home fip
basket community
Sponsor Maglia Azzurra
Sponsor Maglia Azzurra
Sponsor Tecnico
Sponsor Tecnico
Top Sponsor Shorts
Top Sponsor Shorts
Top sponsor
Top sponsor
Sponsor
Sponsor
Giovanilecomitato regionale

UNDER 17 MASCHILE - PORTO SANT'ELPIDIO

Indietro
9 Giugno 2014
Finale Nazionale BEKO U17. I risultati della 1a giornata
Porto S. Elpidio e Civitanova Marche. Va in archivio la prima giornata della Finale Nazionale BEKO Under 17 - Trofeo Claudio Monti 2014. Prime vittorie per Virtus Bologna e Campus Varese (Girone A), Aurora Desio e Stella Azzurra (Girone B), Benetto Treviso e Armani Junior Milano (Girone C), Umana Reyer Venezia e Assigeco Casalpusterlengo (Girone D).


I risultati della 1a giornata

Girone A
Unipol Banca Virtus Pall. Bologna - Latina Basket 87-52
Victoria Libertas Pall. Pesaro - Elmec Campus Varese 60-68

Girone B
Pall. Aurora Desio - Libertas Cernusco 77-70
ore 20.00 SDM Stampi Recanati - Stella Azzurra 33-64


campo B - Civitanova Marche

Girone C
BSL Jato San Lazzaro - Benetton Basket Treviso 50-56
Armani Junior Milano - Uniweb Cantu’ 67-40

Girone D
Basket Rimini Crabs - Umana Reyer Venezia 59-82
Assigeco Casalpusterlengo - Virtus Siena 81-60


Il programma della 2a giornata

Girone A (Civitanova Marche)
ore 14.00 Unipol Banca Virtus Bologna - Victoria Libertas Pesaro
ore 16.00 Latina Basket - Elmec Campus Varese

Girone B (Civitanova Marche)
ore 18.00 Aurora Desio - SDM Stampi Recanati
ore 20.00 Libertas Cernusco - Stella Azzurra

Girone C (Porto S. Elpidio)
ore 14.00 Benetton Treviso - Uniweb Cantù
ore 16.00 BSL San Lazzaro - Armani Junior Milano

Girone D (Porto S. Elpidio)
ore 18.00 Umana Reyer Venezia - Virtus Siena
ore 20.00 Rimini Crabs - Assigeco Casalpusterlego


Girone A

Unipol Banca Virtus Pall. Bologna - Latina Basket 87-52

Esordio d'autorità per l'Unipol Virtus Bologna sul legno del Palazzetto di Porto S. Elpidio. Contro il Latina Basket i ragazzi di coach Sanguettoli ci mettono un periodo, il primo, a prendere le misure alla pressione dei rivali. Dal secondo quarto in poi è invece un monologo delle Vu Nere, spietate nel rubare tanti palloni al roster di coach Guratti e a partire nei contropiedi che allargano la forbice fino al +18 di metà gara (45-27). La regia di Lorenzo Penna (12) e la verve realizzativa di Nikolic (15), Vercellino e Oxilia (entrambi con 14) sono le armi con cui i virtussini amministrano nella seconda parte del match, tarpando ogni velleità dei volenterosi laziali e annichilendoli con un perentorio 87-52.


VIRTUS BOLOGNA - LATINA BASKET 87-52 (19-13, 26-14, 27-19, 15-6)
VIRTUS BOLOGNA: Graziani 2 (1/2, 0/1), Sitta 6 (3/5, 0/3), Bonanno 0 (0/1), Vercellino 14 (7/10), Oxilia 14 (5/8, 1/3), Ballanti 0 (0/1 da tre), Conti 6 (1/2, 1/2), Zani 11 (4/6, 1/2), Nikolic 15 (6/11, 0/1), Carella 7 (3/4), Penna 12 (4/9, 1/2), Cattapan Tiri
Liberi: 7/14 - Rimbalzi: 54 39+15 (Vercellino 12) - Assist: 18 (Sitta, Vercellino, Penna 3). All. Marco Sanguettoli
LATINA BASKET: Capasso 10 (3/9, 1/5), De Ninno 8 (3/9, 0/1), Ripepi, Guerra 9 (1/7), Cimino 13 (4/6, 1/2), Piccinini 6 (0/1, 1/2), Petrolini 0 (0/4, 0/1), Salvalaggio, Chiarato 0 (0/1), Tricarico 1 (0/1 da tre), Di Ianni 3 (0/4, 1/5), Sale 2 (1/1, 0/3) Tiri Liberi: 16/27 - Rimbalzi: 26 19+7 (Capasso 6) - Assist: 7 (Capasso, De Ninno, Di Ianni 2). All. Marco Guratti

Victoria Libertas Pall. Pesaro - Elmec Campus Varese 60-68

Il Campus Varese fa suo il match contro la Victoria Libertas Pesaro e si assicura la gara contro il Latina Basket nella seconda giornata del Girone A. Non è semplice il compito per i ragazzi di coach Schiavi, che nel primo tempo soffrono l'intensità dei biancorossi, sospinti da tanto pubblico arrivato dalla vicina Pesaro. La prima metà gara è anzi di marca VL e vede Brandon Solazzi in grande spolvero, con 12 punti in 20 minuti (chiuderà a 22) essenziale per il vantaggio di +2 (31-29) al riposo lungo. I lombardi rimangono in scia e aumentano i giri. Sospinto dalla prestazione maiuscola di Filippo Testa (25 punti, 28 di valutazione), il Campus mette il naso davanti. Il tabellone non cambierà più padrone, perché nonostante i parziali racimolati dai marchigiani, Varese non perde concentrazione e chiude 68-60.



VICTORIA LIBERTAS - CAMPUS VARESE 60-68 (17-11, 14-18, 14-20, 15-19)
VICTORIA LIBERTAS: Occhialini, Vincenzetti 5 (1/3, 1/1), Clementi, Solazzi 22 (8/16, 1/6), Cesana 6 (3/5, 0/1), Benedetti 5 (1/7, 1/5), Serpilli 5 (1/3, 1/5), Bocconcelli 2 (1/1, 0/1), Giacomini, Goffi 4 (2/2), Simioni 11 (5/11) Tiri Liberi: 4/8 - Rimbalzi: 41 31+10 (Simioni 10) - Assist: 11 (Simioni 4) - Cinque Falli: Vincenzetti. All. Pentucci
CAMPUS VARESE: Moalli 9 (2/3), Ferretti 6 (0/3, 2/5), Maruca 8 (3/9, 0/3), Calzavara 0 (0/3, 0/2), Testa 25 (5/9, 2/6), Santandrea, Pagani 8 (3/10), Ferrabue 0 (0/1), Lo Biondo A. 0 (0/1, 0/2), Sandrinelli 9 (0/3, 3/4), Lo Biondo M. 3 (1/3 da tre)
Tiri Liberi: 18/27 - Rimbalzi: 38 27+11 (Maruca, Pagani 10) - Assist: 10 (Moalli, Maruca 4). All. Schiavi



Girone B

Pall. Aurora Desio - Libertas Cernusco 77-70

Va all'Aurora Desio il secondo derby lombardo di giornata giocato contro la Libertas Cernusco. Fra due squadre che si conoscono a memoria non ci sono punti ciechi agli occhi dei due allenatori, che sanno dove arginare i rivali e dove poter far breccia. I bufali hanno la mira dei giorni migliori, e le bombe di Franco (14) e Antelli (15) sono il fattore che regala ai ragazzi di coach Cornaghi grandi soddesfazioni nella prima parte. L'Aurora non è da meno e risponde con i canestri di Esposito e Corbetta. L'equilibrio si mantiene fino al quarto periodo, quando il break griffato Parma (16 punti) fa pendere l'ago della bilancia a favore di Desio.

AURORA DESIO - LIBERTAS CERNUSCO 77-70 (16-18, 17-14, 18-19, 26-19)
AURORA DESIO: Colombo, Castiglioni 9 (3/3, 1/3), Maspero 2 (1/3, 0/1), Albique 8 (3/7, 0/1), Caglio 4 (2/3), Esposito 14 (5/12, 0/1), Scroccaro 10 (5/8), Parma 16 (3/9, 2/6), Corbetta 12 (3/7, 2/3), Mazzoleni 2 (1/1)
Tiri Liberi: 10/13 - Rimbalzi: 37 24+13 (Esposito 14) - Assist: 9 (Albique 3)
LIBERTAS CERNUSCO: Battaioni 2 (1/3), Antelli 15 (2/8, 2/6), Federico Galletti 9 (1/1, 1/2), Sirtori 13 (5/8, 1/5), Franco 14 (1/2, 4/10), Buffo 6 (1/4), Vivian 0 (0/1, 0/1), Mapelli, Binaghi 2 (1/1), Ciancio 9 (2/5, 1/1)
Tiri Liberi: 15/22 - Rimbalzi: 31 22+9 (Antelli, Franco 6) - Assist: 14 (Antelli 5)


SDM Stampi Recanati - Stella Azzurra 33-64

Non poteva trovare cliente peggiore l'SDM Stampi Recanati per il suo esordio alla Finale Nazionale. Il sogno di essere fra le prime 16 d'Italia si trasforma per la squadra di coach Magrini in un incubo lungo 40 minuti. Dall'altra parte del Palasport di Porto S. Elpidio c'è infatti la Stella Azzurra, fra le più accreditate per la vittoria finale e desiderosa di stabilire le gerarchie già dai primi minuti di gioco. Non c'è partita fra i nerostellati e i marchigiani, che toccano quota 10 punti a pochi secondi dalla fine del secondo periodo. Va spedita invece la squadra di coach D'Arcangeli (40-11 all'intervallo lungo) che così può ampliare le rotazioni (spesso a riposo gli attesi La Torre e Moretti) e dare spazio a tutti.

STAMPI RECANATI - STELLA AZZURRA 33-64 (8-23, 3-17, 17-17, 5-7)
STAMPI RECANATI: Claudio Perri, Cuccoli 0 (0/1, 0/1), Pezzotti 3 (1/10), Catena 2 (1/3), Raponi 3 (1/2, 0/3), Castagnari G. 12 (1/3, 2/6), Castagnari L. 4 (0/1, 1/2), Malizia, Nicolini 0 (0/1 da tre), Cingolani 9 (0/3, 3/8)
Tiri Liberi: 7/12 - Rimbalzi: 22 19+3 (Pezzotti, Castagnari G. 6) - Assist: 6 (Cuccoli 2)
STELLA AZZURRA: Moretti 9 (3/3 da tre), La Torre 9 (0/1, 2/3), Palsson 11 (2/3, 2/5), Capuano 3 (1/4 da tre), Vitale 4 (2/9, 0/3), Poccioni 2 (1/3, 0/1), Radonjic 6 (3/7, 0/1), Ulaneo 5 (2/7), Gazineo 4 (1/2), Sorrentino 3 (1/2, 0/6), Antonaci 0 (0/3), Valentini 8 (2/5)
Tiri Liberi: 12/19 - Rimbalzi: 52 30+22 (Ulaneo, Antonaci 7) - Assist: 12 (Palsson 3)

Girone C

BSL Jato San Lazzaro - Benetton Basket Treviso 50-56

Opening match da incorniciare quello fra BSL San Lazzaro e Benetton Treviso. Fra due squadre con molti giocatori classe '98 e addirittura '99 il match è subito contraddistinto da grande intensità. Il primo strappo è degli emiliani di coach Rocca (19-12 a fine primo periodo), ma il totale black out realizzativo del secondo quarto permette ai ragazzi della Ghirada di rifarsi sotto. Nei primi cinque minuti dell'ultimo periodo la Benetton aumenta i giri e con Barbon (14 punti) arriva al massimo vantaggio (51-41). Trainata da Woldetensae (15) la BSL mostra vitalità, ma alla sirena il 56-50 premia la squadra di coach Mian.

BASKET SAVE MY LIFE - BENETTON TREVISO 50-56 (19-12, 4-18, 18-17, 9-9)
BASKET SAVE MY LIFE: Maria Sgorbati 6 (2/6, 0/2), Burresi 5 (1/1, 1/2), Fornasari 0 (0/1, 0/1), Tomas Woldetensae 15 (3/8, 3/7), Bernardi 0 (0/3), Forni, Roncarati, Masare' 6 (1/4, 1/4), Puzzo 6 (0/2, 2/9), Ginevri, Degli Esposti 4 (2/5, 0/2), Mellara 8 (4/9, 0/1) Tiri Liberi: 3/4 - Rimbalzi: 38 32+6 (Mellara 9) - Assist: 9 (Maria Sgorbati, Masare' 3) - Cinque Falli: Mellara. All. Rocca Roberto
BENETTON TREVISO: Esposito 5 (1/3, 1/2), Coassin 2 (1/4, 0/1), Varaschin 9 (4/7, 0/1), Cappellazzo 0 (0/1), Fazioli 4 (0/4), Cancian, Ghirardo 0 (0/1), Barbon 14 (4/10, 2/5), Michelin 7 (2/6), Rossi 2 (1/3, 0/2), Lovisotto 13 (5/11, 1/1), Giacuzzo 0 (0/2) Tiri Liberi: 8/14 - Rimbalzi: 45 34+11 (Michelin 10) - Assist: 7 (Rossi 4). All. Mian Marco

Armani Junior Milano - Uniweb Cantu’ 67-40

Sale a 2 punti in classifica l'Armani Junior Milano, che si impone sulla Pallacanestro Cantù per 67-40. E' da due volti il derby lombardo fra due squadre che in stagione si erano già affrontate in regular season e nella fase a orologio (tre vittorie per l'Olimpia). Il primo periodo, e larga parte del secondo, è contraddistinto da tanto equilibrio, e anzi i ragazzi di coach Gerosa sono spesso avanti nel punteggio (Fioravanti è terminale da 13 punti). Proprio pochi istanti prima dell'intervallo lungo però, i meneghini operano il sorpasso (25-21). Nella seconda metà gara la svolta decisiva: dalla difesa forte, inconfondibile marchio di fabbrica dell'Armani Junior di coach Galbiati, i milanesi trovano lo sprint che lascia al palo gli avversari. La forbice si allarga con capitan Villa (12), Carzaniga (12) e Pecchia (11) fino all'impietoso +27.



OLIMPIA MILANO - PALL CANTU 67-40 (9-16, 16-5, 16-14, 26-5)
OLIMPIA MILANO: Villa 12 (6/12, 0/2), Viganò 4 (2/3, 0/3), Carzaniga 12 (0/2, 4/10), Toffali 3 (0/4, 0/1), Colombo 8 (1/3, 0/3), Carrara, Pecchia 11 (5/8), Di Meco 0 (0/1), Loizate 4 (2/3, 0/1), Rossi 7 (1/5, 1/5), Badocchi 2 (1/1, 0/2), Chiesa 4 (2/2) Tiri Liberi: 12/18 - Rimbalzi: 39 22+17 (Colombo, Pecchia 6) - Assist: 6 (Villa, Toffali 2). All. Galbiati
PALL CANTU: Donadoni 4 (2/6, 0/2), Gastoldi, Casadio 2 (0/4, 0/1), Spinelli 2 (1/1), Accursio 0 (0/1, 0/2), Cesana 9 (0/5, 1/3), Sangiorgio, Nwohuocha 2 (0/7), Ripamonti 0 (0/1 da tre), Baparape 4 (2/3, 0/2), Guerra 4 (2/3), Fioravanti 13 (3/4, 1/3) Tiri Liberi: 14/16 - Rimbalzi: 32 23+9 (Fioravanti 7) - Assist: 5 (Accursio 3) - Cinque Falli: Donadoni. All. Gerosa


Girone D

Basket Rimini Crabs - Umana Reyer Venezia 59-82

L'Umana Reyer Venezia bagna con un netto successo il suo esordio alla Finale Nazionale Under 17. Comincia dunque nel migliore dei modi il cammino dei ragazzi di coach Zanatta, che con buona parte di questa squadra ha vinto nel 2012 lo Scudetto Under 15 a Desio. Di quel roster (in finale battuta la Stella Azzurra) sono molti i giocatori ancora in orogranata, a partire da Bolpin e Crivellari, fra i più utilizzati nella bella vittoria contro i Rimini Crabs. Non facevano parte della spedizione di Desio invece Visconti e Criconia, i due classe '98 veri e propri mattatori con 19 e 18 punti a referto. Quello della Reyer è un successo costruito con alte percentuali dal campo (oltre il 50% da 2 e il 41% da 3) e con una seconda metà gara in cui Venezia, continuando a difendere con pressione, ha azzerato la resistenza dei rivali, domati per 82-59.

BASKET RIMINI - REYER VENEZIA 59-82 (16-26, 17-20, 7-19, 19-17)
BASKET RIMINI: Bologna 0 (0/1), Meluzzi 6 (0/3, 2/5), Provesi 4 (2/3), Pellegrini 0 (0/1), Giovanardi 0 (0/2, 0/1), Succi 0 (0/1), Perez 2 (1/5, 0/4), Hadzic 14 (5/8, 0/2), Signorini 5 (1/3, 1/1), Magliello 8 (3/12, 0/3), Maveric 6 (2/5), Ivanov Chavdarov 14 (6/8)
Tiri Liberi: 10/13 - Rimbalzi: 32 16+16 (Hadzic 7) - Assist: 6 (Perez 2)
REYER VENEZIA: Perzolla 4 (2/6, 0/1), Farinella 19 (5/7, 2/6), Crivellari 3 (0/2, 1/1), Price 2 (1/1), Criconia 18 (1/1, 4/5), Pederzini 0 (0/1, 0/2), Bolpin 6 (3/7, 0/1), Ambrosin 6 (3/4, 0/1), Don, Bovo 8 (4/6), Zucca 2 (1/1, 0/1), Trevisan 14 (4/6, 2/4)
Tiri Liberi: 7/10 - Rimbalzi: 36 25+11 (Price, Trevisan 6) - Assist: 18 (Crivellari, Bolpin 4)

Assigeco Casalpusterlengo - Virtus Siena 81-60

L'Assigeco Casalpusterlengo si scrolla di dosso la resistenza di Virtus Siena al termine di una gara equilibrata per i primi tre periodi. Le due squadre vanno a braccetto dalla palla a due, con i lodigiani che faticano tantissimo a trovare spazio nel pitturato senese ben controllato da Guariglia e Vadi. I ragazzi di coach Vezzosi sfruttano i due lunghi sotto entrambi i canestri, e in fase offensiva sono aiutati anche dal talento di Matteo Pagano. La difesa forte di Siena, che costringe l'Assigeco a soluzioni perimetrali e spesso forzate, costa però un accumulo di falli proprio di Guariglia (16) e Vadi (11), costretti nelle fasi calde del secondo tempo a giocare a singhiozzo per non incappare nel quarto e quinto fallo. Con il passare dei minuti i ragazzi di coach Andreazza fiutano la chance e, sfruttando la maggiore profondità realizzativa del roster (Costa è il best scorer con 15 punti), trovano il break decisivo che sposta la partita verso Casalpusterlengo. Nell'ultimo periodo la Virtus Siena non ne ha più, e con soli 4 punti segnati vede scappar via i rivali sull'81-60.

UCC CASALPUSTERLENGO - VIRTUS SIENA 81-60 (20-23, 17-15, 21-18, 23-4)
UCC CASALPUSTERLENGO: Costa 15 (4/9, 1/2), Dincic 10 (2/7), Gallinari 14 (2/6, 1/8), Diouf 10 (4/6), Brigato 10 (5/7), Sela 5 (1/4, 0/2), Fantauzzi 0 (0/3, 0/2), Provenzani 7 (1/6, 1/4), Ivanyuk 10 (3/3, 1/3)
Tiri Liberi: 25/31 - Rimbalzi: 41 27+14 (Dincic 9) - Assist: 9 (Costa 3)
VIRTUS SIENA: Ceccatelli 6 (1/3 da tre), Manganelli 13 (4/12, 0/8), Pagano G. 3 (1/2 da tre), Bartoletti 0 (0/1 da tre), Pagano M. 11 (4/12, 0/1), Mucci 0 (0/2, 0/3), De Martino 4 (2/5, 0/2), Vadi 7 (3/8), Guariglia 16 (8/12)
Tiri Liberi: 12/18 - Rimbalzi: 45 29+16 (Guariglia 14) - Assist: 5 (Manganelli, Pagano M. 2) - Cinque Falli: Vadi


Ufficio Stampa FIP






Condividi ...
U18 M Ecc. '20
2/7 Giugno
Milano
U16 M Ecc. '20
15/21 Giugno
Udine
U15 M Ecc. '20
27/5 - 2/6
Cecina
U14 M '20
22/28 giugno
Pordenone
U18 F '20
2/7 Giugno
Milano
U16 F '20
13-20 Giugno
Rovigo
U14 F '20
21-27 Giugno
Roseto degli Abruzzi
calendario eventi
© 2015 Federazione Italiana Pallacanestro - Giovanile - Privacy Policy    Cookie Policy
credits sendoc.it
Gazzetta
Uliveto
Autovia
Cantine Maschio
orogel.it
Sixtus
www.bricofer.it
www.spaldingbros.com

Media Partner

Fornitori Ufficiali

Fisiowarm
Vettore Medical
YouteCar

Official Medical Partner