mongolia-Romania
Romania-Russian Olympic Committee
Italia-Giappone (07.25 italiane, 14.25 locali)
Francia-Mongolia
Italia-USA (10.55 italiane, 17.55 locali)
USA-Cina
Francia-Russian Olympic Committee

Martedì 27 luglio
USA-Giappone
Cina-Mongolia
Francia-Romania
Italia-Russian Olympic Committee (10.25 italiane, 17.25 locali)
Quarti di finale (orari da stabilire)

Mercoledì 28 luglio
Semifinali (orari da stabilire)
Finali (orari da stabilire)

Ufficio Stampa FIP ]]>
Sun, 25 Jul 2021 02:25:00 UTC
<![CDATA[Under 20 maschile - European Challenger di Brno. L'Italia ko con la Spagna 50-70 ]]> Nella penultima giornata del FIBA U20 European Challenger di Brno gli Azzurri di coach Vertemati escono sconfitti dalla sfida con la Spagna con il punteggio di 70-50.

Gara subito in salita, con gli iberici che si portano avanti di 10 punti a fine primo quarto (20-10). L'Italia prova a rientrare e tocca il minimo svantaggio con i due liberi di Arletti a pochi secondi dall'intervallo lungo (26-33). Al rientro dagli spogliatoi gli Azzurri non riescono a tamponare l'attacco avversario, e l'imprecisione dall'arco (1/13 da tre) non aiuta a colmare il divario, attestatosi sul -20 all'ultima sirena.

Miglior realizzatore è Spagnolo con 18 punti.

Domani, 25 luglio, l'ultimo impegno del FIBA U20 European Challenger di Brno. Alle 20.30 l'Italia affronta l'Albania, con diretta streaming su tvcom.cz

Spagna-Italia 70-50 (20-10, 16-16, 21-13, 13-11)
Spagna: Huguet Carrasco 1 (0/2, 0/3), Tamba Villen 11 (5/6), Scariolo 10 (5/10, 0/1), Gonzalez Longarela 8 (0/2, 2/3), Carreno, Caicedo Sanchez 6 (1/1, 1/3), Naspler Peraire 2, Ochoa 2 (1/1), Tamba 8 (4/8), Dike 5 (2/5), Pradilla 15 (6/10, 0/1), Sanchez Infantes 2 (1/3). All. Prado
Italia: Schina 5 (1/2), Arletti 6 (1/5), Spagnolo 18 (3/10, 0/2), Casarin 4 (0/4, 1/4), Virginio, Donadio 2 (1/2), Grant 6 (2/4, 0/5), Borra, Basso, Ladurner 4 (1/5), Del Chiaro (0/3), Diouf 5 (1/6, 0/2). All. Vertemati



Il tabellino della prima giornata
Italia-Repubblica Ceca 66-63 (18-17, 10-24, 15-9, 23-13)
Italia: Schina 4 (2/2), Arletti 16 (1/3, 4/8), Spagnolo 9 (2/9, 0/4), Casarin 14 (3/5, 2/5), Virginio ne, Donadio, Grant (0/1, 0/1), Borra 2 (1/2), Basso, Ladurner 6 (3/10), Del Chiaro 2 (1/1), Diouf 13 (3/5, 1/3). All. Vertemati
Rep. Ceca: Hanzlik 16 (3/4, 3/12), Vlk, Bohm 14 (5/9, 1/3), Burda (0/1 da tre), Sykora 3 (0/3, 1/3), Svojanovsky 5 (1/3, 1/5), Tyml ne, Pelikan, Svoboda 10 (1/8, 0/1), Balint 10 (1/3, 2/8), Kalny ne. All. Pivoda

Il tabellino della seconda giornata
Croazia-Italia 71-57 (15-6, 18-23, 17-20, 21-8)
Croazia: Paponja 2 (1/2, 0/1), Lukacic 2 (1/1), Bulic ne, Rasic 10 (2/3, 2/3), Porobic 2 (0/1), Tisma 14 (6/9, 0/6), Gnjidic 7 (2/4, 0/1), Bosnjak 13 (6/11), Buljevic 2 (0/2 da tre), Buljan 19 (6/10, 2/3), Kresic (0/1), Putnik ne. All. Repesa
Italia: Schina 5 (1/3, 1/1), Arletti 16 (6/7, 1/7), Spagnolo 8 (0/5, 1/6), Casarin 4 (1/3, 0/3), Virginio 3 (0/1, 1/4), Donadio (0/2, 0/3), Grant 12 (0/1, 4/8), Borra, Basso (0/1), Ladurner 2 (1/2), Del Chiaro (0/1), Diouf 7 (3/4, 0/1). All. Vertemati

Il tabellino della terza giornata
Italia-Portogallo 81-50 (29-13, 13-9, 23-9, 16-19)
Italia: Schina (0/1, 0/1), Arletti 6 (3/5), Spagnolo 12 (4/6, 1/3), Casarin 7 (1/4, 1/5), Virginio 2 (1/1, 0/3), Donadio 5 (0/3, 1/1), Grant 14 (3/4, 2/4), Borra 4 (2/2), Basso, Ladurner 9 (3/5), Del Chiaro 13 (4/5, 1/3), Diouf 9 (2/5, 1/2). All. Vertemati
Portogallo: Chaves F.V. Martins 6 (2/7, 0/3), N. Santos 3 (1/2 da tre), Castro Silva 2 (1/2), Vieira Soares 5 (1/2, 1/3), Vieitas F. Da Silva 4 (0/3, 1/3), Martins Valadas M. Cruz 7 (1/8, 0/3), Goldschmidt da Costa Runge 2 (1/2), Morais Ferreira 8 (2/6, 1/3), Cachopas Gil Prates (0/1 da tre), Borden 11 (4/10, 1/3), Saraiva Seixas (0/1 da tre), M. Santos 2 (1/5). All. Martins

Il programma, e i risultati del FIBA U20 European Challenger di Brno

20 luglio
Italia-Repubblica Ceca 66-63
Portogallo-Croazia 66-89
Albania-Spagna 36-73

21 luglio
Croazia-Italia 71-57
Repubblica Ceca-Albania 91-47
Spagna-Portogallo 68-54

22 luglio
Albania-Croazia 46-99
Repubblica Ceca-Spagna 71-65
Italia-Portogallo 81-50

24 luglio
Spagna-Italia 70-50
Croazia-Repubblica Ceca 68-81
Portogallo-Albania 72-54

25 luglio
Ore 14.30 Croazia-Spagna
Ore 17.30 Repubblica Ceca-Portogallo
Ore 20.30 Albania-Italia

Classifica

Rep. Ceca 7 (3/1)
Croazia 7 (3/1)
Spagna 7 (3/1)
Italia 6 (2/2)
Portogallo 5 (1/3)
Albania 4 (0/4)

FIBA assegna 2 punti per la vittoria e 1 punto per la sconfitta

Gli Azzurri
Arletti Gianmarco (2001, 198, G, Delaware - NCAA)
Basso Beniamino (2001, 202, A/C, Top Secret Ferrara)
Borra Francesco (2001, 209, A/C, UC Davis - NCAA
Casarin Davide (2003, 193, G, Umana Reyer Venezia)
Del Chiaro Angelo (2001, 204, C, Giorgio Tesi Group Pistoia)
Diouf Mouhamet Rassoul (2001, 206, A, Unahotels Reggio Emilia)
Donadio Lorenzo (2001, 191, P/G, American University - NCAA)
Grant Sasha Mattias (2002, 200, A, Bayern Monaco - Germania)
Ladurner Maximilian (2001, 206, C, Dolomiti Energia Trento)
Schina Matteo (2001, 180, P, Old Wild West Udine)
Spagnolo Matteo (2003, 194, P, Real Madrid - Spagna)
Virginio Nicolò (2003, 204, G, Openjobmetis Varese)

Le squadre di club si riferiscono alla stagione 2020/21


Lo Staff
Direttore Generale: Salvatore Trainotti
Capo Delegazione: Roberto Brunamonti
Allenatore: Adriano Vertemati
Assistenti: Antonio Bocchino, Alberto Martelossi
Videoanalista: Pietro Caddeo - da remoto
Preparatore fisico: Dario De Conti
Medico: Roberto Ciardo
Ortopedico: Alessandro Gildone
Fisioterapista: Iacopo Mancini
Team Manager: Federico Ciccodicola



]]>
Sat, 24 Jul 2021 14:34:00 UTC
<![CDATA[Nazionali 3x3 - Tokyo 2020. 3x3 femminile. Vittoria contro la Mongolia (15-14) e sconfitta a testa alta contro la Francia (16-19). Capobianco: "Ripartiamo dagli ottimi 7 minuti contro le transalpine" ]]> Tokyo. Una vittoria (15-14 alla Mongolia) e una sconfitta (16-19 contro la Francia) è il bilancio dello storico esordio della Nazionale 3x3 femminile ai Giochi Olimpici di Tokyo.

Le Azzurre di coach Andrea Capobianco hanno iniziato la giornata di gare nel pomeriggio battendo una Mongolia piuttosto coriacea e superando l’emozione di un debutto poteva giocare brutti scherzi in un finale di match dove le asiatiche hanno avuto anche l’occasione di vincere.
Così non è stato, e gli 8 punti di Rae D’Alie hanno fruttato un successo fondamentale in vista della qualificazione alla fase a eliminazione diretta (vi accedono solo 6 formazioni su 8).

Contro la Francia, le Azzurre hanno sfoderato una prestazione davvero molto convincente per i primi 7 minuti del match, comandando le operazioni nel punteggio e contenendo la grande fisicità delle transalpine. Fatali gli ultimi minuti del match, quando il grande talento delle avversarie ha ribaltato il risultato lasciando però l’amaro in bocca alle ragazze. Top scorer Azzurra, ancora con 8 punti, Rae Lin D’Alie.

Andrea Capobianco: “Torniamo a casa con due punti e con il rammarico per i tre minuti finali del secondo match, in cui non siamo stati presenti. Peccato perché le ragazze, cui devo fare un plauso, avevano iniziato molto bene. Domani dovremo giocare ripartendo dai 7 minuti iniziali contro la Francia e ci divertiremo di sicuro”.

Rae Lin D’Alie: “Quando siamo decise e giochiamo con intelligenza e cuore possiamo affrontare qualsiasi squadra. La cosa positiva che prendo da questa giornata è la capacità di adattamento che abbiamo avuto in così poco tempo. Dove dobbiamo migliorare? Dobbiamo essere più dure mentalmente nei momenti di sofferenza per trovare risorse aggiuntive”.

Chiara Consolini: “La Francia è una squadra che punta ad una Medaglia e lo sapevamo. Con il grande approccio che abbiamo avuto all’inizio abbiamo dimostrato che possiamo competere con tutti ed è esattamente quello che vogliamo fare a partire già da domani”.

Nel pomeriggio visite d’eccezione all’Aomi Urban Sports Park. La First Lady USA Jill Biden e il presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron hanno assistito al match tra Stati Uniti e Francia, vinto dalle prime 17-10. Ad assistere alla gara delle Azzurre contro la Francia c’era Andreas Zagklis, Segretario Generale FIBA.

Prima di lasciare l’impianto, Macron si è detto sorpreso dalla velocità e dalla spettacolarità del 3x3, disciplina che entra a far parte dei Giochi Olimpici proprio da questa edizione.

I tabellini

Italia-Mongolia 15-14
Italia: D’Alie 8, Consolini 3, Filippi 2, Rulli 2
Mongolia: Munkhsaikhan 3, Enkhtaivan 4, Onolbaatar, Bayasgalan 7

Italia-Francia 16-19
Italia: D’Alie 8, Consolini 2, Filippi 1, Rulli 5
Francia: Paget 3, Filip 6, Guapo 6, Toure 4

Le Azzurre torneranno in campo domenica 25 luglio contro la Romania (ore 3.40 in Italia, ore 10.40 giapponesi) e la Cina (ore 7.25 in Italia, ore 14.25 giapponesi).

In giornata le romene, che si sono qualificate per Tokyo tramite Ranking FIBA, hanno perso nettamente contro Cina e Giappone. Le cinesi sono state sconfitte dalla squadra del Comitato Olimpico russo. A loro ci lega un dolce ricordo: al Mondiale 2018 le Azzurre le superarono in semifinale col canestro dall’arco di Marcella Filippi a chiudere l’overtime.

La formula del torneo olimpico
Il torneo è composto da 8 squadre. Cina, Mongolia, Romania e Russian Olympic Committee si sono qualificate tramite ranking FIBA 3x3 (la somma dei punti dei primi 100 giocatori/giocatrici compone il ranking di una Federazione) mentre Stati Uniti, Francia, Giappone e Italia si sono qualificate attraverso i tornei preolimpici.
La formula prevede che le squadre si sfidino l’un l’altra in un unico girone. Le prime due classificate avanzano direttamente alle semifinali mentre le formazioni dalla terza alla sesta posizione giocano i quarti di finale. Settima e ottava classificate sono eliminate. Le gare per le Medaglie si giocano tutte mercoledì 28 luglio.

Il 3x3
Il 3x3 è una disciplina derivante dalla pallacanestro giocata sui playground all’aperto che si gioca su un solo lato del campo da basket da due formazioni composte ciascuna da tre atleti (più un cambio per squadra). Ecco le principali regole: la partita si disputa su un solo tempo da 10 minuti e può terminare in anticipo solo se una delle due formazioni raggiunge i 21 punti. Se al termine del tempo regolare le squadre sono in parità, si disputano i supplementari e a vincere sarà la squadra che per prima realizzerà due punti.
Ogni canestro da dentro l’arco vale un punto; ogni canestro da dietro l’arco vale due punti. Ogni azione può durare al massimo 12 secondi. La squadra in difesa che recupera la palla deve portare obbligatoriamente la stessa oltre la linea dell’arco prima di poter tentare un tiro. Ogni squadra ha a disposizione un time out di 30 secondi e non c’è un numero massimo di falli che un giocatore può commettere ma due falli antisportivi comportano l’espulsione. I falli sul tiro vengono puniti con un tiro libero se l’infrazione è stata commessa da dentro l’arco e con due tiri liberi se viene invece commessa fuori dall’arco. Al settimo, ottavo e nono fallo di squadra vengono assegnati due tiri liberi per ogni fallo. Dopo la decima infrazione sono previsti due tiri liberi e il possesso palla per ogni fallo.

Tutte le gare della Nazionale femminile 3x3 saranno in diretta su discovery+ e Eurosport Player.
Su Rai Due, le gare saranno inserite all’interno del flusso olimpico della testata.

Nazionale 3x3 Femminile

#3 Rae Lin D’Alie (1987, 160)
#4 Chiara Consolini (1988, 182)
#5 Marcella Filippi (1985, 186)
#8 Giulia Rulli (1991, 185)

Team Leader: Andrea Capobianco

Torneo di basket 3x3 femminile (Aomi Urban Sports Park)

Sabato 24 luglio
Russian Olympic Committee-Giappone 21-18
Cina-Romania 21-10
Russian Olympic Committee-Cina 19-9
Romania-Giappone 8-20
Italia-Mongolia 15-14
USA-Francia 17-10
Mongolia-USA 9-21
Italia-Francia 16-19

Classifica: Russian Olympic Committee, Stati Uniti 2-0; Italia, Giappone, Cina, Francia 1-1; Mongolia, Romania 0-2.

Domenica 25 luglio
Giappone-Mongolia
Italia-Romania (3.40 italiane, 10.40 locali)
Mongolia-Russian Olympic Committee
Italia-Cina (7.25 italiane, 14.25 locali)
Romania-USA
Giappone-Francia
Cina-Francia
Russian Olympic Committee-USA

Lunedì 26 luglio
Giappone-Cina
Mongolia-Romania
Romania-Russian Olympic Committee
Italia-Giappone (07.25 italiane, 14.25 locali)
Francia-Mongolia
Italia-USA (10.55 italiane, 17.55 locali)
USA-Cina
Francia-Russian Olympic Committee

Martedì 27 luglio
USA-Giappone
Cina-Mongolia
Francia-Romania
Italia-Russian Olympic Committee (10.25 italiane, 17.25 locali)
Quarti di finale (orari da stabilire)

Mercoledì 28 luglio
Semifinali (orari da stabilire)
Finali (orari da stabilire)
]]>
Sat, 24 Jul 2021 13:18:00 UTC
<![CDATA[Nazionale A maschile - Tokyo 2020. Italia-Germania oggi a Saitama (6.40 italiane, diretta Rai2, discovery+ e Eurosport Player). Melli: "Curiosi e pronti a giocare". Sacchetti: "Posta in palio già alta" ]]> Tokyo. L’attesa è finita. La Nazionale del CT Meo Sacchetti esordirà domani 25 luglio a Saitama contro la Germania nel primo impegno del gruppo B al torneo olimpico di pallacanestro. Palla a due prevista per le 6.40 italiane (13.40 giapponesi) in diretta su Rai Due, discovery+ e Eurosport Player.

Il match contro i tedeschi segna il ritorno del basket maschile ad una Olimpiade dopo 17 anni. Dopo la Medaglia d’Argento ad Atene nel 2004, gli Azzurri hanno mancato l’accesso alle edizioni del 2008 a Pechino, del 2012 a Londra e del 2016 a Rio de Janeiro ma con un grande exploit a Belgrado contro la Serbia hanno centrato, meno di un mese fa, la qualificazione alla XXXII edizione.

A Saitama andrà in scena il confronto tra le due formazioni che più hanno sorpreso nei tornei di qualificazione. Detto della grande impresa degli Azzurri con il 102-95 alla Serbia, va sottolineato anche il blitz della Germania a Spalato. La squadra di coach Rodl, che per il Giappone presenta la medesima squadra del preolimpico, ha battuto Messico (82-76), Russia (69-67), Croazia (86-76) e Brasile in finale (75-64).

Capitan Nicolò Melli ha un rapporto speciale con la Germania. La sua carriera è letteralmente esplosa al Bamberg, dove tra il 2015 e il 2017 ha vinto due Campionati tedeschi, una Coppa di Germania e una Supercoppa tedesca giocando anche l’Euroleague. Proprio contro la Germania sono arrivate le sue due migliori partite in Nazionale in termini di punti segnati: 20 nel 2018 e 21 qualche settimana fa (attuale career high in Azzurro), entrambe in amichevole al torneo di Amburgo.

“È stata una preparazione strana – ha detto Melli – perché abbiamo aggiunto un giocatore importante come Danilo Gallinari senza però avere la possibilità di giocare amichevoli con il roster completo. Un po’ come è successo prima del torneo Preolimpico di Belgrado. Arriviamo alla partita e dovrà essere subito tutto perfetto. Siamo molto contenti di aver raggiunto questo traguardo ma ora che siamo qui perché non giocarcela? Faremo di tutto per cercare di vincere. Per me, come anche per Simone Fontecchio, sarà un match particolare per via della presenza di nostri ex compagni di squadra tra gli avversari. Però, come si dice, amici fuori dal campo e avversari sul parquet: non lasceremo nulla di intentato. Loro sono più fisici ma anche noi abbiamo le nostre qualità e dobbiamo cercare di sfruttarle. Il nostro è un girone tosto sulla carta ma poi bisogna vedere cosa dirà il campo. Siamo curiosi e pronti a giocare”.

“E’ finalmente arrivato il momento di giocare – commenta il CT Meo Sacchetti – e l’esordio non sarà per nulla facile come previsto. Dovremo portare in campo un po’ della gioia che stiamo vivendo al Villaggio e che i ragazzi hanno vissuto ieri durante la Cerimonia di apertura. Ma dovremo anche essere bravi a mettere da parte tutto il resto una volta che scenderemo in campo. Abbiamo già affrontato la Germania un mesetto fa ma quel match non può essere usato come termine di paragone perché i due roster non sono neanche lontanamente comparabili. Sarà una partita dura perché la posta in palio, vista la formula del torneo, è già molto molto alta”.

Quella tra Italia e Germania sarà la sfida numero 68. Il primo match si disputò ai Giochi Olimpici del 1936 a Berlino e si concluse con la netta vittoria Azzurra per 58-16 (24 punti per Sergio Paganella e 21 per Livio Franceschini). In totale sono 4 i precedenti alle Olimpiadi tra le due squadre: due vittorie a Los Angeles 1984 e una vittoria a Monaco 1972.
L’ultimo precedente (ko Italia 91-79) solo poco più di un mese fa al torneo di Amburgo ma con roster profondamente diversi da quelli di oggi.

Curiosità sul CT Meo Sacchetti, in campo nel 1984 in entrambe le sfide olimpiche alla Germania. Per lui 9 punti nel successo 80-72 nel girone e 13 nella vittoria 98-71 nella finale quinto/ottavo posto.

Tutte le partite della Nazionale maschile saranno in diretta su Rai Due (durante il live potranno esserci flash da altri campi gara in caso di possibili medaglie Azzurre) e su discovery+ e Eurosport Player.


Germania

#0 Isaac Bonga (1999, 204, A, Washington Wizards – NBA)
#1 Joshiko Saibou (1990, 187, P, Dijon – Francia)
#4 Maodo Lo (1992, 191, G, Alba Berlino)
#5 Niels Giffey (1991, 200, A, Zalgiris – Lituania)
#6 Jan Niklas Wimberg (1996, 206, A, Chemnitz)
#7 Johannes Voigtmann (1992, 211, A, CSKA Mosca – Russia)
#12 Robin Benzing (1989, 208, A, Saragozza – Spagna)
#13 Moritz Wagner (1997, 211, A, Orlando Magic – NBA)
#19 Lukas Wank (1997, 199, A, Braunschweig)
#22 Danilo Barthel (1991, 208, A/C, Fenerbahce – Turchia)
#32 Johannes Thiemann (1994, 206, C, Alba Berlino)
#42 Andreas Obst (1996, 191, G, Bayern Monaco)

All: Henrik Rodl
Ass: Roy Rana, Alan Ibrahimagic


I precedenti contro la Germania

67 partite giocate (54 vinte/13 perse)
4 partite giocate ai Giochi Olimpici (4 vinte)
La prima: Giochi Olimpici, 9 agosto 1936 (Berlino, Germania), Italia-Germania 58-16
L’ultima: Amichevole, 20 giugno 2021 (Amburgo, Germania), Germania-Italia 91-79
La vittoria più larga: Olimpici, 9 agosto 1936 (Berlino, Germania) Italia-Germania 58-16 (+42)
La sconfitta più pesante: Preolimpico, 19 giugno 1992 (Saragozza, Spagna), Italia-Germania 109-91 (-18)

Gli Azzurri

#0 Marco Spissu (1995, 184, P)
#1 Niccolò Mannion (2001, 188, P/G)
#7 Stefano Tonut (1993, 194, G)
#8 Danilo Gallinari (1988, 208, A)
#9 Nicolò Melli (1991, 206, A)
#13 Simone Fontecchio (1995, 203, A)
#16 Amedeo Tessitori (1994, 208, C)
#17 Giampaolo Ricci (1991, 202, A)
#24 Riccardo Moraschini (1991, 194, G)
#31 Michele Vitali (1991, 196, G)
#33 Achille Polonara (1991, 205, A)
#54 Alessandro Pajola (1999, 194, P)

All: Meo Sacchetti
Ass: Lele Molin, Piero Bucchi, Paolo Galbiati


Torneo di basket maschile – Gruppo B (Saitama Super Arena)

Domenica 25 luglio
Germania-Italia (6.40 italiane, 13.40 locali)
Australia-Nigeria (10.20 italiane, 17.20 locali)

Mercoledì 28 luglio
Nigeria-Germania (03.00 italiane, 10.00 locali)
Italia-Australia (10.20 italiane, 17.20 locali)

Sabato 31 luglio
Italia-Nigeria (06.40 italiane, 13.40 locali)
Australia-Germania (10.20 italiane, 17.20 locali)

Martedì 3 agosto
Quarti di finale

Giovedì 5 agosto
Semifinali

Sabato 7 agosto
Finali


Gli altri gruppi

Gruppo A
Iran, Francia, USA, Repubblica Ceca

Gruppo C
Argentina, Giappone, Spagna, Slovenia

La formula

Il torneo Olimpico si disputa dal 25 luglio al 7 agosto. Le 12 squadre qualificate sono divise in tre gironi da quattro formazioni ciascuno. Accedono ai quarti di finale le prime due classificate di ogni girone e le due migliori terze. Per determinare gli accoppiamenti dei quarti di finale verrà effettuato un sorteggio: le tre squadre vincitrici dei tre gironi e la migliore seconda saranno inserite nella prima urna mentre le rimanenti due squadre seconde classificate e le due terze saranno inserite nella seconda urna. Le squadre nello stesso girone della prima fase non potranno essere sorteggiate l’una contro l’altra.
]]>
Sat, 24 Jul 2021 10:35:00 UTC
<![CDATA[Nazionali 3x3 - Tokyo 2020. 3X3 femminile: Italia-Mongolia 15-14. Storico esordio con vittoria ai Giochi Olimpici ]]> Tokyo. Prima storica apparizione per il basket 3x3 ai Giochi Olimpici e prima vittoria di sempre in questa competizione per le Azzurre. All’Aomi Urban Sports Park di Tokyo, l’Italia ha battuto la Mongolia col punteggio di 15-14.

L’emozione dell'esordio non ha di certo aiutato ma quello che contava era vincere e la missione è stata compiuta. Dopo i primi secondi di studio l’Italia rompe il ghiaccio e si porta avanti con 4 punti in fila di D’Alie, protagonista a metà gara di un break che vale l’8-4. Il canestro da fuori di Bayasgalan riporta la Mongolia a contatto ma Rulli e Filippi allungano di nuovo. Con pazienza le asiatiche rientrano. Nel finale nuovo allungo Azzurro e di nuovo zampata di una Mongolia che spaventa le Azzurre fino all’ultimo secondo. Nulla da fare: esordio con vittoria per il team Italia 3x3 femminile.

Rae Lin D’Alie: “Un’emozione mai provata l’esordio ai Giochi. Ci abbiamo messo un po’ ma abbiamo capito che questa è solo un’altra partita e questo è solo un altro torneo di 3x3. Ora abbiamo più esperienza e la metteremo in campo. Dobbiamo ricaricarci per la prossima partita con la mente più sveglia e più brillante per continuare a fare del nostro meglio”.

Giulia Rulli: “Questa partita ci dice che nessun risultato è scontato. La Mongolia non andava sottovalutata e non l’abbiamo fatto. L’importante era rompere il ghiaccio e vincere. Ora analizziamo dove non siamo state attente, forse anche per l’emozione, e poi ci prepariamo per la prossima”.

Il Team leader Andrea Capobianco: “La prima è difficile per tutte e lo abbiamo visto con risultati strani nelle altre partite. Abbiamo sbagliato qualcosa in difesa ma l’emozione comunque non ha aiutato. La Mongolia ha tirato meglio del solito da dietro l’arco ma qualcosa, soprattutto dietro, dobbiamo rivedere”.


Le Azzurre torneranno in campo alle 14.25 italiane per sfidare la fortissima Francia.

Il tabellino

Italia-Mongolia 15-14
Italia: D’Alie 8, Consolini 3, Filippi 2, Rulli 2
Mongolia: Munkhsaikhan 3, Enkhtaivan 4, Onolbaatar, Bayasgalan 7
]]>
Sat, 24 Jul 2021 09:16:00 UTC
<![CDATA[Under 20 femminile - European Challenger a Sofia, il bilancio di coach Sandro Orlando: "Torneo vinto in difesa, brave Azzurre" ]]> Con cinque vittorie in altrettante uscite, l'Under 20 Femminile ha vinto l'European Challenger che si è giocato la scorsa settimana a Sofia.

Le Azzurre hanno così chiuso a punteggio pieno allungando la striscia di vittorie che nel 2019 ci permise di salire sul gradino più alto del podio all'Europeo Under 19. Poi, per l'emergenza sanitaria legata alla diffusione del Covid-19 nel 2020 la FIBA ha annullato tutte le competizioni giovanili continentali.

"Abbiamo fatto un buon raduno a Lignano Sabbiadoro - spiega il coach dell'Under 20 Sandro Orlando - nonostante le difficoltà organizzative e logistiche correlate alla pandemia. L'idea alla base del progetto era quello di allestire una formazione competitiva con sei 2001, e tra queste Orsili e Pastrello che giocano stabilmente in A1, e qualche ragazza del 2002 che poi si sarebbe potuta giocare una chance in vista del Mondiale Under. 19. Mi riferisco nello specifico ad Egwoh, Leonardi e Ronchi, purtroppo vittima di un infortunio nel corso dell'ultima partita. Siamo partiti con un profilo basso e non avendo la possibilità di giocare partite amichevoli prima della partenza per Sofia, abbiamo approfittato della prima partita con la Bulgaria per mettere in ritmo qualche giocatrice e trovare gli equilibri. Il livello della competizione è stato discreto, soprattuto Belgio e Germania mi sono sembrate squadre di prima fascia soprattuto per stazza e fisicità".

L'Italia ha chiuso con la miglior difesa del torneo, subendo una media di 47.6 punti. "Le ragazze sono state brave a vincere le partite nella nostra metà campo, consapevoli che questo gruppo non aveva le qualità per interpretare una pallacanestro champagne e di segnare 80 punti a partita. E' stato un piacere allenarle, non sempre un gruppo risponde con questa attenzione e anche l'ultimo successo in rimonta sulla Germania, pure in una partita inutile per noi ai fini della classifica, è stato un bel segnale. Volevamo chiudere imbattuti, insieme alla Francia, e ci siamo riusciti. Ora qualche Azzurra ha chiuso il proprio ciclo con le Nazionali Giovanili, sta a loro trovare le motivazioni e la determinazione per continuare a indossare la Maglia Azzurra anche a livello Senior. In questo senso Orsili e Pastrello sono sicuramente un passo avanti alle altre".

13 luglio
Bulgaria-Italia 46-66

14 luglio
Italia-Croazia 67-51

15 luglio
Belgio-Italia 48-54

17 luglio
Italia-Lettonia 56-44

18 luglio
Germania-Italia 49-50

Classifica: Italia 5-0; Belgio 3-1; Lettonia 3-2; Germania 2-3; Croazia 1-3; Bulgaria 0-5.

Le cinque partite
Italia-Bulgaria 66-46 (5-20; 8-20; 13-17; 9-20)
Italia: Orsili 4 (2/4, 0/2), Mazza 5 (1/2, 1/2), Frustaci 2 (1/1, 0/1), Leonardi 6 (2/5, 0/2), D'Angelo 5 (1/2), Pastrello 12 (4/9, 0/1), Grattini 2 (0/1, 0/2), Ronchi 5 (2/3, 0/1), Gatti 1 (0/2), Savatteri 2 (1/5), Nasraoui 16 (7/16), Egwoh 6 (3/8). All. Orlando.
Bulgaria: Angelova 3, Damyanova 3, Georgieva 9, Stoyanovska 12, Veselinova 8, Grigorova, Ivanova M., Ivanova V. 3, Karamfilova 2, Madankova 1, Valtcheva, Vasileva 5. All Kotsev

Italia-Croazia 67-51 (11-13; 19-8; 21-13; 16-17)
Italia: Orsili 5 (2/7, 0/4), Mazza (0/1, 0/5), Frustaci, Leonardi 8 (2/5, 1/4), D'Angelo, Pastrello 11 (1/4, 0/1), Grattini 9 (2/2 da 3), Ronchi 15 (3/6, 2/7), Gatti 1 (0/3), Savatteri 10 (5/5), Nasraoui 6 (3/8), Egwoh 2 (1/3). All. Orlando
Croazia: Bilic 2, Bosnjak 3, Curic 15, Grizelj, Juric 5, Deidda, Haklicka 7, Mandic 6, Savic, Tuftan, Turkalj 13. All Nemec

Italia-Belgio 54-48 (19-12; 15-14; 6-11; 14-11)
Italia: Orsili 26 (7/12, 4/6), Mazza 2 (1/3, 0/1), Frustaci ne, Leonardi 2 (1/7, 0/2), D'Angelo 4 (2/3), Pastrello 9 (1/3, 2/5), Grattini, Ronchi 4 (2/5, 0/3), Gatti (0/1), Savatteri (0/2), Nasraoui 6 (3/11), Egwoh 1 (0/3). All. Orlando
Belgio: Van Thuyne, Bah 2, Vindevogel ne, Franquin, Lisowa Mbaka 9, Van Buggenhot 5, Billiaert 3, Bell E. 3, Claessens 10, Kapenga 2, Bell S. 8, Joris 6. All Diels

Italia-Lettonia 56-44 (13-10; 14-15; 16-5; 13-14)
Italia: Orsili 11 (4/7, 1/2), Mazza 6 (1/5, 1/3), Frustaci ne, Leonardi 6 (3/5, 0/2), D'Angelo 4 (2/3), Pastrello 7 (1/6, 0/1), Grattini (0/1, 0/1), Ronchi 7 (1/2, 1/2), Gatti 1 (0/3), Savatteri 2 (1/2), Nasraoui 6 (3/11), Egwoh 6 (2/6). All. Orlando
Lettonia: Nulle 3, Trankale 6, Vihmane 9, Klescova, Meldere ne, Maurina ne, Jasa, Mikelsone 14, Siceva 4, Priede 2, Leimane 1, Loceniece 5. All. Zibarts.

Italia-Germania 50-49 (14-17; 9-10; 12-6; 15-16)
Italia: Orsili 21 (3/10, 4/8), Mazza (0/1), Frustaci 2 (1/1), Leonardi 3 (0/3, 1/2), D'Angelo, Pastrello 13 (4/11, 1/4), Grattini (0/2), Ronchi (0/2, 0/1), Gatti 2 (1/2), Savatteri (0/2), Nasraoui 9 (4/10), Egwoh (0/2). All. Orlando
Germania: Helmig 3, Mayer, Rosemeyer 4, Nufer, Poros 8, Kiefer, Bessoir 12, Reichert 7, Konstantinidou ne, Stach 3, Kleine-Beek, Boleros 12. All. Parsons.

Le Azzurre
#5 Alessandra Orsili (2001, P/G, Gesam Gas + Luce Lucca)
#6 Federica Mazza (2001, P, O.Me.P.S. Battipaglia)
#7 Sofia Frustaci (2001, G, Limonta Costa Masnaga)
#9 Francesca Leonardi (2002, G, Umana Venezia Mestre)
#10 Francesca Pia D’Angelo (2001, A, Autosped Castelnuovo Scrivia)
#11 Silvia Pastrello (2001, A, Gesam Gas + Luce Lucca)
#13 Chiara Grattini (2001, P, Umana Venezia Mestre)
#14 Sara Ronchi (2003, A, Allianz Sesto S. Giovanni)
#15 Laura Gatti (2001, A, Basket 2000 San Giorgio Mantova)
#16 Lucia Adele Savatteri (2001, C, Surgical Cagliari)
#18 Meriem Nasraoui (2002, A/C, Limonta Costa Masnaga)
#20 Ashley Egwoh (2002, A/C, Cestistica Campobasso)

Allenatore: Sandro Orlando
Assistenti: Monica Stazzonelli, Michele Dall’Ora
Preparatore Fisico: Davide Rocco
Medico: Luigi D'Introno
Fisioterapista: Simone Grillo
Team Manager: Francesco Forestan ]]>
Fri, 23 Jul 2021 13:37:00 UTC
<![CDATA[Altre notizie - Tokyo 2020. La sfilata della delegazione Azzurra: dopo 17 anni presenti anche 16 cestisti!!! ]]> Momento storico per il basket Azzurro. Le quattro atlete della Nazionale 3x3 femminile e i 12 atleti della Nazionale Senior maschile hanno sfilato, insieme a tutta la delegazione italiana, durante la Cerimonia di Apertura della XXXII edizione dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020 allo Stadio Nazionale.

Dopo l’ingresso della prima Nazione, come sempre la Grecia, tutte le delegazioni si sono susseguite seguendo l’ordine dell’alfabeto giapponese. Il turno dell’Italia è arrivato dopo l’ingresso di Israele.

Ecco i nostri:

Chiara Consolini
Rae Lin D'Alie
Marcella Filippi
Giulia Rulli
Simone Fontecchio
Danilo Gallinari
Niccolò Mannion
Nicolò Melli
Riccardo Moraschini
Alessandro Pajola
Achille Polonara
Giampaolo Ricci
Marco Spissu
Amedeo Tessitori
Stefano Tonut
Michele Vitali

I nostri portabandiera sono stati, come noto, Jessica Rossi (tiro a volo) ed Elia Viviani (ciclismo).
]]>
Fri, 23 Jul 2021 11:52:00 UTC
<![CDATA[Altre notizie - Tokyo 2020. Alle 13.00 italiane la Cerimonia di apertura. Live su Rai Due, discovery+ e Eurosport Player ]]> Comincia ufficialmente oggi la XXXII edizione dei Giochi Olimpici. Tokyo è pronta ad ospitare la Cerimonia di apertura che si celebrerà all'interno dello Stadio Nazionale, il luogo dove nella serata giapponese la torcia accenderà il braciere.

Il viaggio della torcia è giunto dunque al termine dopo un percorso di 47 tappe in 47 prefetture giapponesi.

A sfilare, per la delegazione di Italbasket, le quattro Azzurre della Nazionale 3x3 femminile Chiara Consolini, Rae Lin D'Alie, Marcella Filippi e Giulia Rulli e i 12 Azzurri della Nazionale Senior maschile Simone Fontecchio, Danilo Gallinari, Niccolò Mannion, Nicolò Melli, Riccardo Moraschini, Alessandro Pajola, Achille Polonara, Giampaolo Ricci, Marco Spissu, Amedeo Tessitori, Stefano Tonut, e Michele Vitali.

La Cerimonia verrà trasmessa live alle ore 13.00 su Rai Due, discovery+ e Eurosport Player. ]]>
Fri, 23 Jul 2021 10:04:00 UTC
<![CDATA[Nazionali 3x3 - Tokyo 2020. Oggi al via il torneo olimpico 3x3 femminile. Tutto ciò che c'è da sapere sulla disciplina che esordisce ai Giochi. Azzurre contro Mongolia (10.30 italiane) e Francia (14.25 italiane) ]]> Tokyo. Il grande giorno del 3x3 è finalmente arrivato. La Nazionale di coach Andrea Capobianco debutterà domani nel torneo olimpico sfidando la Mongolia (ore 10.30 in Italia) e la Francia (ore 14.25 in Italia). Una giornata storica per l’Italia del 3x3 femminile, che tocca così il suo apice dopo la vittoria del Mondiale nel 2018.

Rae Lin D’Alie, Chiara Consolini, Marcella Filippi e Giulia Rulli proveranno a stupire ancora il mondo del 3x3 dopo la strabiliante qualificazione olimpica ottenuta il 6 giugno scorso a Debrecen con un canestro negli ultimi secondi contro le padrone di casa dell’Ungheria.
Il 12-13 alle ungheresi, ancor prima della qualificazione della Nazionale maschile, ha segnato una tappa storica per il basket italiano, tornato ai Giochi Olimpici dopo 17 anni (Atene 2004). Digiuno ancor più lungo se si fa riferimento al nostro movimento femminile, assente dall’edizione di Atlanta 1996. Il 9 giugno del 2017 il CIO ha deliberato l’ammissione del basket 3x3 tra gli sport olimpici permettendo di fatto a questa disciplina di fare il suo esordio ai Giochi proprio dall’edizione di Tokyo 2020.

La Federazione Italiana Pallacanestro ha fin da subito creduto e investito nel basket 3x3 maschile e femminile, creando uno specifico settore all’interno del dipartimento Squadre Nazionali e promuovendo l’organizzazione di numerosi tornei in tutta Italia.
Lo scorso 15 marzo è stato presentato il 3x3 Italia FIP Circuit, un progetto ambizioso e di ampio respiro organizzato dalla Federbasket in collaborazione con l’advisor commerciale FIP Master Group Sport che coinvolge, in 45 tornei, 1.400 atleti per 300 squadre 3x3 Open maschili e femminili. Partito dalla suggestiva Piazza di Siena a Roma, quest’anno il Circuito assegnerà il titolo di Campione d’Italia 3x3 nelle finali di Cesenatico dal 6 all’8 agosto.
La creazione di questo circuito nasce proprio dalla volontà di far crescere sempre più un movimento che in Italia sta vivendo il suo momento più alto con la partecipazione ai Giochi Olimpici della squadra nazionale femminile.

Maurizio Bertea, Segretario Generale FIP, Capo Delegazione olimpico della squadra 3x3 e membro del Board FIBA Europa, inquadra quello che oggi è un movimento in costante crescita e con ampi margini di miglioramento: “Vedere il 3x3 ai Giochi Olimpici – dice – è una soddisfazione e uno stimolo a proseguire una strada intrapresa dieci anni fa dall’allora Segretario Generale FIBA Patrick Baumann e portata avanti oggi con grande convinzione dal suo successore Andreas Zagklis. L’idea alla base era ed è quella di trovare percorsi alternativi per attrarre un pubblico sempre più giovane con uno sport che per caratteristiche si sposa benissimo con i tempi che viviamo: spettacolarità, velocità, senso di inclusione proveniente dalle sue origini nei playground e propensione all’essere raccontato in maniera informale sono i tratti distintivi di questa disciplina. Una delle grandi novità portate dal 3x3 nel mondo del basket è anche il concetto di ranking, mutuato da quello dell’ATP nel tennis. Creare percorsi individuali in un mondo di sport di squadra è una delle grandi sfide che oggi il 3x3 si ripromette di affrontare per costruire giocatrici e giocatori che investano su sé stessi e si specializzino in questa disciplina intraprendendo carriere non più incentrate su contratti sottoscritti con club ma su partecipazioni a tornei con montepremi sempre più interessanti. In questo contesto, e in piena sintonia con FIBA, la FIP ha creduto molto nel progetto fin dagli inizi cercando di proporsi come punto di riferimento di un movimento in grande fermento. Il nostro intento è quello di innalzare ancora il livello di credibilità del 3x3 sotto l’aspetto organizzativo e far capire a tutti che non è un fenomeno di passaggio ma uno sport che può crescere ancora e dare sempre maggiori opportunità a tanti atleti. A questo proposito poterne parlare mentre le nostre ragazze stanno per esordire nel torneo preolimpico non fa che avvalorare i concetti espressi”.

Le gerarchie mondiali, nel basket 3x3 femminile, sono sensibilmente differenti da quelle del basket 5 contro 5. Le Azzurre sono al decimo posto del ranking (aggiornamento al 22 luglio 2021) con 639.502 punti (settimo posto nel ranking europeo). A guidare la classifica c’è la Francia, una delle prime avversarie dell’Italia nella giornata inaugurale del torneo olimpico, con ben 1.271.686 punti. Seguono Russia (1.160.549), Romania (951.342), Polonia (846.966), Cina (795.636), Paesi Bassi (788.648), Spagna (731.052), Giappone (690.671) e Mongolia (669.246).

A livello di ranking individuale, la formazione francese è ai massimi livelli con tre giocatrici nei primi tre posti in classifica: Laetitia Guapo prima con 176.711, Migna Tourè seconda con 171.093 e Marie-Eve Paget terza con 165.817. Un dominio rinforzato dal quinto posto di Ana Maria Filip, anch’essa nella squadra presente a Tokyo (135.552). La prima Azzurra in ranking è Rae Lin D’Alie con 102.777 al tredicesimo posto.

La formula del torneo olimpico
Il torneo è composto da 8 squadre. Cina, Mongolia, Romania e Russian Olympic Committee si sono qualificate tramite ranking FIBA 3x3 (la somma dei punti dei primi 100 giocatori/giocatrici compone il ranking di una Federazione) mentre Stati Uniti, Francia, Giappone e Italia si sono qualificate attraverso i tornei preolimpici.
La formula prevede che le squadre si sfidino l’un l’altra in un unico girone. Le prime due classificate avanzano direttamente alle semifinali mentre le formazioni dalla terza alla sesta posizione giocano i quarti di finale. Settima e ottava classificate sono eliminate. Le gare per le Medaglie si giocano tutte mercoledì 28 luglio.

Il 3x3
Il 3x3 è una disciplina derivante dalla pallacanestro giocata sui playground all’aperto che si gioca su un solo lato del campo da basket da due formazioni composte ciascuna da tre atleti (più un cambio per squadra). Ecco le principali regole: la partita si disputa su un solo tempo da 10 minuti e può terminare in anticipo solo se una delle due formazioni raggiunge i 21 punti. Se al termine del tempo regolare le squadre sono in parità, si disputano i supplementari e a vincere sarà la squadra che per prima realizzerà due punti.
Ogni canestro da dentro l’arco vale un punto; ogni canestro da dietro l’arco vale due punti. Ogni azione può durare al massimo 12 secondi. La squadra in difesa che recupera la palla deve portare obbligatoriamente la stessa oltre la linea dell’arco prima di poter tentare un tiro. Ogni squadra ha a disposizione un time out di 30 secondi e non c’è un numero massimo di falli che un giocatore può commettere ma due falli antisportivi comportano l’espulsione. I falli sul tiro vengono puniti con un tiro libero se l’infrazione è stata commessa da dentro l’arco e con due tiri liberi se viene invece commessa fuori dall’arco. Al settimo, ottavo e nono fallo di squadra vengono assegnati due tiri liberi per ogni fallo. Dopo la decima infrazione sono previsti due tiri liberi e il possesso palla per ogni fallo.

Tutte le gare della Nazionale femminile 3x3 saranno in diretta su discovery+ e Eurosport Player.
Su Rai Due, le gare saranno inserite all’interno del flusso olimpico della testata.

Tutte le partite della Nazionale maschile saranno in diretta su Rai Due (durante il live potranno esserci flash da altri campi gara in caso di possibili medaglie Azzurre) e su discovery+ e Eurosport Player.

Nazionale 3x3 Femminile

#3 Rae Lin D’Alie (1987, 160)
#4 Chiara Consolini (1988, 182)
#5 Marcella Filippi (1985, 186)
#8 Giulia Rulli (1991, 185)

Team Leader: Andrea Capobianco

Torneo di basket 3x3 femminile (Aomi Urban Sports Park)

Sabato 24 luglio
Russian Olympic Committee-Giappone
Cina-Romania
Russian Olympic Committee-Cina
Romania-Giappone
Italia-Mongolia (10.30 italiane, 17.30 locali)
USA-Francia
Mongolia-USA
Italia-Francia (14.25 italiane, 21.25 locali)

Domenica 25 luglio
Giappone-Mongolia
Italia-Romania (03.40 italiane, 10.40 locali)
Mongolia-Russian Olympic Committee
Italia-Cina (07.25 italiane, 14.25 locali)
Romania-USA
Giappone-Francia
Cina-Francia
Russian Olympic Committee-USA

Lunedì 26 luglio
Giappone-Cina
Mongolia-Romania
Romania-Russian Olympic Committee
Italia-Giappone (07.25 italiane, 14.25 locali)
Francia-Mongolia
Italia-USA (10.55 italiane, 17.55 locali)
USA-Cina
Francia-Russian Olympic Committee

Martedì 27 luglio
USA-Giappone
Cina-Mongolia
Francia-Romania
Italia-Russian Olympic Committee (10.25 italiane, 17.25 locali)
Quarti di finale (orari da stabilire)

Mercoledì 28 luglio
Semifinali (orari da stabilire)
Finali (orari da stabilire)
]]>
Fri, 23 Jul 2021 08:02:00 UTC
<![CDATA[Under 20 maschile - European Challenger di Brno. L'Italia sconfigge il Portogallo 81-50 ]]> Torna al successo la Nazionale Under 20 al FIBA U20 European Challenger di Brno. Gli Azzurri di coach Vertemati hanno regolato il Portogallo per 81-50, salendo così a due vittorie e una sconfitta nella classifica dell'evento organizzato dalla Federazione Internazionale in luogo degli Europei giovanili.

Miglior realizzatore della gara è Grant, con 14 punti. 13 i punti per Del Chiaro, 12 per Spagnolo.

Domani, 23 luglio, le sei squadre del Challenger in terra ceca osservaranno un giorno di riposo. L'Italbasket tornerà in campo sabato 24 luglio, per la sfida alla Spagna, quest'oggi sconfitta dai padroni di casa della Repubblica Ceca 71-65. Unica squadra a punteggio pieno rimane così la Croazia, quest'oggi in scioltezza contro contro l'Albania (99-46)

Tutte le gare del FIBA U20 European Challenger di Brno sono in diretta streaming su tvcom.cz

Italia-Portogallo 81-50 (29-13, 13-9, 23-9, 16-19)
Italia: Schina (0/1, 0/1), Arletti 6 (3/5), Spagnolo 12 (4/6, 1/3), Casarin 7 (1/4, 1/5), Virginio 2 (1/1, 0/3), Donadio 5 (0/3, 1/1), Grant 14 (3/4, 2/4), Borra 4 (2/2), Basso, Ladurner 9 (3/5), Del Chiaro 13 (4/5, 1/3), Diouf 9 (2/5, 1/2). All. Vertemati
Portogallo: Chaves F.V. Martins 6 (2/7, 0/3), N. Santos 3 (1/2 da tre), Castro Silva 2 (1/2), Vieira Soares 5 (1/2, 1/3), Vieitas F. Da Silva 4 (0/3, 1/3), Martins Valadas M. Cruz 7 (1/8, 0/3), Goldschmidt da Costa Runge 2 (1/2), Morais Ferreira 8 (2/6, 1/3), Cachopas Gil Prates (0/1 da tre), Borden 11 (4/10, 1/3), Saraiva Seixas (0/1 da tre), M. Santos 2 (1/5). All. Martins

Il tabellino della prima giornata
Italia-Repubblica Ceca 66-63 (18-17, 10-24, 15-9, 23-13)
Italia: Schina 4 (2/2), Arletti 16 (1/3, 4/8), Spagnolo 9 (2/9, 0/4), Casarin 14 (3/5, 2/5), Virginio ne, Donadio, Grant (0/1, 0/1), Borra 2 (1/2), Basso, Ladurner 6 (3/10), Del Chiaro 2 (1/1), Diouf 13 (3/5, 1/3). All. Vertemati
Rep. Ceca: Hanzlik 16 (3/4, 3/12), Vlk, Bohm 14 (5/9, 1/3), Burda (0/1 da tre), Sykora 3 (0/3, 1/3), Svojanovsky 5 (1/3, 1/5), Tyml ne, Pelikan, Svoboda 10 (1/8, 0/1), Balint 10 (1/3, 2/8), Kalny ne. All. Pivoda

Il tabellino della seconda giornata
Croazia-Italia 71-57 (15-6, 18-23, 17-20, 21-8)
Croazia: Paponja 2 (1/2, 0/1), Lukacic 2 (1/1), Bulic ne, Rasic 10 (2/3, 2/3), Porobic 2 (0/1), Tisma 14 (6/9, 0/6), Gnjidic 7 (2/4, 0/1), Bosnjak 13 (6/11), Buljevic 2 (0/2 da tre), Buljan 19 (6/10, 2/3), Kresic (0/1), Putnik ne. All. Repesa
Italia: Schina 5 (1/3, 1/1), Arletti 16 (6/7, 1/7), Spagnolo 8 (0/5, 1/6), Casarin 4 (1/3, 0/3), Virginio 3 (0/1, 1/4), Donadio (0/2, 0/3), Grant 12 (0/1, 4/8), Borra, Basso (0/1), Ladurner 2 (1/2), Del Chiaro (0/1), Diouf 7 (3/4, 0/1). All. Vertemati


Il programma del FIBA U20 European Challenger di Brno

20 luglio
Italia-Repubblica Ceca 66-63
Portogallo-Croazia 66-89
Albania-Spagna 36-73

21 luglio
Croazia-Italia 71-57
Repubblica Ceca-Albania 91-47
Spagna-Portogallo 68-54

22 luglio
Albania-Croazia 46-99
Repubblica Ceca-Spagna 71-65
Italia-Portogallo

24 luglio
Ore 14.30 Spagna-Italia
Ore 17.30 Croazia-Repubblica Ceca
Ore 20.30 Portogallo-Albania

25 luglio
Ore 14.30 Croazia-Spagna
Ore 17.30 Repubblica Ceca-Portogallo
Ore 20.30 Albania-Italia

Classifica

Croazia 6 (3/0)
Spagna 5 (2/1)
Italia 5 (2/1)
Rep. Ceca 5 (2/1)
Portogallo 3 (0/3)
Albania 3 (0/3)

FIBA assegna 2 punti per la vittoria e 1 punto per la sconfitta

Gli Azzurri
Arletti Gianmarco (2001, 198, G, Delaware - NCAA)
Basso Beniamino (2001, 202, A/C, Top Secret Ferrara)
Borra Francesco (2001, 209, A/C, UC Davis - NCAA
Casarin Davide (2003, 193, G, Umana Reyer Venezia)
Del Chiaro Angelo (2001, 204, C, Giorgio Tesi Group Pistoia)
Diouf Mouhamet Rassoul (2001, 206, A, Unahotels Reggio Emilia)
Donadio Lorenzo (2001, 191, P/G, American University - NCAA)
Grant Sasha Mattias (2002, 200, A, Bayern Monaco - Germania)
Ladurner Maximilian (2001, 206, C, Dolomiti Energia Trento)
Schina Matteo (2001, 180, P, Old Wild West Udine)
Spagnolo Matteo (2003, 194, P, Real Madrid - Spagna)
Virginio Nicolò (2003, 204, G, Openjobmetis Varese)

Le squadre di club si riferiscono alla stagione 2020/21


Lo Staff
Direttore Generale: Salvatore Trainotti
Capo Delegazione: Roberto Brunamonti
Allenatore: Adriano Vertemati
Assistenti: Antonio Bocchino, Alberto Martelossi
Videoanalista: Pietro Caddeo - da remoto
Preparatore fisico: Dario De Conti
Medico: Roberto Ciardo
Ortopedico: Alessandro Gildone
Fisioterapista: Iacopo Mancini
Team Manager: Federico Ciccodicola ]]>
Thu, 22 Jul 2021 20:18:00 UTC
<![CDATA[Nazionale A maschile - Tokyo 2020. Primo allenamento degli Azzurri alla Saitama Super Arena. Azzurre quasi pronte al debutto. Le voci di Ricci, Spissu, D'Alie e Capobianco ]]> Tokyo. La Saitama Super Arena dall’esterno sembra un’astronave. A un’ora dalla Capitale giapponese, il mega impianto che ospiterà tutte le partite di basket ai Giochi Olimpici, è una perla che purtroppo non potrà accogliere i tifosi. Un peccato, perché il colpo d’occhio sarebbe stato fantastico. Meno memorabili i ricordi Azzurri alla Super Dome: al Mondiale del 2006, l’Italia giocò proprio qui uno sfortunato ottavo di finale contro la Lituania.

A distanza di 15 anni, gli Azzurri sono tornati oggi in quell’impianto per il primo allenamento giapponese sul campo che li vedrà impegnati contro la Germania domenica 25 luglio alle ore 13.40 locali (le 6.40 del mattino in Italia). Le sensazioni, ovviamente, sono di segno completamente opposto.

"Le emozioni – ha osservato Giampaolo Ricci – si accavallano di giorno in giorno. L'Arena dove giocheremo è incredibile, peccato non ci sarà pubblico, fa impressione anche solo giocare col pallone con il logo Tokyo 2020”.
La sua carriera è esplosa negli ultimi anni, anche grazie al CT Sacchetti, che lo ha avuto con sé a Cremona lanciandolo anche in Nazionale. Era l’estate del Mondiale e “Pippo” da quel momento ha preso letteralmente il volo: lo Scudetto conquistato con la Virtus Bologna, il trasferimento a Milano e soprattutto l’exploit di Belgrado, lui che nel 2019 fu uno degli ultimi due dolorosissimi “tagli” del CT prima della rassegna iridata in Cina.
“Domani – continua Ricci – ci attende la cerimonia di inaugurazione e credo che sarà un momento destinato a rimanere indelebile nei nostri ricordi. Ci stiamo allenando bene, l'intensità è quella giusta e le gambe stanno tornando quelle di Belgrado. Ci attende un esordio molto difficile ma sono certo che ci arriveremo pronti".

Marco Spissu invece ha fatto il suo debutto in Azzurro a febbraio 2020 nella vittoria della Nazionale a Napoli contro la Russia. Per via della pandemia sembra passata una vita ma in realtà è trascorso poco più di un anno. In appena 12 presenze, il playmaker sardo ha ottenuto una qualificazione europea (anche se l’Italia ha gareggiato da fuori classifica essendo uno dei Paesi ospitanti dell’EuroBasket 2022 con il girone di Milano) e la storica qualificazione olimpica. Niente male davvero: “Incredibile – ha detto – un domani realizzeremo tutti dove siamo realmente. Intanto non sto nella pelle per quando ci sarà la cerimonia di apertura. Qui al Villaggio si vive un’atmosfera incredibile e non sai dove girarti perché ci sono atlete ed atleti che vengono da ogni parte del mondo e che praticano tutte le discipline. Una cosa del genere non so dove altro si possa vivere. Oggi primo allenamento alla Saitama Super Arena, dove poi giocheremo tutte le partite: un impianto da fantascienza, enorme e organizzato a meraviglia. Non vediamo l’ora di giocarci. Manca ancora un po’ e fino a domenica studieremo i nostri avversari nei dettagli. Di certo non sarà semplice. Per il momento ci concentriamo su noi stessi”.

Quasi pronte anche le ragazze della Nazionale 3x3 femminile: l’esordio è previsto per sabato 24 luglio all’Aomi Urban Sports Park con il doppio impegno contro Mongolia e Francia.

“Sono molto contenta – ha commentato la capitana delle Azzurre Rae Lin D’Alie – come tutto il resto della squadra, perché stiamo preparando bene il nostro esordio. Il Villaggio ci trasmette ulteriore energia. Non vediamo l'ora di entrare nella competizione, questi cinque giorni voleranno e saranno ricordati da noi per tutta la vita: ecco perché vogliamo fare qualcosa di speciale, con lo stesso spirito messo in campo a Debrecen e che ci ha portato fin qui".

"Cosa ci aspettiamo da questo torneo? – si chiede coach Andrea Capobianco – di giocare sempre al massimo delle nostre possibilità, di non lasciare nulla di intentato in una competizione che può capitare anche una sola volta nella vita. Questo dobbiamo chiedere a noi stessi, poi a fine partita guarderemo il punteggio e faremo i complimenti a chi eventualmente è stato più forte di noi. Il 3x3 è un gioco esaltante, che propone emozioni continue e sempre diverse”.

Tutte le partite della Nazionale maschile saranno in diretta su Rai Due (durante il live potranno esserci flash da altri campi gara in caso di possibili medaglie Azzurre) e su discovery+ e Eurosport Player.

Tutte le gare della Nazionale femminile 3x3 saranno in diretta su discovery+ e Eurosport Player.
Su Rai Due, le gare saranno inserite all’interno del flusso olimpico della testata.


Nazionale Maschile

#0 Marco Spissu (1995, 184, P)
#1 Niccolò Mannion (2001, 188, P/G)
#7 Stefano Tonut (1993, 194, G)
#8 Danilo Gallinari (1988, 208, A)
#9 Nicolò Melli (1991, 206, A)
#13 Simone Fontecchio (1995, 203, A)
#16 Amedeo Tessitori (1994, 208, C)
#17 Giampaolo Ricci (1991, 202, A)
#24 Riccardo Moraschini (1991, 194, G)
#31 Michele Vitali (1991, 196, G)
#33 Achille Polonara (1991, 205, A)
#54 Alessandro Pajola (1999, 194, P)

Nazionale 3x3 Femminile

#3 Rae Lin D’Alie (1987, 160)
#4 Chiara Consolini (1988, 182)
#5 Marcella Filippi (1985, 186)
#8 Giulia Rulli (1991, 185)


Torneo di basket maschile (Saitama Super Arena)

Domenica 25 luglio
Germania-Italia (6.40 italiane, 13.40 locali)
Australia-Nigeria (10.20 italiane, 17.20 locali)

Mercoledì 28 luglio
Nigeria-Germania (03.00 italiane, 10.00 locali)
Italia-Australia (10.20 italiane, 17.20 locali)

Sabato 31 luglio
Italia-Nigeria (06.40 italiane, 13.40 locali)
Australia-Germania (10.20 italiane, 17.20 locali)

Martedì 3 agosto
Quarti di finale

Giovedì 5 agosto
Semifinali

Sabato 7 agosto
Finali


Gli altri gruppi

Gruppo A
Iran, Francia, USA, Repubblica Ceca

Gruppo C
Argentina, Giappone, Spagna, Slovenia

La formula
Il torneo Olimpico si disputa dal 25 luglio al 7 agosto. Le 12 squadre qualificate sono divise in tre gironi da quattro formazioni ciascuno. Accedono ai quarti di finale le prime due classificate di ogni girone e le due migliori terze. Per determinare gli accoppiamenti dei quarti di finale verrà effettuato un sorteggio: le tre squadre vincitrici dei tre gironi e la migliore seconda saranno inserite nella prima urna mentre le rimanenti due squadre seconde classificate e le due migliori terze saranno inserite nella seconda urna. Le squadre nello stesso girone della prima fase non potranno essere sorteggiate l'una contro l'altra.

Torneo di basket 3x3 femminile (Aomi Urban Sports Park)

Sabato 24 luglio
Italia-Mongolia (10.30 italiane, 17.30 locali)
Italia-Francia (14.25 italiane, 21.25 locali)

Domenica 25 luglio
Italia-Romania (03.40 italiane, 10.40 locali)
Italia-Cina (07.25 italiane, 14.25 locali)

Lunedì 26 luglio
Italia-Giappone (07.25 italiane, 14.25 locali)
Italia-USA (10.55 italiane, 17.55 locali)

Martedì 27 luglio
Italia-Russian Olympic Committee (10.25 italiane, 17.25 locali)
Quarti di finale (orari da stabilire)

Mercoledì 28 luglio
Semifinali (orari da stabilire)
Finali (orari da stabilire)

La formula
Tutte le 8 squadre sono state inserite nello stesso girone e si sfidano nei primi tre giorni e mezzo di gara l’una contro l’altra. Le prime sei classificate accedono alla fase a eliminazione diretta, con le prime due squadre classificate qualificate direttamente alle semifinali.
]]>
Thu, 22 Jul 2021 12:52:00 UTC